Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
SILVIA ORRU' (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[1/32]  SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI [32/10 - Ord. 2017]  Operatore giuridico d'impresa 6 48

Obiettivi

Il corso si propone di far acquisire:
A) Conoscenza e capacità di comprensione: lo studente acquisirà le conoscenze di base inerenti al sistema delle fonti del diritto agrario, alla disciplina giuridica dell'impresa agricola, nonché le conoscenze inerenti alla disciplina sui contratti agrari e agroindustriali.
B) Capacità di applicare conoscenza e comprensione: lo studente sarà in grado di applicare, alla luce dei princìpi che informano l'attività di interpretazione, le conoscenze acquisite all'analisi di questioni giuridiche e casi concreti inerenti agli istituti oggetto di studio.
C) Autonomia di giudizio: lo studente, individuando autonomamente la disciplina giuridica dell'impresa agricola e dei contratti agrari, sarà in grado di formulare giudizi appropriati nell'analisi e nella soluzione di questioni giuridiche e casi pratici in materia.
D) Abilità comunicative: lo studente sarà in grado di esporre le conoscenze acquisite con chiarezza espositiva e linguaggio tecnico-giuridico appropriato.
E) Capacità di apprendimento: lo studente acquisirà un metodo di apprendimento che gli consentirà di aggiornare e approfondire le conoscenze acquisite.

Prerequisiti

Non è prevista alcuna propedeuticità formale, ma è vivamente consigliata la conoscenza delle istituzioni di diritto privato e del diritto commerciale.

Contenuti

Il corso, in particolare, verterà sui seguenti argomenti:
1) Nozione e definizione di diritto agrario. Le fonti del diritto agrario: la competenza normativa dell'Unione Europea, dello Stato e delle Regioni.
2) L'impresa agricola e l'imprenditore agricolo. Lo statuto dell'imprenditore agricolo.
2.1) Le attività agricole principali: il criterio agro-biologico.
2.2) Le attività agricole per connessione.
3) Le varie qualifiche dell'imprenditore agricolo: il coltivatore diretto e l'imprenditore agricolo professionale.
4) L'esercizio dell'agricoltura in forma associata: impresa familiare e società agricole. Le cooperative agricole
5) L'azienda agricola: profili generali. I modi di acquisto del fondo rustico e la circolazione dell'azienda agricola.
6) I contratti agrari: nozione, classificazione e disciplina giuridica. L'affitto di fondo rustico.
7) I contratti agro-industriali. La cessione dei prodotti agricoli e alimentari: l'art. 62 del d.l. n. 1 del 2012 (convertito nella l. n. 27 del 2012).
8) Agricoltura, ambiente e sviluppo sostenibile.

Metodi Didattici

La didattica verrà erogata prevalentemente in presenza, integrata e “aumentata” con strategie online, allo scopo di garantirne la fruizione in modo innovativo e inclusivo.
Il corso si articolerà in lezioni frontali (per almeno 36 ore) aventi ad oggetto gli argomenti indicati nella sezione "Contenuti", nonché in esercitazioni in aula e attività seminariali (per circa 12 ore), dedicate ad approfondimenti tematici mediante l'analisi di materiale giurisprudenziale e alla discussione di casi pratici con la partecipazione attiva degli studenti.

Verifica dell'apprendimento

La verifica della preparazione avviene attraverso un esame orale, articolato, di norma, su tre domande aventi ad oggetto gli argomenti indicati nella sezione relativa ai "Contenuti".
Lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito le conoscenze, le capacità e le abilità indicate nella sezione "Obiettivi formativi".
Il punteggio della prova d'esame è attribuito mediante un voto espresso in trentesimi determinato tenendo conto dei seguenti elementi:
1) mancato superamento della prova: insufficiente conoscenza dei contenuti del corso, insufficiente capacità valutativa e argomentativa; insufficiente capacità espressiva e linguaggio tecnico-giuridico inadeguato;
2) da 18 a 21: preparazione sufficiente o appena più che sufficiente; conoscenza minima degli istituti e delle problematiche affrontate nel corso; presenza di lacune non particolarmente rilevanti.
3) da 22 a 24: preparazione media caratterizzata da un non particolare approfondimento e da lacune colmabili nel prosieguo del percorso formativo complessivamente considerato.
4) da 25 a 27: preparazione nel complesso buona anche se non particolarmente approfondita; linguaggio tecnico e capacità espressiva adeguata.
5) da 28 a 30: preparazione ottima od eccellente; linguaggio tecnico e capacità espressiva puntuale e precisa;
6) 30 e lode: preparazione, capacità espressiva e argomentativa di massimo livello.

Studenti frequentanti: l'esame orale verterà sugli argomenti trattati durante il corso. Si terrà conto della partecipazione durante la frequenza del corso a seminari ed esercitazioni. La partecipazione a esercitazioni e casi pratici esonera dalla verifica finale per la corrispondente parte del programma d'esame, che verrà di volta in volta, indicata.

Testi

L'esame potrà essere preparato utilizzando, a scelta dello studente, uno dei seguenti testi:
a) L. COSTATO, Corso di diritto agrario italiano e dell’Unione Europea, Giuffrè, Milano, 2019, 5° edizione, limitatamente ai seguenti capitoli e paragrafi:
Parte Prima: capitoli 1 e 2 (fino al § 2.II.3) della (pp. 3-76);
Parte Seconda: capitolo 7 (fino al § 7.5: pp. 279-291);
Parte Terza: capitoli 9 (pp. 335-424), 10 (eccetto i §§ 10.2.1; 10.2.2; 10.2.3: pp. 425- 429 e 443-495), 11 (eccetto il § 11.11: pp. 497-573).
b) A. GERMANÒ, Manuale di diritto agrario, Giappichelli, Torino, 2016, 8° edizione, limitatamente ai seguenti capitoli e paragrafi:
capitoli I, II, III, IV, V, VI, VII (pp. 1-200);
capitolo IX, relativamente ai §§ 1-6-7-8-9-10-11-12 (pp. 24-247 e pp. 259-278);
capitolo X, relativamente ai §§ 1; 2, 3, 4, 5, 6, 7; 11 (pp. 279-297 e pp. 306-310);
capitolo XI, relativamente ai §§ 8-9 (pp. 331-341).

Gli studenti frequentanti potranno preparare l'esame utilizzando il materiale didattico indicato, di volta in volta, a lezione e reso disponibile nell'apposita sezione della pagina docente.

Altre Informazioni

Si raccomanda vivamente l'utilizzo di un codice civile aggiornato. Si raccomanda altresì l'attenta lettura delle principali fonti normative citate nei testi di riferimento in relazione agli argomenti oggetto del corso, e indicate durante le lezioni.
Per ulteriori informazioni inerenti al corso, la docente può essere contattata inviando una e-mail al seguente indirizzo: silorru@unica.it

Questionario e social

Condividi su: