Seleziona l'Anno Accademico:     2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022 2022/2023
Docente
MARCELLO CAMPAGNA (Tit.)
MICHELE URAS
ROBERTO DEMONTIS
GRAZIELLA BONARIA SALIS
RAIMONDO DERIU
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[40/50]  ASSISTENZA SANITARIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI ASSISTENTE SANITARIO) [45/00 - Ord. 2011]  PERCORSO COMUNE 5 40
[40/59]  TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO) [59/00 - Ord. 2017]  PERCORSO COMUNE 7 56

Obiettivi

Conoscenza e capacità di comprensione: lo studente dovrà Sviluppare le conoscenze sugli effetti sulla salute e la sicurezza dei lavoratori dei fattori di rischio occupazionali approfondendo le conoscenze sulle modalità di valutazione e gestione del rischio e i principi di prevenzione primaria, secondaria e terziaria in Medicina del Lavoro.
Acquisire conoscenze sui principi di Deontologia Professionale.
Sviluppare conoscenze relative al consenso informato, al segreto professionale e alla responsabilità professionale. Sviluppare conoscenze sulla responsabilità civile e penale in ambito di sicurezza sul lavoro e igiene ambientale. Conoscere la normativa vigente sulla salute e sicurezza sul lavoro
Capacità applicative: acquisire capacità nell’applicazione della legislazione vigente in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, anche finalizzata all'esercizio dell'attività di vigilanza e controllo e alla collaborazione nell’ambito della prevenzione degli infortuni e malattie professionali.
Acquisire la capacità di valutare la necessità di accertamenti e di rilevare irregolarità nel corso dell'attività di vigilanza o di consulenza svolta negli ambienti di vita e di lavoro.
Conoscenze i principi relativi alla valutazione dell’esposizione professionale a rumore, vibrazioni, microclima e illuminamento ai fini della valutazione dei rischi.
Conoscere le norme tecniche di riferimento per l’organizzazione e gestione delle strategie di campionamento e prevenzione.
Conoscere i fondamenti sull’utilizzo della strumentazione e l’elaborazione dei dati acquisiti utili per la caratterizzazione dei rischi fisici.
Autonomia di giudizio: Sviluppare competenze nelle valutazioni microclimatiche in ambienti severi e moderati, acquisire capacità sulle metodiche di rivelazioni fonometriche in relazione all’esposizione occupazionale e sull’individuazione dei DPI adeguati tramite calcolo dell’attenuazione. Sviluppare competenze nell’applicazione dei metodi e strumenti per la valutazione del rischio correlato alle vibrazioni trasmesse al corpo intero e al sistema mano-braccio.
Abilità nella comunicazione: Lo studente imparerà ad esporre i dati rilevanti e a comunicare in modo appropriato lo sviluppo e l’esito delle procedure di valutazione e gestione del rischio.
Capacità di apprendimento: lo studente imparerà ad acquisire le capacità tecniche e organizzative ad acquisire ed integrare informazioni provenienti da norme tecniche, linee guida e buone prassi, a lavorare in gruppi multidisciplinari, ad implementare il proprio bagaglio culturale attraverso la consultazione ed interpretazione critica della letteratura scientifica recente.

Obiettivi

Conoscenza e capacità di comprensione: lo studente dovrà Sviluppare le conoscenze sugli effetti sulla salute e la sicurezza dei lavoratori dei fattori di rischio occupazionali approfondendo le conoscenze sulle modalità di valutazione e gestione del rischio e i principi di prevenzione primaria, secondaria e terziaria in Medicina del Lavoro.
Acquisire conoscenze sui principi di Deontologia Professionale.
Sviluppare conoscenze relative al consenso informato, al segreto professionale e alla responsabilità professionale. Sviluppare conoscenze sulla responsabilità civile e penale in ambito di sicurezza sul lavoro e igiene ambientale. Conoscere la normativa vigente sulla salute e sicurezza sul lavoro
Capacità applicative: acquisire capacità nell’applicazione della legislazione vigente in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, anche finalizzata all'esercizio dell'attività di vigilanza e controllo e alla collaborazione nell’ambito della prevenzione degli infortuni e malattie professionali.
Acquisire la capacità di valutare la necessità di accertamenti e di rilevare irregolarità nel corso dell'attività di vigilanza o di consulenza svolta negli ambienti di vita e di lavoro.
Conoscenze i principi relativi alla valutazione dell’esposizione professionale a rumore, vibrazioni, microclima e illuminamento ai fini della valutazione dei rischi.
Conoscere le norme tecniche di riferimento per l’organizzazione e gestione delle strategie di campionamento e prevenzione.
Conoscere i fondamenti sull’utilizzo della strumentazione e l’elaborazione dei dati acquisiti utili per la caratterizzazione dei rischi fisici.
Autonomia di giudizio: Sviluppare competenze nelle valutazioni microclimatiche in ambienti severi e moderati, acquisire capacità sulle metodiche di rivelazioni fonometriche in relazione all’esposizione occupazionale e sull’individuazione dei DPI adeguati tramite calcolo dell’attenuazione. Sviluppare competenze nell’applicazione dei metodi e strumenti per la valutazione del rischio correlato alle vibrazioni trasmesse al corpo intero e al sistema mano-braccio.
Abilità nella comunicazione: Lo studente imparerà ad esporre i dati rilevanti e a comunicare in modo appropriato lo sviluppo e l’esito delle procedure di valutazione e gestione del rischio.
Capacità di apprendimento: lo studente imparerà ad acquisire le capacità tecniche e organizzative ad acquisire ed integrare informazioni provenienti da norme tecniche, linee guida e buone prassi, a lavorare in gruppi multidisciplinari, ad implementare il proprio bagaglio culturale attraverso la consultazione ed interpretazione critica della letteratura scientifica recente.

Prerequisiti

Conoscenze dei contenuti dei corsi integrati del primo anno. Frequenza delle lezioni.

Contenuti

Effetti sulla salute e la sicurezza dei lavoratori dei fattori di rischio occupazionali, modalità di valutazione e gestione del rischio, principi di prevenzione primaria, secondaria e terziaria in Medicina del Lavoro. Principi di Deontologia Professionale. Consenso informato, al segreto professionale e responsabilità professionale. Responsabilità civile e penale in ambito di sicurezza sul lavoro e igiene ambientale. Normativa in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Modalità di applicazione della legislazione vigente in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, anche finalizzata all'esercizio dell'attività di vigilanza e controllo e alla collaborazione nell’ambito della prevenzione degli infortuni e malattie professionali. Modalità di accertamento e irregolarità nel corso dell'attività di vigilanza e di consulenza svolta negli ambienti di vita e di lavoro. Principi e metodologie per la valutazione dell’esposizione professionale a rumore, vibrazioni, microclima e illuminamento ai fini della valutazione dei rischi. Norme tecniche di riferimento per l’organizzazione e la gestione delle strategie di campionamento dell’esposizione a rumore, vibrazioni, microclima e illuminamento ai fini della valutazione dei rischi e della prevenzione. Fondamenti sull’utilizzo della strumentazione e l’elaborazione dei dati acquisiti utili per la caratterizzazione dei rischi fisici. Metodiche di valutazione microclimatiche in ambienti severi e moderati, metodiche di rivelazione fonometriche in relazione all’esposizione occupazionale e sull’individuazione dei dispositivi di protezione individuale adeguati tramite calcolo dell’attenuazione. Metodi e strumenti per la valutazione del rischio correlato alle vibrazioni trasmesse al corpo intero e al sistema mano-braccio.

Metodi Didattici

Il corso si svolgerà con lezioni frontali che prevedono l’uso di presentazioni in PowerPoint. La lezione frontale potrà essere alternata a metodi di insegnamento innovativi, che hanno come scopo il coinvolgimento attivo degli studenti nel processo di apprendimento (activelearning) ed esercitazioni con il docente

Metodi Didattici

Il corso si svolgerà con lezioni frontali che prevedono l’uso di presentazioni in PowerPoint. La lezione frontale potrà essere alternata a metodi di insegnamento innovativi, che hanno come scopo il coinvolgimento attivo degli studenti nel processo di apprendimento (activelearning) ed esercitazioni con il docente.

Verifica dell'apprendimento

La verifica dell’acquisizione degli obiettivi viene fatta mediante una prova scritta con domande a risposta multipla o domande aperte o orale
La verifica verrà valutata con un voto, e se sufficiente, sarà considerata per la valutazione finale dell’esame. La verifica il cui voto è insufficiente o non soddisfacente per lo studente può essere ripetuta mediante esame orale alla fine del corso.
Verranno valutate:
- qualità delle conoscenze, delle abilità e delle competenze possedute (appropriatezza, correttezza e congruenza)
- utilizzo appropriato del formalismo e del linguaggio specifico della disciplina
- capacità logiche e consequenzialità dei contenuti, capacità di collegare differenti argomenti trovando i punti comuni e istituire un disegno generale coerente, ossia curando struttura, organizzazione e connessioni logiche
- capacità di sintesi (anche mediante l’uso del simbolismo proprio della materia e l’espressione grafica di nozioni e concetti, sotto forma di formule, grafici, schemi, equazioni chimiche)
- capacità di autovalutazione, di interazione con il docente durante le lezioni interattive e il colloquio, spirito critico.
Il giudizio può essere:
Sufficiente (da 18 a 20/30)
Il candidato dimostra poche nozioni acquisite, livello superficiale, molte lacune. capacità espressive modeste, ma comunque sufficienti; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di livello elementare.
Discreto (da 21 a 23)
Il candidato dimostra discreta acquisizione di nozioni, ma scarso approfondimento, poche lacune; capacità argomentative più che sufficienti; accettabile padronanza del linguaggio scientifico; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di moderata complessità.
Buono (da 24 a 26)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni piuttosto ampio, moderato approfondimento, con qualche lacuna; soddisfacenti capacità espressive; capacità dialogica e spirito critico ben rilevabili; buona capacità di sintesi e capacità di espressione grafica più che accettabile.
Ottimo (da 27 a 29)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso, ben approfondito, con lacune marginali; notevoli capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; notevole capacità dialogica, buona competenza e rilevante attitudine alla sintesi logica.
Eccellente (30)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso e approfondito; elevate capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; ottima capacità dialogica, spiccata attitudine a effettuare collegamenti tra argomenti diversi; ottima capacità di sintesi e grande dimestichezza con l’espressione grafica.
La lode si attribuisce a candidati nettamente sopra la media, in assenza di limiti nozionistici, espressivi, concettuali, logici.

Verifica dell'apprendimento

La verifica dell’acquisizione degli obiettivi viene fatta mediante una prova scritta con domande a risposta multipla o domande aperte o orale
La verifica verrà valutata con un voto, e se sufficiente, sarà considerata per la valutazione finale dell’esame. La verifica il cui voto è insufficiente o non soddisfacente per lo studente può essere ripetuta mediante esame orale alla fine del corso.
Verranno valutate:
- qualità delle conoscenze, delle abilità e delle competenze possedute (appropriatezza, correttezza e congruenza)
- utilizzo appropriato del formalismo e del linguaggio specifico della disciplina
- capacità logiche e consequenzialità dei contenuti, capacità di collegare differenti argomenti trovando i punti comuni e istituire un disegno generale coerente, ossia curando struttura, organizzazione e connessioni logiche
- capacità di sintesi (anche mediante l’uso del simbolismo proprio della materia e l’espressione grafica di nozioni e concetti, sotto forma di formule, grafici, schemi, equazioni chimiche)
- capacità di autovalutazione, di interazione con il docente durante le lezioni interattive e il colloquio, spirito critico.
Il giudizio può essere:
Sufficiente (da 18 a 20/30)
Il candidato dimostra poche nozioni acquisite, livello superficiale, molte lacune. capacità espressive modeste, ma comunque sufficienti; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di livello elementare.
Discreto (da 21 a 23)
Il candidato dimostra discreta acquisizione di nozioni, ma scarso approfondimento, poche lacune; capacità argomentative più che sufficienti; accettabile padronanza del linguaggio scientifico; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di moderata complessità.
Buono (da 24 a 26)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni piuttosto ampio, moderato approfondimento, con qualche lacuna; soddisfacenti capacità espressive; capacità dialogica e spirito critico ben rilevabili; buona capacità di sintesi e capacità di espressione grafica più che accettabile.
Ottimo (da 27 a 29)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso, ben approfondito, con lacune marginali; notevoli capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; notevole capacità dialogica, buona competenza e rilevante attitudine alla sintesi logica.
Eccellente (30)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso e approfondito; elevate capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; ottima capacità dialogica, spiccata attitudine a effettuare collegamenti tra argomenti diversi; ottima capacità di sintesi e grande dimestichezza con l’espressione grafica.
La lode si attribuisce a candidati nettamente sopra la media, in assenza di limiti nozionistici, espressivi, concettuali, logici.

Testi

Manuale di Medicina del Lavoro per Tecnici della Prevenzione nell’Ambiente e nei Luoghi di Lavoro – Piccin Editore. Sbobinature lezioni revisionate dal docente, altro materiale didattico fornito dai docenti

Testi

Manuale di Medicina del Lavoro per Tecnici della Prevenzione nell’Ambiente e nei Luoghi di Lavoro – Piccin Editore. Sbobinature lezioni revisionate dal docente, altro materiale didattico fornito dai docenti.

Altre Informazioni

Modalità di ricevimento studenti: I docenti sono disponibili per colloqui e spiegazioni previo contatto email

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie