Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e architettura

Professore Associato nel SSD Tecnica e pianificazione urbanistica (ICAR 20), presso il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura(DICAAR) dell’Università di Cagliari.
Dottore di ricerca in Ingegneria del Territorio presso l’Università degli studi di Cagliari; Titolo della tesi: Processi identitari e nuove forme di piano. Dal riconoscimento dei valori alla definizione degli usi compatibili.
Dall’AA 2010-2011 tiene il corso di Fondamenti di Urbanistica nel Corso di laurea triennale in Scienze dell’Architettura. Ha insegnato Recupero e riqualificazione urbana, territoriale e ambientale e Topografia antica presso la Facoltà di Ingegneria.
Componente del Dottorato in Tecnologie per la Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali, presso la Scuola di Dottorato in Ingegneria civile ed Architettura dell’Università di Cagliari ed attualmente anche componente del Dottorato in Ingegneria Civile e Architettura.
Si laurea in Lettere antiche presso la Facoltà di Lettere e filosofia dell’Università di Roma “La Sapienza”. La sua formazione originaria si inserisce pienamente nel quadro della ricerca topografica (Scuola romana di Topografia Antica) che implica la padronanza sia del modello tradizionale (fonti letterarie classiche, archeologiche, archivistiche, iconografiche, e cartografiche), sia degli sviluppi più recenti legati all’uso della tecnologia per la redazione di specifici strumenti di analisi, come la cartografia storico-archeologica, fondamentali per la conoscenza e la tutela, ma ormai imprescindibili anche in funzione dei più recenti indirizzi della pianificazione urbana e territoriale.
Negli anni 90 inizia la collaborazione con la cattedra di Ingegneria del territorio di cui è titolare il Prof. Giancarlo Deplano presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Cagliari.
Il percorso scientifico, già caratterizzato dall’integrazione tra il sapere tecnico e quello umanistico e dall’apertura alle tematiche della pianificazione urbanistico – territoriale, matura e si consolida nei temi più aderenti ai contenuti scientifico disciplinari della tecnica e pianificazione urbanistica, quali la pianificazione urbana, la pianificazione del recupero e la riqualificazione urbana, la pianificazione del paesaggio.
I principali campi di interesse della ricerca sono rivolti allo studio di metodi e procedure operative per la pianificazione urbana e territoriale ed alla sperimentazione di tecniche di aiuto alla decisione, di valutazione di compatibilità delle scelte di piano e delle azioni progettuali. Particolare attenzione è rivolta, nello studio e interpretazione dei processi insediativi, al ruolo che le risorse culturali e ambientali, in quanto fattori di sviluppo locale durevole e sostenibile, hanno nel progetto di piano.
Hanno contribuito ad approfondire questi aspetti disciplinari le ricerche PRIN-MIUR, CNR, i progetti di cooperazione internazionale con i paesi in via di sviluppo, le attività di ricerca di interesse regionale e locale. I risultati di queste esperienze sono testimoniati dalle pubblicazioni edite, dalle comunicazioni a seminari e convegni scientifici nazionali ed internazionali e dall’attività svolta, in conto terzi, nell’ambito delle competenze disciplinari prima del DIT – Dipartimento di Ingegneria del Territorio e poi del DICAAR – Dipartimento di Ingegneria civile, Ambientale e Architettura dell’Università di Cagliari.
Tra le ricerche più importanti a cui partecipa si segnalano, negli anni 2000-2004, la ricerca coordinata MURST 40% “Costruzione di un Atlante dello spazio urbano in Italia: Ancona, Bari, Brescia, Cagliari, Ferrara, Firenze, Genova, Reggio Calabria, Roma” (Coordinatore nazionale E. Piroddi, Coordinatore locale G. Deplano); la ricerca coordinata CNR “Analisi, descrizione e ricostruzione di un sito pluristratificato: il quartiere della Marina a Cagliari” (CNR Agenzia 2000). Nello stesso periodo partecipa al Progetto di ricerca della Regione Sardegna “Costruzione di un Geographic Information System per la gestione delle risorse insediative storico-ambientali della Sardegna meridionale” e alle ricerche, finanziate dalla Regione Autonoma della Sardegna in applicazione della L.R. 19/96 (Norme in materia di cooperazione con i paesi in via di sviluppo e di collaborazione internazionale), “Ipotesi di progetto integrato per il recupero e lo sviluppo socioeconomico del centro storico de La Habana Vieja, Cuba”. Partners stranieri: Ministerio para la Inversione Extranjera y la Collaboracion Economica, Grupa para el Desarollo Integral de la Capital; Asamblea Municipal Poder Popular, Direcion Relaciones Internacionales; Officina del Historiador Plan Maestro, Consejos Poder Popular Provincia La Habana. Dalla data della sua istituzione ha fatto parte del Laboratorio URBANGIS (istituito ex art. 14, comma 9 del D.M. 593/2000), Responsabile scientifico Prof. G. Deplano. Nel suo ambito ha sperimentato metodi e tecniche finalizzate alla costruzione di cartografie tematiche e data base relazionali per la gestione dei sistemi informativi territoriali e dei geographic information systems orientati alla pianificazione territoriale ed urbana ed alla verifica di compatibilità dei processi d’uso e trasformazione indotti da piani e progetti sull’ambiente naturale ed antropico. In particolare, alle attività di ricerca e alla didattica ha affiancato la curatela di tesi triennali e specialistiche di laurea nelle quali sono state sperimentate, oltre alle tematiche tradizionali delle discipline urbanistiche, l’applicazione delle tecnologie digitali per il trattamento dell’informazione spaziale di supporto alla decisione, utili a definire la compatibilità di usi e trasformazioni del territorio.
E’ stata Consulente per il Piano Quadro per il Recupero del Centro Storico di Cagliari, ruolo nel quale ha elaborato una originale lettura delle stratificazioni storiche del territorio e delle trasformazioni del tessuto urbano, connesse agli usi specifici in base ai quali è stata predisposta la normativa tecnica d’uso e la regolamentazione degli interventi. E’ stata consulente per la redazione del Piano particolareggiato per il recupero del centro storico di Cagliari.
Ha fatto parte del gruppo di lavoro che ha condotto la sperimentazione dei Laboratori per il recupero dei Centri Storici, in esecuzione della Convenzione stipulata tra il Dipartimento di Ingegneria del Territorio, Università di Cagliari e la Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato Enti Locali, Finanze e Urbanistica.
Svolge attività di ricerca in collaborazione con altre università europee ed attività di consulenza e di ricerca, in conto terzi, per gli enti locali e la pubblica amministrazione.
Le tematiche di ricerca nelle quali è impegnata sono in sintesi:
1.Metodi della ricerca storica urbana e territoriale, lettura formale e funzionale della città, sperimentazione di strumenti innovativi di analisi e valutazione dei contesti storici urbanizzati
2.Paesaggio e beni culturali: la nuova pianificazione paesaggistica nei contesti di grande rilevanza storico culturale
3.Governance plurilivello e Pianificazione strategica con riferimento al contesto meridionale
4.Progetto urbano nei contesti pluristratificati
5.Paesaggio e identità. Prospettive teoriche

Questionario e social

Condividi su: