Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
MARIANGELA SERRA (Tit.)
MELANIA MELIS
FRANCESCA PINTUS
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[60/57]  BIOLOGIA [57/20 - Ord. 2018]  Bio-Molecolare 7 60

Obiettivi

Il corso di "Meccanismi molecolari di funzioni vitali e di risposte a farmaci" si prefigge di fornire allo studente lezioni teorico e pratiche per l'acquisizione delle conoscenze di base su funzioni vitali e di risposte a farmaci con lo scopo di comprenderne e prevedere i meccanismi molecolari, biochimici, funzionali e farmacologici che sottendono funzioni vitali specifiche

Prerequisiti

Solide conoscenze di base di Biochimica, Citologia e Anatomia

Contenuti

Basi molecolari e strutturali delle proteine - BIO10 (2+1CFU)

La struttura delle proteine: motivi e domini proteici (2h)
Folding, unfolding e degradazione delle proteine (4h)
Modificazioni post-traduzionali delle proteine (4h)
Sorting e traffico delle proteine nei compartimenti subcellulari e nella via secretiva (6h)
Laboratorio (1CFU): Studio di proteine native e denaturate (12h)

Basi funzionali del comportamento alimentare individuale – BIO09 (2CFU)

Introduzione ai meccanismi sensoriali implicati (2h)
Fisiologia del senso del gusto e dell'olfatto (6h)
Variabilità individuali delle funzioni gustative e olfattorie (4h)
Fattori di controllo della relazione percezione gustativa e composizione corporea (2h)
Funzione dei recettori del gusto oltre il gusto (2h)

Basi molecolari della risposta ai farmaci BIO 14 (2CFU)

Introduzione, valutazione e regolamentazione dei farmaci, sperimentazione preclinica e clinica (2h)
Dinamiche di assorbimento distribuzione, metabolismo ed eliminazione dei farmaci. Farmaci equivalenti (2 h)
Meccanismi molecolari dell’attività dei farmaci (6 h)
Farmacogenetica (2 h)
Farmacovigilanza (2 h)

Metodi Didattici

L'attività didattica del modulo di Basi molecolari e strutturali delle proteine (BIO10, 2+1CFU) sarà tenuta dalla Dott.ssa Francesca Pintus (16 ore). La didattica verrà erogata prevalentemente in presenza, integrata e “aumentata” con strategie online, allo scopo di garantirne la fruizione in modo innovativo e inclusivo. Al termine delle lezioni teoriche, seguiranno 12 ore di esercitazione in laboratorio che verranno svolte in presenza con formazione di piccoli gruppi in modo da garantire un corretto svolgimento delle attività.

L'attività didattica del modulo di Basi funzionali del comportamento alimentare individuale (BIO09, 2CFU) sarà tenuta dalla dott.ssa Melania Melisi (16 ore). La didattica verrà erogata prevalentemente in presenza, integrata e “aumentata” con strategie online, allo scopo di garantirne la fruizione in modo innovativo e inclusivo.

Verifica dell'apprendimento

L'apprendimento delle competenze acquisite dallo studente verrà verificata tramite un colloquio orale. Il voto sarà attribuito in base alla valutazione dell''apprendimento acquisito dallo studente da parte del docente titolare del corso.
CRITERI DI VALUTAZIONE
Giudizio finale
Il voto finale tiene conto di vari fattori:
Qualità delle conoscenze, abilità, competenze possedute e/o manifestate:
a) appropriatezza, correttezza e congruenza delle conoscenze
b) appropriatezza, correttezza e congruenza delle abilità
c) appropriatezza, correttezza e congruenza delle competenze
Modalità espositiva:
a) Capacità espressiva;
b) Utilizzo appropriato del linguaggio specifico della disciplina;
c) Capacità logiche e consequenzialità nel raccordo dei contenuti;
e) Capacità di collegare differenti argomenti trovando i punti comuni e istituire un disegno generale coerente, ossia curando struttura, organizzazione e connessioni logiche del discorso espositivo;
f) Capacità di sintesi anche mediante l’uso del simbolismo proprio della materia e l’espressione grafica di nozioni e concetti, sotto forma per esempio di formule, schemi, equazioni.
Qualità relazionali:
Disponibilità allo scambio e all’interazione con il docente durante il colloquio.
Qualità personali:
a) spirito critico;
b) capacità di autovalutazione.
Di conseguenza, il giudizio può essere:
a) Sufficiente (da 18 a 20/30)
Il candidato dimostra poche nozioni acquisite, livello superficiale, molte lacune. capacità espressive modeste, ma comunque sufficienti a sostenere un dialogo coerente; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di livello elementare; scarsa capacità di sintesi e capacità di espressione grafica piuttosto stentata; scarsa interazione con il docente durate il colloquio.
b) Discreto (da 21 a 23)
Il candidato dimostra discreta acquisizione di nozioni, ma scarso approfondimento, poche lacune; capacità espressive piú che sufficienti a sostenere un dialogo coerente; accettabile padronanza del linguaggio scientifico; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di moderata complessità; più che sufficiente capacità di sintesi e capacità di espressione grafica accettabile.
c) Buono (da 24 a 26)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni piuttosto ampio, moderato approfondimento, con piccole lacune; soddisfacenti capacità espressive e significativa padronanza del linguaggio scientifico; capacità dialogica e spirito critico ben rilevabili; buona capacità di sintesi e capacità di espressione grafica piú che accettabile.
d) Ottimo (da 27 a 29)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso, ben approfondito, con lacune marginali; notevoli capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; notevole capacità dialogica, buona competenza e rilevante attitudine alla sintesi logica; elevate capacità di sintesi e di espressione grafica.
e) Eccellente (30)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso e approfondito, eventuali lacune irrilevanti; elevate capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; ottima capacità dialogica, spiccata attitudine a effettuare collegamenti tra argomenti diversi; ottima capacità di sintesi e grande dimestichezza con l’espressione grafica.
La lode si attribuisce a candidati nettamente sopra la media, e i cui eventuali limiti nozionistici, espressivi, concettuali, logici risultino nel complesso del tutto irrilevanti.

Testi

I Principi di Biochimica di Lehninger- D.L. Nelson, M.M. Cox. Ed. Zanichelli
Biochimica- C.K. Mathews, K.E. van Holde. Ed. Ambrosiana, Milano.
Biochimica- J.M. Berg, J.L. Tymoczko, L. Stryer. Ed. Zanichelli
Fondamenti di Biochimica- D. Voet, J.G. Voet, C.W. Pratt. Ed. Zanichelli.

Fisiologia Autore: CL Stanfield Edizione: Edises
Fisiologia, Berne – Levy, Ambrosiana.
Fisiologia Umana, Rhoades & Panzer, Piccin.

Le basi farmacologiche della terapia- Goodman &Gilman.

Altre Informazioni

Basi molecolari e strutturali delle proteine:
I contenuti delle lezioni frontali e delle esercitazioni effettuate in laboratorio saranno forniti in formato PDF.

Questionario e social

Condividi su: