Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali

Tesi

La docente supervisiona in qualità di relatore tesi di filologia romanza (lavori di critica testuale su testi medievali in italiano, francese e sardo, con diversi approcci possibili, tra cui: trascrizione manoscritti o testi a stampa e/o indagine comparativa con altri codici e/o studio ecdotico e/o studio linguistico e/o studio letterario) e tesi di filologia e linguistica sarda (prevalentemente con un taglio storico-linguistico).

Gli studenti di triennale e magistrale interessati a preparare la tesi di laurea devono aver già sostenuto gli esami con la docente.

È preferibile la conoscenza del francese e dell’inglese a un livello tale da consentire perlomeno la lettura agevole del materiale bibliografico nelle due lingue.

Qualora lo studente avesse maturato un particolare interesse verso un tema o un percorso a propria scelta, potrà proporlo quale argomento di tesi, da definire con la docente, che si riserva di valutarne la praticabilità.

L’assegnazione dell’argomento di tesi e l’impostazione del lavoro avverranno durante incontri in presenza (in studio o su piattaforma teams) nell’orario di ricevimento. A lavoro avviato, le successive letture e correzioni potranno essere inviate via mail; saranno poi fissati dei ricevimenti in base alle necessità che si presenteranno nel corso del lavoro.  

La tesi va richiesta preferibilmente con un anticipo di almeno sei mesi rispetto alla data prevista per l’esame di laurea, per permettere il reperimento dei materiali bibliografici necessari. 

La bozza finale della tesi dovrà essere consegnata alla docente almeno 15 giorni prima della scadenza del caricamento su esse3 in modo da consentire una rilettura finale e l’apporto, da parte dello studente, di eventuali correzioni. La tesi potrà essere discussa, ad insindacabile giudizio della docente, quando avrà raggiunto un livello adeguato.

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie