Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
ANDREA PODDIGHE (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[11/75]  ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE [75/15 - Ord. 2017]  AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO 6 36
[11/75]  ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE [75/26 - Ord. 2017]  AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO ON LINE E IN PRESENZA (BLENDED) 6 36

Obiettivi

Il corso si propone di illustrare le caratteristiche fondamentali del sistema tributario vigente attraverso lo studio dei principi costituzionali tributari, dei principi tributari dell'Unione Europea nonché della struttura e della dinamica dell'imposizione. Il corso si occupa altresì delle principali imposte: I.R.Pe.F., I.Re.S., I.V.A. ed I.R.A.P.
Lo scopo dell'insegnamento consiste nel far acquisire allo studente un idea precisa dell'ordinamento tributario e il linguaggio tecnico-giuridico, anche al fine di comprendere un provvedimento legislativo, una circolare dell'Amministrazione finanziaria e una pronuncia della Commissione Tributaria oppure della Corte di Cassazione.

Prerequisiti

Non sussistono particolari prerequisiti per superare l'esame di diritto tributario. Tuttavia, aver sostenuto gli esami di diritto privato (importante), di diritto commerciale (importante) e di diritto pubblico (importante) avvantaggia lo studente nella comprensione degli argomenti del corso.

Contenuti

(PARTE GENERALE) I: La nozione di tributo. II: Le norme tributarie nel tempo e nello spazio. III: I principi costituzionali tributari: la riserva di legge relativa in materia di prestazioni patrimoniali imposte e il principio di capacità contributiva. IV: I principi tributari dell'Unione Europea. V: L'interpretazione della norma tributaria. VI: La struttura dell'imposta (il presupposto, la base imponibile, l'aliquota, i soggetti attivi e passivi). VII: Cenni sul procedimento di applicazione della norma tributaria: dichiarazione, l'accertamento dei tributi e la riscossione delle imposte. (PARTE SPECIALE). - VIII: Irpef. - IX: IreS. - XII: Iva e X: Irap)

Metodi Didattici

Lezioni frontali in aula con discussione delle principali pronunce giurisdizionali in materia tributaria.
La didattica verrà erogata prevalentemente in presenza, integrata e “aumentata” con strategie online, allo scopo di garantirne la fruizione in modo innovativo e inclusivo”.
Per ogni evenienza, lo studente deve iscriversi al seguente team denominato Lezioni di Diritto Tributario, EGA 2021 2022:
https://teams.microsoft.com/l/channel/19%3a22h-eHr0gk3HLp7X3bGjxQ5b-HKPBm-4Jfz-ES3dEqo1%40thread.tacv2/Generale?groupId=ec9d1a4a-0667-4966-9b9c-89ac8551ea78&tenantId=6bfa74cc-fe34-4d57-97d3-97fd6e0edee1

Verifica dell'apprendimento

Il candidato è sottoposto a una prova orale il cui voto è espresso in trentesimi.
Al candidato sono poste tre domande.
La prima attiene a uno degli argomenti di parte generale (principi tributari costituzionali, principi tributari dellUnione Europea, presupposto, base imponibile, soggetti passivi, la dichiarazione, laccertamento, le sanzioni etc).
La seconda domanda approfondisce largomento introdotto con la prima domanda e, infine, la terza domanda verte su un argomento di parte speciale (IRPEF, IRES, IVA, IRAP).
La valutazione finale dipende dalla conoscenza degli argomenti del programma del corso e dalla capacità di argomentare le risposte anche al fine di risolvere problematiche giuridiche mediante l'applicazione dei principi generali dell'ordinamento tributario.
L'esame è superato con un voto che oscilla dal 18/30 al 22/30 se il candidato dimostra una sufficiente conoscenza e comprensione dei principali argomenti del corso e una sufficiente acquisizione del linguaggio tecnico-giuridico.
Il candidato supera lesame con un voto compreso tra il 24/30 e il 26/30 se dimostra una solida conoscenza e una solida comprensione dei principali argomenti del corso nonché una certa padronanza del linguaggio tecnico-giuridico.
Il candidato supera lesame con un voto compreso tra il 27/30 e il 30/30 se dimostra unottima conoscenza e unottima comprensione dei principali argomenti del corso, una totale padronanza del linguaggio tecnico-giuridico e, in particolare, se le risposte fornite a tutte le domande risultano puntuali e dimostrano una capacità di ragionamento tale da rendere evidente che si sono compresi i principi fondamentali della materia.
Il candidato ottiene il voto di 30/30 e lode se risponde a una ulteriore domanda la cui complessità attiene sia alloggetto della stessa che alla capacità di ragionamento necessaria per la risoluzione del quesito.

Testi

G. MELIS, Lezioni di diritto tributario, Giappichelli, ultima edizione.
Il docente indica sulla propria pagina web (https://www.unica.it/unica/en/ateneo_s07_ss01_sss03.page?contentId=SHD30661) le parti del libro che devono essere studiate per superare l'esame.
Per la preparazione dell'esame è indispensabile munirsi di un Codice tributario aggiornato.
Alternativamente si consigliano i testi per l'eventuale approfondimento degli argomenti oggetto del corso:
G. FALSITTA, Manuale di diritto tributario, parte generale, Cedam, Padova, ultima edizione;
R. LUPI, Diritto tributario, parte generale, Giuffrè, Milano, ultima edizione;
RUSSO, FRANSONI, CASTALDI, Istituzioni di diritto tributario, Giuffré, ultima edizione;
A. GIOVANNINI, Il Diritto Tributario per princìpi, Giuffrè, ultima edizione;
M. BEGHIN, Diritto tributario - Princìpi, istituti e strumenti per la tassazione della ricchezza, Giappichelli, ultima edizione;
F. TESAURO, Compendio di diritto tributario, Utet, ultima edizione.

Altre Informazioni

Per ulteriori informazioni e chiarimenti sul corso è possibile visitare il sito personale del docente (https://www.unica.it/unica/en/ateneo_s07_ss01_sss03.page?contentId=SHD30661) o contattarlo al proprio indirizzo e-mail (apoddighe@unica.it).

Questionario e social

Condividi su: