UniCa UniCa News News Il professor Gian Luca Marcialis al Festival di Altroconsumo

Il professor Gian Luca Marcialis al Festival di Altroconsumo

Il 5 novembre a Milano il docente di Sistemi di Elaborazione delle informazioni di UniCa parlerà di Cybersecurity
02 November 2017
Festival di Altroconsumo

di Sara Piras e Rossana Orrù

Cagliari, 19 ottobre 2017 – Il 5 novembre alle 11.15, all’Unicredit Pavilion di Milano, il professor Gian Luca Marcialis parteciperà alla quinta edizione del Festival Altroconsumo, con un intervento intitolato “Cybersecurity: quando la chiave sei tu”. Questa edizione del Festival Altroconsumo, articolata nelle due giornate del 4 e 5 novembre, sarà dedicata ai servizi digitali del futuro: dall’Internet of Things ai Big Data, dalla casa del futuro a altre innovazioni per la vita quotidiana.

Il docente di Sistemi di Elaborazione delle informazioni del Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica dell’Università di Cagliari, responsabile delle attività della Divisione Biometria del Laboratorio di Riconoscimento di Forme ed Applicazioni (PRALab), parlerà di sistemi biometrici applicati alla sicurezza. Spiegherà come impronte digitali, lettura dell’iride e scansione della voce siano utilizzati nei dispositivi mobili ai fini del riconoscimento del proprietario.

Per ulteriori informazioni e per consultare il programma completo dell’evento visita il sito del Festival di Altroconsumo.

Il professor Marcialis
Il professor Marcialis
Themes: Research

Last news

19 October 2018

Operativo il Centro UNICApress

Diretto da Elisabetta Marini, pubblicherà e distribuirà prodotti editoriali di qualità derivanti dalla ricerca e dalla didattica condotte in Ateneo, o che abbiano attinenza con tematiche di interesse per l’Università degli Studi di Cagliari, o più in generale per la Sardegna. Importante la scelta culturale e politica di pubblicare con formato digitale ad accesso aperto

19 October 2018

L’elicriso, un nuovo alleato per la bonifica dei siti minerari dismessi

Pubblicato su una rivista internazionale lo studio di un team di ricercatori dell’Università di Cagliari che dimostra la grande capacità della pianta di trattenere zinco, piombo e cadmio a livello radicale e limitarne la diffusione. Nella scoperta coinvolti tre dipartimenti, Hortus Botanicus Karalitanus e il Centro Conservazione Biodiversità

Questionnaire and social

Share on: