Seleziona l'Anno Accademico:     2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022 2022/2023
Docente
RITA LADOGANA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[20/41]  ARCHEOLOGIA E STORIA DELL'ARTE [41/00 - Ord. 2011]  PERCORSO COMUNE 12 60

Obiettivi

1. conoscenza e comprensione
Gli studenti acquisiranno le conoscenze relative alle principali linee di sviluppo dell'arte dal secondo Novecento al primo ventennio del XXI secolo. Matureranno la conoscenza dei metodi teorici che hanno strutturato le molteplici pratiche dell'arte contemporanea.
Si persegue, inoltre, l’obiettivo di stimolare la conoscenza dell’arte contemporanea in un dialogo sempre aperto con la ricerca attraverso il continuo aggiornamento bibliografico, la lettura di riviste, la frequentazione di canali on line, la visita ai musei e alle mostre temporanee, favorendo occasioni di incontro con i principali attori del sistema dell’arte.
2. capacità di applicare conoscenza e comprensione;
Gli studenti sapranno inquadrare i fenomeni culturali nel contesto storico e in quello geografico, nella prospettiva di individuarne criticamente le complesse corrispondenze e relazioni, con capacità di comprensione che rafforzano quelle acquisite durante il primo ciclo di studi;
Matureranno la capacità di individuare nell'era del pluralismo culturale la gamma ibrida di usi e rielaborazioni che hanno profondamente mutato la qualità e i materiali dei manufatti definibili opera d’arte.

3. autonomia di giudizio
Gli studenti saranno in grado di formulare giudizi autonomi sul piano storico critico in relazione ai prodotti artistici emersi a partire dagli anni Cinquanta del Novecento, includendo la riflessione sulle chiavi di lettura multiple che la storia dell’arte ha raccolto e messo a disposizione.
4 abilità comunicative
- capacità di saper comunicare i contenuti utilizzando il linguaggio specialistico della disciplina

5. capacità di apprendimento.
Gli studenti saranno in grado di avviare ricerche con adeguato livello di autonomia e potranno interpretare le fonti critiche al fine di acquisire nuove conoscenze anche in prospettiva di un livello di formazione superiore.

Prerequisiti

È considerato presupposto fondamentale avere una buona conoscenza dei fatti storici che hanno interessato l’Europa e l’America nel XX secolo. È importante avere una conoscenza di base dell’evoluzione cronologica degli stili e dei movimenti artistici della prima metà del Novecento.

Contenuti

Il contenuti del corso si concentrano principalmente sulle vicende artistiche europee e americane dal 1950 ai giorni nostri. Si rende necessario, tuttavia, ripercorrere le principali tappe del modernismo, dall’avanguardia espressionista a Duchamp, per approdare all’analisi della complessità dei linguaggi che hanno caratterizzato le diverse correnti neoavanguardistiche degli anni Sessanta e Settanta: pop art, minimalismo, performance art, arte concettuale. Una specifica attenzione sarà dedicata all’affermarsi del pluralismo, dopo la fine degli anni ottanta, al confronto con le nuove tecnologie e alla tendenza artistica dell’arte relazionale.
Un modulo di approfondimento sarà dedicato al tema dell’arte pubblica.
Saranno inoltre dedicate alcune lezioni monografiche ai protagonisti della scena contemporanea in Sardegna che si sono distinti nel panorama internazionale della ricerca artistica: Maria Lai, Costantino Nivola, Pinuccio Sciola.

Metodi Didattici

Le 60 ore della didattica prevedono prevalentemente lo svolgimento di lezioni frontali in aula. Sono programmate, inoltre, visite ai musei della Sardegna dedicati all'arte contemporanea e visite alle mostre temporanee di argomento inerente alla disciplina.

Verifica dell'apprendimento

La verifica dell’apprendimento avverrà mediante una prova orale volta a verificare le conoscenze maturate e la metodologia appresa
I criteri di attribuzione del voto finale terranno conto di :
1) analisi dei mutamenti estetici in connessione a ragioni storiche e ideologiche
2)padronanza espressiva
3)approccio interdisciplinare alla lettura dei fenomeni artistici
4) capacità di interpretazione critica

Testi

Modulo A

Testi
Da H. Foster, R. Krauss, Y. Bois, B. Buchloh, D. Joselit, Arte dal 1900, Zanichelli, 2006 (vanno bene sia l’edizione del 2013 che quella del 2017), i seguenti paragrafi:

1906. Paul Cézanne muore a Aix-en-Provence, nel sud della Francia: facendo seguito alle retrospettive di Vincent Van Gogh e Georges Seurat dellanno precedente, la morte di Cézanne proietta il Postimpressionismo nel passato storico, con il Fauvismo come suo erede.

1914 Vladimir Tatlin realizza le sue costruzioni e Marcel Duchamp propone i suoi readymade, il primo come trasformazione del cubismo, il secondo come rottura di esso.

1947. La pubblicazione di Possibilities a New York segna la riunione dellEspressionismo astratto come movimento

1961. A dicembre Claes Oldenburg apre nell’East Village di New York Il negozio, un ambiente che imitava lallestimento dei negozi poveri del quartiere, in cui ogni oggetto esposto era in vendita: durante l’inverno e la primavera successici, 10 happening del Ray Gun Theather di Oldenburg ebbero luogo all’interno del negozio.

1973 The Kitchen Center for Video, Music and Dance apre uno spazio a New York: la Video art rivendica il proprio spazio istituzionale all’incrocio di arte visiva e performance, televisione e cinema.

1975 Nel momento in cui la regista Laura Mulvey pubblica il fondamentale saggio Piacere visivo e cinema narrativo, artiste femministe come Judy Chicago e Mery Kelly sviluppano posizioni differenti sulla rappresentazione delle donne.

1988 Gerhard Richter dipinge 18 Ottobre 1977: gli artisti tedeschi credono possibile un rinnovamento della pittura di storia.


1989 Apre a Parigi Les Magiciens de la terre, una selezione di opere d’arte provenienti da diversi continenti: il discorso postcoloniale e i dibattiti multiculturali influenzano sia la produzione che la presentazione dell’arte contemporanea.


2007 a
Parigi riconosce l’importanza dell’artista americano Christian Marclay per il futuro dell’arte d’avanguardia con una grande retrospettiva alla Cité de la Musique; Sophie Calle è invitata a rappresentare la Francia alla Biennale di Venezia; intano la Brooklyn Academy of Music commissiona al sudafricano William Kentridge le scenografie del Flauto Magico



2010 Si inaugura nella Turbine Hall della Tate Modern di Londra la grande installazione di Ai WeiWei Semi di girasole



S. Bordini, Arte Elettronica, Art Dossier n. , “Video Art”, in F. Poli, Arte Contemporanea. Le ricerche internazionali dalla fine degli anni ’50 a oggi (sarà fornito il pdf del testo dalla docente durante le lezioni)



Del Puppo, L'arte contemporanea. Il secondo Novecento, Torino, Einaudi, 2013,
pp. 27-59; pp. 96 -131.


C. Birozzi, M. Pugliese, L’arte pubblica nello spazio urbano, Mondadori 2007, pp. 39-61




Mod B

J. Nigro Covre, Arte contemporanea: tra astrattismo e realismo, Roma, Carocci, 2011, pp. 113-178

Alessandra Pioselli, L'arte nello spazio urbano. L'esperienza italiana dal 1968 ad oggi, Johan&levi, Monza 2015.


- N. Bourriaud, Estetica relazionale, Milano, Postmediabooks 2010, pp. 11-23, pp. 51-63.



Le slides delle lezioni e alcuni pdf dei testi saranno forniti agli studenti durante il corso delle lezioni.

Altre Informazioni

Cittadella dei Musei - Piazza Arsenale, 1
Lunedì 11-13


Piattaforma TEAMS previo appuntamento

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie