Sardegna Ricerche ha emanato un bando per agevolazioni a favore di progetti di ricerca fondamentale o di base (miranti all’ampliamento delle conoscenze scientifiche e tecniche non connesse a specifici e immediati obiettivi industriali o commerciali) che per complessità e natura richiedono di norma la collaborazione di più studiosi e di più organismi di ricerca, in linea con gli obiettivi Horizon 2020.

Data formale di decorrenza del progetto: 23 settembre 2015.
Saranno peraltro riconoscibili le spese sostenute a decorrere dal 23 luglio 2015.

Tematiche di ricerca
- scienze matematiche, informatiche, fisiche, chimiche e ingegneristiche;
- scienze della terra e dell’ambiente;
- scienze della vita;
- scienze umane e sociali.

Soggetti beneficiari
a) docenti o ricercatori del ruolo universitario o assimilati, compresi i ricercatori a tempo determinato, assistenti ordinari del ruolo a esaurimento direttamente coinvolti nelle attività di ricerca che ricoprano il ruolo di coordinatore scientifico;
b) enti pubblici di ricerca;
c) aziende sanitarie e ospedaliere della Sardegna;
d) fondazioni di ricerca.

Limiti di partecipazione
Sono esclusi i soggetti coinvolti (sia in qualità di coordinatore scientifico che di componenti delle unità operative) in progetti di ricerca finanziati e non conclusi entro la data di pubblicazione del presente bando, a valere sulle annualità precedenti della legge regionale 7/2007 (esclusi i tender).
Non è ammessa la partecipazione a più di una proposta progettuale nell’ambito dell’intero programma oggetto del presente bando.
Sono, quindi, escluse dalla partecipazione al presente bando le unità operative, anche secondarie, esterne al sistema territoriale sardo.

Risorse disponibili
4.800.000 euro (1.200.000 euro per ciascuna delle quattro aree tematiche).

Progetto
modalità di finanziamento: verrà finanziato il 70 per cento del costo complessivo del progetto, a esclusione dei costi dei contratti attivati specificatamente per il progetto, che verranno finanziati al 100 per cento;
struttura organizzativa: devono essere presenti da due a cinque unità di ricerca afferenti anche a più dipartimenti o enti ciascuna composta da almeno tre figure;
durata del progetto: massimo 36 mesi.
Si ricorda che, nella programmazione delle risorse finanziarie, occorre tener presente che il 60 per cento delle spese generali (entro un limite massimo, per i finanziamenti regionali, del 10 per cento delle risorse finanziarie nette provenienti dall’ente finanziatore) dovrà essere destinato per il bilancio dell’ateneo e per incrementare i fondi destinati ai dottorati di ricerca (art. 6, comma 9, del Regolamento di ateneo per la disciplina delle attività svolte dal personale docente e dal personale tecnico amministrativo con finanziamenti esterni).

Scadenza
19 marzo 2014, ore 12.

Modalità di presentazione
Il progetto, a pena di esclusione, dev'essere trasmesso, attraverso la procedura informatica previo accreditamento nel Sistema unico di autenticazione regionale (Idm) a partire dal 17 febbraio 2014. A pena di esclusione, dovrà inoltre pervenire (non farà fede la data del timbro postale nel caso di invio domanda tramite posta) a Sardegna Ricerche (via Palabanda 9 - 09123 Cagliari) copia cartacea della domanda sottoscritta e accompagnata dagli allegati facenti parte integrante del bando e da un documento d’identità in corso di validità. Il plico sigillato dovrà riportare la dicitura Legge regionale 7 agosto 2007 n. 7 - Progetti di ricerca fondamentale o di base annualità 2013 e dovrà indicare il codice locale attribuito dal sistema informatico (CRP-XXXXXX). Il plico dovrà pervenire a Sardegna Ricerche per posta raccomandata ar, ovvero consegnato a mano con allegata lettera di accompagnamento in duplice copia entro le 12 del 19 marzo.

Contatti

Nicola Ruju
Nives Bertarione

Questionnaire and social

Share on: