Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
LAURA DAZZI (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[60/72]  NEUROPSICOBIOLOGIA [60/72-00 - Ord. 2020]  PERCORSO COMUNE 6 48

Obiettivi

Fornire conoscenze sul meccanismo d’azione dei principali farmaci attivi sulla funzione dei sistemi di neurotrasmissione che regolano il tono dell’umore, le emozioni, i processi di apprendimento e memoria, il sonno e il dolore. I farmaci vengono proposti quale mezzo per studiare i meccanismi neurochimici alla base delle suddette funzioni e delle patologie ad esse correlate. Vengono illustrate le modificazioni funzionali associate a numerose patologie del Sistema Nervoso Centrale (Ansia-Depressione, Psicosi e Mania, Epilessia, Morbo di Parkinson, Morbo di Alzheimer, Malattia di Hunghtinton, etc) e i modelli sperimentali di queste patologie.

Conoscenza e capacità di comprensione:
Il corso intende fornire allo studente conoscenze di base nel campo della neuropsicofarmacologia e della psicobiologia. Lo studente dovrà acquisire nozioni aggiornate su:
- la neurobiologia delle più importanti patologie del Sistema Nervoso Centrale (ansia- depressione, psicosi, disturbo bipolare, epilessia, Morbo di Parkinson, Morbo di Alzheimer), il ruolo dei neurotrasmettitori e fattori trofici, con particolare riguardo ai sistemi dopaminergico, noradrenergico, serotoninergico, gabaergico e glutammatergico e di alcuni geni di vulnerabilità alla patologia mentale.
- le principali nozioni sui meccanismi cellulari e molecolari che sottendono l’azione dei farmaci psicotropi e le basi molecolari e cellulari della patologia mentale.
- la conoscenza degli effetti comportamentali e neurofisiologici di farmaci attivi sul sistema nervoso

Capacità applicative:
Il corso fornisce allo studente la capacità di utilizzare le conoscenze acquisite per progettare e realizzare ricerche nell’ambito della neuropsicofarmacologia.

Autonomia di giudizio:
Gli studenti dovranno acquisire la capacità di valutare in modo autonomo e critico i dati sperimentali derivati dalla letteratura scientifica nell'ambito della neuropsicofarmacologia.

Abilità nella comunicazione:
Gli studenti dovranno acquisire la capacità di elaborare dati e, avvalendosi di sistemi informatici, di presentarli e discuterli efficacemente, in forma scritta e orale. Tale capacità sarà valutata attraverso la presentazione di articoli scientifici che sarà parte integrante dell’esame di profitto.

Capacità di apprendere:
Gli studenti dovranno acquisire la capacità di utilizzare gli strumenti informatici necessari per il reperimento e la consultazione della letteratura scientifica internazionale relativa al campo di pertinenza del corso.

Prerequisiti

Lo studente deve possedere solide conoscenze di neuroanatomia, neurochimica, biologia molecolare, fisiologia, e genetica

Contenuti

Introduzione alla Neuropsicofarmacologia
Basi biologiche della depressione. Triciclici antidepressivi. Inibitori delle MAO. Inibitori selettivi del reuptake della SE (SSRI). Inibitori del reuptake della SE e NA (SNRI). Inibitori del reuptake della NA (NaRI). Bloccanti dei recettori α2, 5HT (NASSA).
Basi biologiche dell’Ansia. Benzodiazepine, Buspirone. Farmaci Ansiogeni: Beta Carboline.
Sedativi e Ipnotici: Benzodiazepine, Ciclopirroloni, Imidazopiridine, Pirazolopirimidine, Melatonina, Ramelteon.
Basi biologiche delle Psicosi. Farmaci Antipsicotici: Fenotiazine, Butirrofenoni. Antipsicotici atipici
Disturbo bipolare e Stabilizzanti dell'Umore: Litio, Acido Valproico
Basi Biologiche dell’Epilessia: Farmaci Anticonvulsivanti
Analgesici Oppiacei: Morfina e derivati. Antagonisti degli oppiacei.
Basi biologiche del Morbo di Parkinson. L-DOPA- Inibitori della decarbossilasi. Agonisti dopaminergici. Inibitori della MAO. Antagonisti Colinergici. MPTP
Basi Biologiche del Morbo di Alzheimer: Inibitori delle acetilcolinesterasi, Memantina
Basi Biologiche del morbo di Hunghtinton.
Xantine: Adenosina: aspetti funzionali. Caffeina: Teobromina. Teofillina.

Metodi Didattici

Il corso si articola in lezioni frontali, che prevedono l’utilizzo di presentazioni in PowerPoint
Per i corsi erogati al primo semestre, la didattica verrà erogata contemporaneamente sia in presenza sia online, delineando dunque una didattica mista che possa essere fruita nelle aule universitarie ma al contempo anche a distanza. Sarà lo studente all’inizio del semestre ad optare per la didattica in presenza o a distanza, la scelta sarà vincolante per l’intero semestre. Qualora il numero degli studenti superi la capienza delle aule, determinata sulla base disposizioni governative in materia sanitaria ai fini del contrasto alla pandemia da Covid-19, l’accesso alle strutture didattiche sarà regolato attraverso un sistema di turnazione che sarà comunicato a tempo debito agli studenti interessati. Per i corsi erogati al secondo semestre ancora non è stata stabilita la modalità di erogazione

Verifica dell'apprendimento

Le modalità dell'esame finale saranno definite in base alle disposizione volte al contenimento della pandemia

Il giudizio finale tiene conto di vari fattori:
Qualità delle conoscenze: appropriatezza, correttezza e congruenza.
Modalità espositiva:
a) Capacità espressiva;
b) Utilizzo appropriato del linguaggio specifico della disciplina;
c) Capacità logiche e consequenzialità nel raccordo dei contenuti;
e) Capacità di collegare differenti argomenti trovando i punti comuni e istituire un disegno generale coerente, ossia curando struttura, organizzazione e connessioni logiche del discorso espositivo;
f) Capacità di sintesi anche mediante l’uso del simbolismo proprio della materia e l’espressione grafica di nozioni e concetti.
Di conseguenza, il giudizio può essere:
a) Sufficiente (da 18 a 20/30)
Il candidato dimostra poche nozioni acquisite, livello superficiale, molte lacune. capacità espressive modeste, ma comunque sufficienti a sostenere un dialogo coerente; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di livello elementare; scarsa capacità di sintesi e capacità di espressione grafica piuttosto stentata; scarsa interazione con il docente durate il colloquio.
b) Discreto (da 21 a 23)
Il candidato dimostra discreta acquisizione di nozioni, ma scarso approfondimento, poche lacune; capacità espressive più che sufficienti a sostenere un dialogo coerente; accettabile padronanza del linguaggio scientifico; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di moderata complessità; più che sufficiente capacità di sintesi.
c) Buono (da 24 a 26)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni piuttosto ampio, moderato approfondimento, con piccole lacune; soddisfacenti capacità espressive e significativa padronanza del linguaggio scientifico; capacità dialogica e spirito critico ben rilevabili; buona capacità di sintesi e capacità di espressione grafica piú che accettabile.
d) Ottimo (da 27 a 29)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso, ben approfondito, con lacune marginali; notevoli capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; notevole capacità dialogica, buona competenza e rilevante attitudine alla sintesi logica; elevate capacità di sintesi e di espressione grafica.
e) Eccellente (30)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso e approfondito, eventuali lacune irrilevanti; elevate capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; ottima capacità dialogica, spiccata attitudine a effettuare collegamenti tra argomenti diversi; ottima capacità di sintesi e grande dimestichezza con l’espressione grafica.
La lode si attribuisce a candidati nettamente sopra la media, e i cui eventuali limiti nozionistici, espressivi, concettuali, logici risultino nel complesso del tutto irrilevanti.

Testi

- Goodman & Gilman's - Le basi farmacologiche della terapia - Ed. Mc Zanichelli, Milano

- Golan et al., - Principi di Farmacologia - Ed. Casa Editrice Ambrosiana

- Clementi & Fumagalli - Farmacologia generale e molecolare - Ed. UTET, Torino

- Rossi-Cuomo-Riccardi - Farmacologia- Principi di base e applicazioni terapeutiche - Ed. Minerva Medica

- L.A Friberg -Psicologia Biologica-Ed Zanichelli

Altre Informazioni

Saranno forniti testi aggiuntivi e/o pubblicazioni scientifiche sull'argomento.

Questionario e social

Condividi su: