Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
CORRADO CHESSA (Tit.)
Periodo
Annuale 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[1/31]  GIURISPRUDENZA [31/00 - Ord. 2017]  PERCORSO COMUNE 12 96

Obiettivi

Il corso di Istituzioni di diritto privato ha lo scopo di consegnare allo studente, fin dal primo anno, la conoscenza della teoria generale e dei principi fondamentali di quella parte dell'ordinamento giuridico destinata a regolare i rapporti tra i privati, contribuendo al contempo alla sua formazione di giurista.
L’obiettivo del corso è quello di fornire agli studenti una conoscenza del diritto privato per affrontare con basi opportune gli ulteriori studi a completamento del corso di laurea.

Prerequisiti

Non è prevista alcuna propedeuticità ai fini del sostenimento della prova d'esame.

Contenuti

L’insegnamento ha ad oggetto il sistema del diritto privato vigente e si concentra, particolarmente, sui seguenti argomenti:
- le fonti dell’ordinamento;
- i soggetti di diritto privato;
- la famiglia;
- le successioni e le donazioni;
- i beni, i diritti reali e il possesso;
- le obbligazioni e il contratto;
- la responsabilità civile;
- la tutela dei diritti.

Metodi Didattici

L’insegnamento si svolgerà mediante lezioni frontali per un complessivo numero di 96 ore.
La didattica verrà erogata contemporaneamente sia in presenza sia online, delineando dunque una didattica mista che possa essere fruita nelle aule universitarie ma al contempo anche a distanza. Ogni studente, all'inizio del semestre può optare, con scelta vincolante, per la didattica in presenza o a distanza. In funzione della disponibilità delle aule e del numero di studenti che opteranno per la modalità in presenza, potrà essere prevista comunque una turnazione per l'effettivo accesso in aula.
Oltre alle lezioni del docente saranno offerti agli studenti dei seminari di approfondimento su alcuni degli argomenti oggetto del corso.

Verifica dell'apprendimento

La verifica dellapprendimento si svolgerà attraverso esami orali. Il voto finale sarà attribuito tenendo conto della complessiva preparazione del candidato sugli argomenti del corso, della sua capacità espositiva e della sua competenza ad utilizzare i termini giuridici in modo appropriato.
Agli studenti che risulteranno essere stati presenti ad almeno il 70% delle lezioni sarà consentito sostenere un colloquio preliminare sulla parte del programma d'esame concordata con il docente. Il voto del pre-esame rimarrà valido solo ed esclusivamente fino al termine degli appelli dell'anno accademico in cui è stato sostenuto (gennaio/febbraio).

Il punteggio della prova d'esame è attribuito mediante un voto espresso in trentesimi. La determinazione del voto finale verrà condotta secondo i criteri di docimologia adottati nel corso di studio, i quali possono così riassumersi: 
1) Mancato superamento della prova: insufficiente conoscenza dei contenuti del corso e insufficiente capacità analitico-argomentativa;
2) da 18 a 21: preparazione sufficiente o poco più che sufficiente; conoscenza minima degli istituti o delle problematiche affrontate nel corso; presenza di lacune non particolarmente ampie;
3) da 22 a 24: preparazione media caratterizzata da non particolare approfondimento e da lacune colmabili nel prosieguo del percorso formativo complessivamente considerato;
4) da 25 a 27: preparazione nel complesso buona anche se non particolarmente approfondita; impiego di un linguaggio tecnico adeguato;
5) da 28 a 30: preparazione ottima od eccellente; impiego di un linguaggio tecnico e di un modo di esprimersi puntuale e preciso;
6) 30 e lode: qualora le caratteristiche di eccellenza indicate sub 5) emergano al massimo livello su tutti gli argomenti trattati durante il corso, la commissione esprime anche la lode.

Testi

A. TORRENTE, P. SCHLESINGER, Manuale di diritto privato, Milano, Giuffrè, 2019, 24esima edizione.

- Nozioni preliminari · capitoli I-V (pp. 3-70)
- L'attività giuridica e la tutela giurisdizionale dei diritti · capitoli VI-X (pp. 71-233) e cap. XII (pp. 242-266)
- I diritti reali · capitoli XIII-XVI (pp. 267-374)
- I diritti di credito · capitoli XVII-XXIV (pp. 375-510)
- I contratti in generale · capitoli XXV-XXXVIII (pp. 511-690)
- I singoli contratti, limitatamente alle seguenti parti:
°°°° a) La compravendita · capitolo XLI (pp. 717-736);
°°°° b) L'appalto · capitolo XLIII, par. 387 (pp. 761-767);
°°°° c) Il mandato · capitolo XLIV, par. 390 (pp. 777-781);
°°°° d) I principali contratti reali · capitolo XLV (pp. 793-802);
°°°° e) I contratti diretti a costituire una garanzia · capitolo XLVIII (pp. 824-830).
- Le obbligazioni nascenti da atti unilaterali · capitolo LI (pp. 841-846) eccetto il punto D) - I titoli di credito
- Le obbligazioni nascenti dalla legge · capitolo LIV (pp. 879-886)
- Le obbligazioni nascenti da atto illecito · capitolo LV (pp. 887-964)
- I rapporti di famiglia · capitolo LXVI, solo il paragrafo 579 (p. 1176); capitoli LXVII e LXVIII (pp. 1201-1239); capitolo LXXII-bis (pp. 1290-1304)
- La successione per causa di morte · capitolo LXXIII, solo i paragrafi 623-624 (pp. 1305-1312); capitolo LXXV (pp. 1346-1351)
- La pubblicità immobiliare · capitolo LXXXI, i soli paragrafi 681 687 (pp. 1423-1435).

In alternativa:
C. CICERO, Istituzioni di diritto privato, Firenze, 2018.

*****

Ai fini della preparazione dell’esame è indispensabile la lettura costante delle norme del codice civile in edizione aggiornata. Al riguardo, si consiglia la seguente edizione:

• G. PERLINGIERI - M. ANGELONE, Codice civile, ESI, Napoli, 2021

Altre Informazioni

Orari di ricevimento

Il prof. Corrado Chessa riceve gli studenti e i laureandi il giovedì alle 16.00.

Il dott. Federico Onnis Cugia riceve gli studenti il lunedì dalle 17.00 alle 19.00 e il giovedì dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 18.00 previo appuntamento (federicoonniscugia@yahoo.it).

Il dott. Filippo Pani riceve gli studenti il giovedì dalle 16.00 alle 18.00 previo appuntamento (avv.filippopani@gmail.com)

Questionario e social

Condividi su: