Seleziona l'Anno Accademico:     2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022 2022/2023
Docente
BEATRICE VENTURI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Blend/modalità mista, Convenzionale 
Lingua Insegnamento
 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[11/75]  ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE [75/15 - Ord. 2017]  AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO 6 36
[11/75]  ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE [75/35 - Ord. 2017]  MARKETING E ORGANIZZAZIONE 6 36

Obiettivi

Il corso consente l'acquisizione di:
CAPACITÀ DI COMPRENSIONE
• comprensione di un linguaggio matematico finanziario rigoroso ed essenziale;
CAPACITÀ DI APPLICARE E COMPRENDERE
•i principali strumenti finanziari di base: leggi di capitalizzazione, rendite, ammortamenti, valutazione degli investimenti ed alcuni concetti sugli strumenti finanziari avanzati con particolare riferimento al mercato dei titoli;
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZE E COMPRENDERE
• problemi di gestione del rischio in ambito economico, finanziario ed aziendale;
CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO
Lo studente sarà incentivato a sviluppare, anche grazie alle esercitazioni in aula, un metodo di studio che renda possibile:
• la conoscenza dei contenuti teorici;
• l’acquisizione della terminologia appropriata allo studio della disciplina;
• la capacità di utilizzare le suddette nozioni per la risoluzione di problemi pratici;
• la capacità di individuare le corrette strategie risolutive e di interpretare i risultati ottenuti;
• la chiarezza espositiva e l'uso corretto della simbologia ;
• la capacità di effettuare ragionamenti corretti di natura interdisciplinare.
Il livello di raggiungimento degli obiettivi dichiarati sarà valutato in sede di verifica dell'apprendimento.

Prerequisiti

Elementi di calcolo fondamentali. Elementi di statistica, di economia e di calcolo infinitesimale.

Contenuti

1)Concetti fondamentali di matematica finanziaria.(quattro ore di lezioni frontali e due di esercitazioni).
2)I regimi dell'interesse semplice e composto.( quattro ore di lezioni frontali).
3)La forza dell'interesse. Le rendite.(quattro ore di lezioni frontali e due di esercitazioni)(quattro ore di lezioni frontali e due di esercitazioni).
4)I prestiti, l'ammortamento e la valutazione.(quattro ore di lezioni frontali e due di esercitazioni).
5)La valutazione degli investimenti(quattro ore di lezioni frontali e due di esercitazioni).
6)La durata media finanziaria. Il tempo di recupero. Il valore attuale netto. Il tasso interno di rendimento(quattro ore di lezioni frontali e due di esercitazioni).
Cenni sul calcolo delle probabilità. Variabili aleatorie. Concetti basilari di processo stocastico (due ore di lezioni frontali).
Alcune applicazioni.

Metodi Didattici

Lezioni frontali ed esercitazioni con partecipazione attiva degli studenti.
Durante le esercitazioni si faranno svolgere degli esercizi agli studenti per verificare se sono in grado di risolvere casi complessi di valutazione di rendite, costituzioni di capitale e ammortamento di prestiti

Verifica dell'apprendimento

raggiungimento degli obiettivi indicati verrà valutato attraverso un elaborato in cui allo studente verranno proposte cinque domande, esercizi e domande teoriche a risposta aperta sull'intero programma, ad ognuna delle quali verrà attribuito un punteggio di sei trentesimi.
Alla luce dei descrittori elencati negli obiettivi formativi, si valuterà:
1) la capacità di utilizzare le suddette nozioni per la risoluzione di problemi pratici;
2) la capacità di individuare le corrette strategie risolutive e di interpretare i risultati ottenuti;
3) la chiarezza espositiva e l'uso corretto della simbologia ;
4) la capacità di effettuare ragionamenti corretti di natura interdisciplinare;
5) la conoscenza dei contenuti teorici.
La valutazione sarà espressa in trentesimi. Per superare lesame anche con il voto minimo, 18, lo studente dovrà dimostrare di conoscere gli argomenti nei loro elementi essenziali (capacità di risolvere semplici problemi di gestione del rischio e padronanza di linguaggio appena sufficiente).
Per ottenere un voto medio (24_26) lo studente dovrà dimostrare, oltre che una buona conoscenza degli argomenti, anche una buona capacità di analisi e di sintesi
Un voto elevato (27-30) sarà attribuito agli studenti che dimostrino anche una buona autonomia di giudizio, sappiano argomentare affermazioni e scelte, ed espongano gli argomenti in maniera chiara e conseguenziale utilizzando una terminologia appropriata.
Nellambito di questa classe di voto, il minimo, 27, potrà essere attribuito allo studente che, pur dimostrando di avere raggiunto tutti gli obiettivi, presenta lacune in aspetti marginali di uno solo degli argomenti discussi.
La votazione 30/30 sarà attribuita agli studenti che non presentano lacune.

La lode è prevista per gli studenti che dimostrino di avere raggiunto tutti gli obiettivi in maniera eccellente e che espongano i concetti in maniera chiara facendo collegamenti trasversali ed interdisciplinari

Testi

Venturi B. Pirisinu A Elementi di Matematica Finanziaria per le Scienze Economiche Giuridiche ed Aziendali, Collana TEMPUS PECUNIA EST 3, Casa Editrice Aracne 2014.
Cacciafesta F. Lezioni di matematica Finanziaria Editore Giappichelli
Capinski M. and Zastawniak T., Mathematics for finance- Springer Verlag , London Limited, 2003.

Altre Informazioni

Ulteriori informazioni saranno disponibili nel sito del docente durante il corso

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie