Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
GIANMARCO GOMETZ (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[1/32]  SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI [32/00 - Ord. 2017]  PERCORSO COMUNE 9 72

Obiettivi

Obiettivi del corso
- Conoscenza e comprensione: Lo studente acquisirà la conoscenza e la comprensione dei tradizionali problemi e metodi della filosofia del diritto e dell'informatica giuridica.
- Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente acquisirà la capacità di applicare i concetti della teoria generale del diritto alla soluzione di questioni pratiche, con particolare riferimento alla teoria e alla pratica dell'interpretazione giuridica. Acquisirà inoltre competenze tecniche relative alla ricerca documentaria informatizzata.
- Autonomia di giudizio: Lo studente verrà guidato alla scelta di una sua specifica concezione del diritto e introdotto alla valutazione dei principali problemi meta-etici ed etico-politici della filosofia del diritto, con particolare riferimento a quelli attinenti al rapporto tra diritto e nuove tecnologie.
- Abilità comunicative: lo studente acquisirà la capacità di esprimere in modo corretto ed appropriato le conoscenze acquisite attraverso un linguaggio adatto all'espressione di concetti e problemi giuridici e metagiuridici complessi.
- Capacità di apprendimento: Il corso svilupperà le capacità di apprendimento delle conoscenze teoriche e delle competenze tecnico-informatiche necessarie a far fronte all'attuale fenomeno della "dialettizzazione" del linguaggio giuridico, sempre più parcellizzato all'interno di comunità relativamente chiuse di iper-specialisti.

Prerequisiti

Conoscenze linguistiche di base.

Contenuti

Il corso è diviso in due parti.
Una prima parte introduce alle principali tematiche della contemporanea filosofia del diritto di indirizzo analitico. Una seconda parte è dedicata alla teoria e alle tecniche di ricerca computerizzata di informazioni giuridiche e allo studio di altri temi di informatica giuridica.
Questi gli argomenti trattati:
1. La filosofia e la teoria del diritto
2. Definizioni e concetti giuridici
3. Concetto di diritto
4. Concezioni del diritto
5. Norma giuridica
6. Ordinamento giuridico
7. Giurisprudenza
8. Semiotica giuridica e linguaggio giuridico
9. Interpretazione
10. Logica giuridica
11. Giustizia
12. Giustificazione della pena
13. Diritto e stato
14. Ricerca documentaria informatizzata
15. Informatica giuridica
16. Democrazia elettronica

Metodi Didattici

Le ore impiegate nelle attività didattiche sono così ripartite:
Lezioni frontali: 42 ore;
Seminari: 6 ore;
Laboratorio informatico: 16 ore;
Esercitazioni: 8 ore.
La didattica verrà erogata prevalentemente in presenza, integrata e “aumentata” con strategie online, allo scopo di garantirne la fruizione in modo innovativo e inclusivo.

Verifica dell'apprendimento

La valutazione dello studente prevede una prova orale in cui possono venire proposte domande su tutti gli ambiti descritti nella sezione "contenuti del corso".
Lo studente dovrà dimostrare di aver appreso e compreso le principali nozioni della filosofia analitica del diritto e di saper applicare i metodi della ricerca documentaria informatizzata ai casi pratici.
Il punteggio della prova d'esame è attribuito mediante un voto espresso in trentesimi.
Nella valutazione dell'esame la determinazione del voto finale tiene conto dei seguenti elementi:
- appropriata esposizione degli argomenti indicati nella sezione "contenuti del corso";
- elaborazione e formulazione di esempi che dimostrino che lo studente è in grado di applicare tali conoscenze alla teoria e alla pratica del diritto.
Il punteggio della prova d'esame, in particolare, è così assegnato:
1) Mancato superamento della prova: insufficiente conoscenza dei contenuti del corso, insufficiente capacità valutativa e argomentativa.
2) da 18 a 21: preparazione sufficiente o appena più che sufficiente; conoscenza minima dei concetti e delle problematiche affrontate nel corso; presenza di lacune non particolarmente rilevanti;
3) da 22 a 24: preparazione media caratterizzata da non particolare approfondimento e da lacune colmabili nel prosieguo del percorso formativo complessivamente considerato;
4) da 25 a 27: preparazione nel complesso buona anche se non particolarmente approfondita; linguaggio tecnico e capacità espressiva adeguata;
5) da 28 a 30: preparazione ottima od eccellente; linguaggio tecnico e capacità espressiva puntuale e precisa;
6) 30 e lode: preparazione, linquaggio tecnico, capacità espressiva e argomentativa di massimo livello.

Testi

1) M. Jori, A. Pintore, Introduzione alla filosofia del diritto, Giappichelli, Torino 2014, escluso il capitolo "semiotica giuridica";
2) Dispense pubblicate su: https://unica.it/unica/page/it/gianmarcogometz_MAT_dispense_integrative

Altre Informazioni

Nessuna

Questionario e social

Condividi su: