Seleziona l'Anno Accademico:     2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022 2022/2023
Docente
ANDREA LADDOMADA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[11/75]  ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE [75/55 - Ord. 2017]  ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI TURISTICI 9 54

Obiettivi

Il corso di Ragioneria Generale ed Applicata fa parte degli insegnamenti dell’Area Aziendale. Quale naturale prosecuzione del corso di Economia Aziendale, in questo corso verranno trattati argomenti relativi a rilevazioni in contabilità generale di operazioni di gestione più complesse, valutazione e rappresentazione in bilancio delle poste secondo la normativa civilistica e i principi contabili italiani (OIC), con cenni ai principi contabili internazionali (IAS/IFRS). Inoltre, per gli aspetti strettamente legati alla tenuta della contabilità generale e alla redazione del bilancio di esercizio in questo corso verranno approfondite le norme sull’imposta sul valore aggiunto (IVA) e sulla tassazione sul reddito d’impresa (IRES e IRAP).I risultati dell’apprendimento attesi sono declinabili in base ai seguenti Descrittori di Dublino, secondo lo schema seguente:
1. Conoscenza e capacità di comprensione. Il corso permette la comprensione della redazione del Bilancio d’esercizio secondo la normativa civilistica e i principi contabili italiani (OIC) e sulla rilevazione, valutazione e rappresentazione in bilancio delle poste in base a metodi alternativi, comprendendo le relative conseguenze sul livello informativo del bilancio e sul carico tributario dell’impresa;
2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione. Il corso consente agli studenti di applicare i concetti fondamentali appresi a casi aziendali concreti e fornisce le linee guida per la loro rilevazione, valutazione e rappresentazione in bilancio;
3. Autonomia di giudizio: il corso migliora le capacità di interpretare i risultati contabili, di formulare autonomi giudizi e soluzioni, e di interpretare dati di rilevanza economico-aziendale, anche attraverso degli esempi;
4. Abilità comunicative. Gli studenti saranno stimolati ad intervenire in classe; il corso contribuisce a migliorare il linguaggio economico/aziendale specifico della disciplina di bilancio, necessario per illustrare e commentare l’andamento patrimoniale, finanziario e reddituale dell’impresa;
5. Capacità di apprendimento. Il corso sviluppa le competenze necessarie per sostenere ulteriori esami, in particolare nelle materie contabili-professionali.

Prerequisiti

Per la proficua comprensione degli argomenti è indispensabile che lo studente abbia già acquisito i contenuti di Economia Aziendale.

Si consiglia adeguata conoscenza:
• del calcolo computistico
• della logica della partita doppia e del funzionamento del mastro
• dei concetti di reddito e capitale
• dei principi di redazione del bilancio d’esercizio ed in particolare di
• operazioni di gestione e delle rettifiche di assestamento
• chiusura e riapertura dei conti
• degli schemi di bilancio.

Contenuti

La contabilità generale delle imprese
• Le rilevazioni contabili delle principali operazioni di gestione:
- gli acquisti, le vendite e il loro regolamento nel commercio intra/extra comunitario e estero (e relativa normativa IVA)
- le operazioni in titoli
- gli effetti all’incasso e allo sconto; le ricevute bancarie
- il factoring; il leasing operativo e finanziario
- le operazioni sul capitale netto (costituzione società, aumenti e riduzioni capitale, distribuzione utile, copertura perdite)
- i contributi pubblici
• Le rilevazioni per la determinazione del reddito d’esercizio e del capitale di funzionamento:
- le fatture da emettere e da ricevere
- le partite passive da liquidare
- i ratei e i risconti
- la svalutazione dei crediti
- i fondi per rischi e oneri
- la capitalizzazione dei costi d’esercizio
- le rimanenze di magazzino
- gli ammortamenti e le svalutazioni
- il trattamento di fine rapporto
- le imposte sul reddito
• La riapertura dei conti.

Il bilancio d’esercizio delle imprese:
• gli obiettivi del bilancio di esercizio e i destinatari dell’informativa contabile;
• la composizione del bilancio di esercizio secondo la normativa civilistica;
• la clausola generale della chiarezza e della rappresentazione veritiera e corretta;
• i principi di redazione del bilancio;
• gli schemi di Stato Patrimoniale, di Conto Economico e Rendiconto Finanziario
• cenni ai principi contabili internazionali IAS/IFRS
• il contenuto della Nota Integrativa e della Relazione sulla gestione
• il bilancio in forma abbreviata e il bilancio delle micro-imprese.
• I criteri di valutazione delle principali poste di bilancio (norme del codice civile, principi contabili OIC e disposizioni del TUIR):
- immobilizzazioni materiali
- immobilizzazioni immateriali
- immobilizzazioni finanziarie (cenni)
- crediti
- rimanenze di magazzino e di titoli dell’attivo circolante
- lavori in corso su ordinazione (cenni)
- TFR
• imposte correnti, differite e anticipate.

Metodi Didattici

Il metodo di insegnamento consiste in lezioni frontali e partecipate svolte in aula dal docente (54 ore) accompagnate dallo svolgimento di casi applicativi con il docente o con il tutor.

Verifica dell'apprendimento

L'esame consiste in una prova scritta.Esso consiste in applicazioni (rilevazioni contabili, redazione del bilancio contabile/civilistico, applicazione delle norme tributarie e determinazione del reddito imponibile), domande chiuse ed aperte su tutto il programma del corso.
L’esame scritto si considera superato raggiungendo la sufficienza (18/trentesimi) su ciascuna delle due sezioni in cui è articolata la prova. (rilevazioni contabili, e quesiti teorici/pratici).

Non è prevista una prova intermedia.

L’obiettivo della prova d’esame è verificare il livello di raggiungimento degli obiettivi formativi precedentemente indicati.

Per superare la prova d'esame è necessario acquisire un punteggio minimo di 18 su 30.
Si precisa che l’esame scritto si considera superato raggiungendo la sufficienza (18/trentesimi) su ciascuna delle due sezioni in cui è articolata la prova.
Per superare la verifica con un voto da 18 e 22 è necessario dimostrare un grado almeno sufficiente di conoscenza e comprensione degli argomenti e relative applicazioni, utilizzando un linguaggio tecnico elementare ma appropriato.
I voti da 23 a 26 si raggiungono dimostrando un grado discreto di conoscenza e comprensione e relative applicazioni, utilizzando un linguaggio tecnico vario e appropriato e mostrando un adeguato livello di autonomia di giudizio nell’orientarsi tra le scelte.
I voti da 27 a 30 si raggiungono dimostrando un buono/ottimo livello nella conoscenza e comprensione dei temi trattati e nelle relative applicazioni, con una notevole padronanza del linguaggio tecnico.
Per la lode è necessario eccellere in tutte le parti oggetto di verifica in termini di conoscenze, comprensione, capacità di applicarle, linguaggio e autonomia di giudizio.

Testi

• A. Mura, G. Roberto, Il Sistema di Contabilità Generale delle imprese (Vol.1), Giapplichelli, Torino, 2016.
• A. Mura, G. Roberto, Introduzione al bilancio d'esercizio (Vol. 2), Giappichelli, Torino, 2019.


Slide e testi delle esercitazioni, fornite dal docente disponibile sul canale TEAMS: https://teams.microsoft.com/l/channel/19%3aqLrHKaAR55Spf_1i1FcOwT9A87TV_bShA0ExD1C5XZQ1%40thread.tacv2/Generale?groupId=165c5c2e-60ce-474d-a238-4ac976e05996&tenantId=6bfa74cc-fe34-4d57-97d3-97fd6e0edee1

Altre Informazioni

Sono disponibili e vivamente suggeriti per la preparazione dell'esame i materiali seguenti sulla piattaforma TEAMS:
• Diapositive utilizzate nello svolgimento delle lezioni frontali
• Testi e soluzioni dei casi applicativi svolti durante le esercitazioni

LINK CANALE TEAMS: https://teams.microsoft.com/l/channel/19%3aqLrHKaAR55Spf_1i1FcOwT9A87TV_bShA0ExD1C5XZQ1%40thread.tacv2/Generale?groupId=165c5c2e-60ce-474d-a238-4ac976e05996&tenantId=6bfa74cc-fe34-4d57-97d3-97fd6e0edee1

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie