Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
SIMONE ARESU (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Blend/modalità mista, Convenzionale 
Lingua Insegnamento
 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[11/75]  ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE [75/15 - Ord. 2017]  AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO 9 54
[11/75]  ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE [75/35 - Ord. 2017]  MARKETING E ORGANIZZAZIONE 9 54

Obiettivi

L’insegnamento di Programmazione e Controllo si inserisce nell’ambito degli studi dell’Area Aziendale come naturale prosecuzione e approfondimento delle conoscenze sul sistema di programmazione e controllo di gestione aziendale introdotte nell’insegnamento di Economia Aziendale e Ragioneria generale ed applicata. In particolare, gli obiettivi formativi dell’insegnamento riguardano il trasferimento di conoscenze e capacità di comprensione su:
- La riclassificazione del Bilancio di Esercizio;
- Il sistema degli indicatori di performance economico-finanziaria;
- I rendiconti finanziari;
- La struttura e l'interpretazione del reporting aziendale;
- La leva finanziaria e la leva operativa;
- L'analisi dei costi funzionale alle scelte di convenienza economica;
- Il budget;
- L'analisi degli scostamenti.
L’insegnamento ha un alto contenuto operativo e prevede il trasferimento di capacità quali:
- analizzare i bilanci aziendali nella prospettiva economica, finanziaria e patrimoniale;
- monitorare le condizioni di equilibrio economico, finanziario e patrimoniale dell'azienda;
- predisporre e analizzare rendiconti di liquidità;
- progettare e gestire il sistema di reporting direzionale e gli indicatori per la misurazione della performance aziendale;
- impostare un sistema di contabilità dei costi e calcolare il costo di prodotto;
- impostare un sistema di budgeting e analisi degli scostamenti;
Lo studente acquisisce autonomia di giudizio nelle scelte tra metodi di riclassificazione del bilancio, individuazione degli indicatori più opportuni, modelli di rendiconto, definizione del sistema di contabilità analitica e di budgeting più adeguati alle caratteristiche dell’azienda interessata. Sul piano delle abilità comunicative, lo studente acquisisce il linguaggio economico/aziendale specifico della disciplina della programmazione e controllo di gestione, necessario per illustrare e commentare l’andamento patrimoniale, finanziario e reddituale dell’impresa e interagire con le parti interessate.

Prerequisiti

Per la proficua comprensione degli argomenti è indispensabile che lo studente abbia familiarità con i contenuti degli insegnamenti di Economia Aziendale e Ragioneria generale ed applicata. In particolare è necessaria la conoscenza dei seguenti argomenti:
- Aree funzionali aziendali;
- Sistema informativo aziendale;
- Processo di formazione del bilancio di esercizio;
- Criteri di valutazione degli elementi del bilancio di esercizio;
- Concetti di reddito e capitale.

Contenuti

- La riclassificazione del Bilancio di Esercizio;
- Il sistema degli indicatori di performance economico-finanziaria;
- Il rendiconto di liquidità;
- La struttura e l'interpretazione del reporting aziendale;
- La leva finanziaria e la leva operativa;
- L'analisi dei costi funzionale alle scelte di convenienza economica;
- Il budget;
- L'analisi degli scostamenti.

Metodi Didattici

Il metodo di insegnamento consiste in lezioni frontali e partecipate (54 ORE) svolte in aula dal docente accompagnate parallelamente dallo svolgimento di casi applicativi (25 ORE) con il docente o con il tutor.
La didattica verrà erogata contemporaneamente sia in presenza sia online, delineando dunque una didattica mista che possa essere fruita nelle aule universitarie ma al contempo anche a distanza. Ogni studente, all'inizio del semestre può optare, con scelta vincolante, per la didattica in presenza o a distanza. In funzione della disponibilità delle aule e del numero di studenti che opteranno per la modalità in presenza, potrà essere prevista comunque una turnazione per l'effettivo accesso in aula.

Verifica dell'apprendimento

L’esame finale è scritto (su tutto il programma) e orale (solo sugli argomenti del modulo B). Accede al colloquio chi supera lo scritto. Ad Aprile, gli studenti potranno scegliere di sostenere una verifica intermedia scritta sul modulo A, esonerante, il cui esito peserà circa il 65% della valutazione finale.
La valutazione della preparazione del candidato segue i seguenti parametri:
- voti da 18 a 22: è necessario dimostrare un grado almeno sufficiente di conoscenza e comprensione degli argomenti e relative applicazioni, utilizzando un linguaggio tecnico elementare ma appropriato.
- voti da 23 a 26: si raggiungono dimostrando un grado discreto di conoscenza e comprensione degli argomenti e relative applicazioni, utilizzando un linguaggio tecnico vario e appropriato e mostrando un adeguato livello di autonomia di giudizio nell’orientarsi tra le scelte.
- voti da 27 a 30 : si raggiungono dimostrando un ottimo livello nella conoscenza e comprensione dei temi trattati e nelle relative applicazioni, con una notevole padronanza del linguaggio tecnico e autonomia di giudizio.
- Per la lode è necessario eccellere in tutte le parti, in termini di conoscenze, comprensione, capacità di applicarle, linguaggio e autonomia di giudizio.

Testi

"Giovanni Melis - Strumenti per il controllo economico e finanziario delle imprese - Giuffrè - 2013"

Altre Informazioni

Durante il corso verranno rese disponibile le slide del corso, i testi delle esercitazioni e alcuni fac-simile di casi d'esame sulla pagina web dei docenti, tramite un Team/canale gestito all’interno della piattaforma Microsoft teams.
Tale Team/canale o il sito web del docente verrà anche utilizzato per pubblicare gli esiti degli esami parziali o finali.

Questionario e social

Condividi su: