Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
MANUELA TOLA (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[1/32]  SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI [32/10 - Ord. 2017]  Operatore giuridico d'impresa 6 48

Obiettivi

Il corso si propone di far acquisire allo studente:

A) Conoscenza e capacità di comprensione: 1) dei princìpi giuridici e della disciplina applicabile allattività bancaria, ai contratti bancari e al rapporto banca-cliente nel contesto nazionale e transnazionale; 2) degli strumenti giuridici fondamentali per la comprensione delle molteplici questioni inerenti all'identificazione e all'esercizio dell'attività bancaria nella sua dimensione contrattuale e alle interrelazioni con altre discipline (Codice civile, Codice del consumo, misure di contrasto alla crisi economica).

B) Capacità di applicare conoscenza e comprensione: 1) per interpretare la fenomenologia dellattività delle banche in rapporto all'evoluzione degli schemi operativi e alla luce delle rilevanti modifiche che hanno interessato i rapporti banche-clienti a livello nazionale, europeo e internazionale; 2) per l'inquadramento dei problemi relativi ai contratti stipulati dalle banche e alla tutela dei risparmiatori, da valutarsi sul piano pratico anche mediante l'esame di casi specifici decisi dall'Arbitro Bancario Finanziario.

C) Autonomia di giudizio nel valutare gli istituti e le fattispecie oggetto di studio sulla base delle conoscenze acquisite.

D) Abilità comunicative finalizzate ad esprimere in modo corretto ed appropriato le conoscenze e abilità acquisite in forma orale.

E) Capacità di apprendimento funzionale al continuo aggiornamento e approfondimento delle tematiche oggetto di studio.

Prerequisiti

Per poter sostenere la prova d'esame è indispensabile la conoscenza di base del diritto privato e, segnatamente, della disciplina generale dell'impresa; importante la conoscenza delle obbligazioni e dei contratti.

Contenuti

Il corso verterà sui seguenti argomenti:

- n. 6 ore: sistema bancario e sistema finanziario;
- n. 4 ore: attività bancaria e contratti bancari;
- n. 4 ore: la trasparenza bancaria e i rapporti banca-cliente;
- n. 2 ore: la centrale dei rischi;
- n. 10 ore: le operazioni creditizie;
- n. 10 ore: le operazioni finanziarie;
- n. 4 ore: le attività connesse e strumentali e le altre attività;
- n. 4 ore: gli strumenti bancari di pagamento;
- n. 4 ore: la composizione delle controversie bancarie (Arbitro bancario finanziario);

I contenuti disciplinari sono gli stessi qualunque sia l’opzione effettuata dallo studente (didattica in presenza o a distanza, v. sez. seguente).

Metodi Didattici

La didattica verrà erogata contemporaneamente sia in presenza sia online. Ogni studente, all'inizio del semestre può optare, con scelta vincolante, per la didattica in presenza o a distanza. In funzione della disponibilità delle aule e del numero di studenti che opteranno per la modalità in presenza, potrà essere prevista comunque una turnazione per l'effettivo accesso in aula.

Il corso è articolato in 48 ore, così ripartite:

- 36 ore dedicate a lezioni frontali sui temi e secondo l’articolazione indicata nella sezione “Contenuti”
- 4 ore di didattica integrativa di tipo seminariale
- 8 discussione partecipata di casi pratici in aula
Per la migliore realizzazione di talune attività pratiche e seminariali è prevista la partecipazione di rappresentanti di categorie professionali o esperti della materia.

Nel perdurare dell’emergenza epidemiologica le attività pratiche e seminariali potranno svolgersi con modalità diverse su piattaforme rese disponibili o indicate dall’Ateneo, che saranno rese note all’inizio del corso.

Verifica dell'apprendimento

Le conoscenze acquisite costituiranno oggetto di esame orale improntato alla verifica della comprensione degli argomenti indicati nella sezione “Contenuti” e della capacità argomentativa nell'applicazione dei princìpi acquisiti e delle discipline oggetto di studio, da valutarsi in base ai criteri sotto riportati.

Studenti frequentanti: è prevista la possibilità di approfondimenti tematici finalizzati alla discussione di casi pratici, da svolgersi in aula dopo il completamento di circa tre quarti delle attività didattiche programmate. Lo svolgimento della discussione non è soggetta a giudizio qualitativo e vale ai soli fini dell’esonero dalla verifica finale di una parte di programma che sarà indicata durante il corso delle lezioni. Il docente provvederà ad indicare con congruo anticipo agli studenti che intenderanno sostenere la prova in aula il materiale utile all’approfondimento tematico e alla discussione nonché gli argomenti oggetto di esonero.

Per gli studenti non frequentanti e per i frequentanti che non intendano affrontare la prova in aula, l’esame finale consiste in una prova orale su tutti gli argomenti indicati nella sezione “Contenuti”.

Per superare l’esame lo studente dovrà dimostrare:
1) conoscenza dei contenuti del corso
2) autonomia di giudizio nel valutare gli istituti e le fattispecie oggetto d’esame
3) capacità di esprimersi con un linguaggio anche giuridicamente appropriato
4) capacità di inquadramento degli istituti, di individuazione ed applicazione della disciplina a casi pratici
Il punteggio della prova d'esame è attribuito mediante un voto espresso in trentesimi determinato tenendo conto dei seguenti elementi:

1) Mancato superamento della prova: insufficiente conoscenza dei contenuti del corso, insufficiente capacità valutativa e argomentativa.
2) da 18 a 21: preparazione sufficiente o appena più che sufficiente; conoscenza minima degli istituti e delle problematiche affrontate nel corso; presenza di lacune non particolarmente rilevanti;
3) da 22 a 24: preparazione media caratterizzata da non particolare approfondimento e da lacune colmabili nel prosieguo del percorso formativo complessivamente considerato;
4) da 25 a 27: preparazione nel complesso buona anche se non particolarmente approfondita; linguaggio tecnico e capacità espressiva adeguata;
5) da 28 a 30: preparazione ottima od eccellente; linguaggio tecnico e capacità espressiva puntuale e precisa;
6) 30 e lode: preparazione, linquaggio tecnico, capacità espressiva e argomentativa di massimo livello.

Le indicazioni relative alle prove di esame e agli approfondimenti tematici finalizzati alla discussione di casi pratici si riferiscono ad attività da svolgersi in presenza. Nel perdurare dell’emergenza epidemiologica è possibile che le prove di esame abbiano svolgimento a distanza, attraverso le piattaforme indicate dall’Ateneo, mentre per gli approfondimenti tematici finalizzati alla discussione di casi pratici il docente si riserva di indicare le modalità di svolgimento più consone alla situazione contingente e tali da consentire comunque a tutti gli studenti frequentanti di effettuarli.

Testi

Per la preparazione dell’esame si consiglia il seguente testo:

AA. VV., L’attività delle banche, a cura di A. Urbani, Cedam, Padova, 2020, limitatamente a:

Parte Prima: Capitolo I; Capitolo II; Capitolo III; Capitolo IV; Capitolo V

Parte Seconda: Capitolo VIII; Capitolo IX; Capitolo X; Capitolo XI

Parte Terza: Capitolo XII; Capitolo XIII; Capitolo XIV; Capitolo XV; Capitolo XVI; Capitolo XVII; Capitolo XVIII; Capitolo XIX; Capitolo XX; Capitolo XXIV; Capitolo XXV; Capitolo XXVI; Capitolo XXVII;

Parte Quarta: Capitolo XXXVI; Capitolo XXXVII; Capitolo XXXVIII; Capitolo XXXIX; Capitolo XL; Capitolo XLII; Capitolo XLIII; Capitolo XLIV; Capitolo XLV

Parte Quinta: Capitolo LII

Si raccomanda l'uso costante del codice civile e del Testo Unico bancario aggiornati nella versione più aggiornata.

Altre Informazioni

Durante il corso saranno segnalate le novità normative e giurisprudenziali utili per lo studio delle discipline oggetto di esame ed indicati i materiali di supporto alla didattica.

Questionario e social

Condividi su: