Seleziona l'Anno Accademico:     2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022 2022/2023
Docente
RITA LADOGANA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[20/45]  BENI CULTURALI E SPETTACOLO [45/50 - Ord. 2016]  BENI CULTURALI E SPETTACOLO CONVENZIONALE 6 30

Obiettivi

Il corso mira a fornire gli strumenti per la comprensione della storia dell’arte in un'ottica interdisciplinare, di interrelazione con la storia, la letteratura, la filosofia e la scienza.
a) Conoscenza e capacità di comprensione:
1) Gli studenti acquisiranno le conoscenze relative alle principali linee di sviluppo dell'arte europea e americana dal Neoclassicismo agli anni Novanta del Novecento.
2) Matureranno la conoscenza dei metodi teorici che hanno strutturato le molteplici pratiche dell'arte contemporanea.
3) Si persegue, inoltre, l’obiettivo di stimolare la conoscenza dell’arte contemporanea in un dialogo sempre aperto con la ricerca attraverso il continuo aggiornamento bibliografico, la lettura di riviste, la frequentazione di canali on line, la visita ai musei e alle mostre temporanee, favorendo occasioni di incontro con i principali attori del sistema dell’arte*.
B) Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
1) Gli studenti sapranno inquadrare i fenomeni culturali nel contesto storico e in quello geografico.
2) Sapranno leggere i prodotti artistici interpretando la complessità dei significati formali, contenutistici, concettuali e simbolici.
3) Saranno in grado di collaborare ad attività di studio e ricerca, di redazione e pubblicazione di test scientifici*
4) Potranno collaborare alla predisposizione di spazi e strumenti per le attività di laboratorio e delle altre iniziative educative nell’ambito museale, adattando le specificità dei contenuti ai beni storico - artistici e alle categorie di visitatori*
5) Elaborazione di apparati bibliografici, documentali e iconografici nella discipline attinenti*

C) Autonomia di giudizio:
1) Gli studenti saranno in grado di formulare giudizi autonomi sul piano storico critico in relazione ai prodotti artistici emersi nel XIX e XX secolo, includendo la riflessione sulle chiavi di lettura multiple che la storia dell’arte ha raccolto e messo a disposizione.
D) Abilità comunicative:
1) capacità di saper comunicare i contenuti utilizzando il linguaggio specialistico della disciplina.

2) Utilizzare tecniche di comunicazione e adattarle alle varie tipologie di pubblico.*

E) Capacità di apprendere:
Gli studenti saranno in grado di avviare ricerche con adeguato livello di autonomia e potranno interpretare le fonti critiche al fine di acquisire nuove conoscenze anche in prospettiva di un livello di formazione superiore. saprà inoltre migliorare le proprie capacità di apprendimento per affrontare specifici percorsi didattici e di ricerca di secondo livello (Lauree Magistrali e Master).


L’insegnamento concorre al conseguimento dei requisiti di accesso alla figura professionale dello storico dell’arte – III fascia, definita dal D.M. 244 del 20 maggio 2019, e specificamente all’acquisizione di competenze, abilità e conoscenze associate alla professione, descritte nell’allegato 7 al D.M., §3 (cfr. supra gli obiettivi formativi contrassegnati con l’asterisco).




Prerequisiti

E' importante avere conoscenze relative alla storia dell'arte dei secoli XVII e XVIII. Sarebbe utile, inoltre, avere una buona conoscenza delìi fatti storici che hanno interessato la storia europea e americana nell'Ottocento e nel Novecento.

Contenuti

Il modulo A si riferisce alle principali manifestazioni artistiche in pittura, scultura e architettura dalla fine del Settecento, ossia dalla affermazione del Neoclassicismo, fino ai giorni nostri. Verrà tuttavia dato maggior peso a questioni e problemi dell'arte del Novecento: dalle avanguardie storiche (Espressionismo, Cubismo, Futurismo, Dadaismo) alle neoavanguardie degli anni Sessanta e Settanta. In particolare lo studente sarà guidato nella comprensione dei temi che attraversano gran parte dell'arte contemporanea, dalla complessità dell’astrazione ai concetti di ready made, di installazione, di performance, di arte pubblica e relazionale.

Metodi Didattici

Le 30ore della didattica saranno svolte in via prioritaria con lezioni frontali e seminariali in aula. Ai fini del contenimento della pandemia Covid-19, la didattica verrà erogata contemporaneamente sia in presenza sia online, delineando dunque una didattica mista che possa essere fruita nelle aule universitarie ma al contempo anche a distanza. Ogni studente, all'inizio del semestre può optare, con scelta vincolante, per la didattica in presenza o a distanza. In funzione della disponibilità delle aule e del numero di studenti che opteranno perla modalità in presenza, potrà essere prevista comunque una turnazione per l'effettivo accesso in aula.
Si prevedono, sempre nel rispetto delle regole imposte dall'emergenza sanitaria, visite ai Musei e a mostre temporanee e visite agli studi degli artisti.
Sono, inoltre, organizzati incontri con direttori di Musei e curatori.

Verifica dell'apprendimento

L’esame consiste in una prova orale.
I criteri di attribuzione del voto tengono conto di:

1)lettura dell’opera d’arte e inquadramento delle correnti artistiche in senso cronologico e geografico
2)analisi dei mutamenti estetici in connessione a ragioni storiche e ideologiche
3)utilizzo di una terminologia appropriata

Testi

A scelta uno dei seguenti manuali:

Storia dell’arte italiana, diretta da C. BERTELLI, G. BRIGANTI, A. GIULIANO, Electa Mondadori, Milano 1992, vol. 4.

G. C. ARGAN, L’arte moderna 1770-1970, Sansoni, Firenze 1988 o nell’edizione G. C. ARGAN, A. BONITO OLIVA, L’arte moderna 1770-1970. L’Arte oltre il Duemila, Sansoni, Firenze 2002.

E. BERNINI, R. ROTA, Eikon. Guida alla Storia dell’Arte, Laterza, Bari 2006, vol. 3 (Dal Settecento a oggi) o nell’edizione aggiornata Uno sguardo sull’arte, Laterza, Bari 2009, vol. 3 (Dal Settecento a oggi).

Ad integrazione del testo scelto è obbligatorio lo studio di:

M. De Micheli, Le avanguardie artistiche del Novecento, Feltrinelli, 1998, pp. 9-290

A. Vettese, Dal corpo chiuso al corpo diffuso, in F. Poli, Arte Contemporanea. Le ricerche internazionali dalla fine degli anni ’50 a oggi. (sarà fornito il pdf del testo dalla docente durante le lezioni)


Altre Informazioni

Cittadella dei Musei - Piazza Arsenale, 1
Lunedì 11-13


Piattaforma Teams su appuntamento attraverso e mail (ladogana@unica.it)


Altre eventuali comunicazioni
Reperibilità del materiale didattico:
Una parte del materiale didattico, ossia dvd, slides delle lezioni e fotocopie di testi, può essere reperita presso la Biblioteca della Cittadella dei Musei.



Per gli studenti non frequentanti: si prega di contattare il docente almeno due mesi prima di sostenere l’esame.

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie