Firmato nei giorni scorsi l’atto costitutivo: nel patrimonio del nuovo ente domande di brevetto e la quota di controllo della proprietà intellettuale del progetto omonimo, di grande valore scientifico e industriale, in corso di realizzazione nella Miniera di Seruci. RASSEGNA STAMPA
19 October 2017
La firma dell'atto costitutivo della Fondazione ARIA

di Sergio Nuvoli

Cagliari, 18 ottobre 2017 – E’ stato firmato nei giorni scorsi dal Rettore Maria Del Zompo l’atto costitutivo della Fondazione “Aria”, i cui fondatori sono l’Università degli studi di Cagliari, il docente Alberto Devoto e il prof. Cristiano Galbiati della Princeton University.

La Fondazione - la cui sede è stata individuata nella sede del Centro Servizi dell’Ateneo per l’innovazione e l’imprenditorialità di UniCa - non ha fini di lucro ed ha come scopo la promozione dell’occupazione nei territori del Sulcis Iglesiente e del cratere del terremoto aquilano del 2009.

“E’ la prima volta che l’Università di Cagliari realizza una interazione di questo genere – è il commento del Rettore – per sostenere una ricerca che, muovendo da robuste basi scientifiche e tecnologiche può avere ricadute importanti sul territorio. Certamente non è da sottovalutare l’aspetto internazionale sotteso a questo importante progetto”.

Il nuovo ente ha nel suo patrimonio domande di brevetto e la quota di controllo della proprietà intellettuale del Progetto Aria, l’importante iniziativa a carattere scientifico-industriale in corso di realizzazione nella Miniera di Seruci (di proprietà della Carbosulcis SpA), che punta alla produzione di gas per applicazioni in campo scientifico e medico-sanitario.

ARIA sarà in grado di estrare dall’atmosfera con grandissima efficienza (e quindi con costi molto inferiori) gas che vengono utilizzati  nel campo della diagnostica medica, la cui domanda su scala globale sta crescendo annualmente di oltre il 10%.

Gli utili della Fondazione saranno dedicati a borse di studio e di ricerca che contribuiscano alla crescita scientifica nella nostra isola e nel territorio del cratere del terremoto aquilano.

RASSEGNA STAMPA

L’UNIONE SARDA di venerdì 20 ottobre 2017
Agenda Cagliari (Pagina 21 - Edizione CA)
In evidenza
L'ateneo promuove il lavoro nel Sulcis

È stato firmato dalla rettrice Maria Del Zompo l'atto costitutivo della fondazione Aria: la sede è nella sede del centro servizi per l'innovazione e l'imprenditorialità di UniCa - ed ha come scopo la promozione dell'occupazione nel Sulcis Iglesiente.

L'UNIONE SARDA di venerdì 20 ottobre 2017
L'UNIONE SARDA di venerdì 20 ottobre 2017

ANSA
Progetti ricerca, nasce fondazione 'Aria' Ateneo Cagliari firma costituzione, studi per gas miniera Seruci

(ANSA) - CAGLIARI, 19 OTT - Via alla fondazione Aria per rilanciare il Sulcis Iglesiente e la zona del cratere aquilano del terremoto del 2009. E' stato firmato dalla rettrice Maria Del Zompo l'atto costitutivo: fondatori sono l'Università di Cagliari, il docente Alberto Devoto e Cristiano Galbiati della Princeton University. La Fondazione, la cui sede è stata individuata nel Centro servizi dell'Ateneo per l'innovazione e  l'imprenditorialità di UniCa, non ha fini di lucro. Il nuovo ente ha nel suo patrimonio domande di brevetto e la quota di controllo della proprietà intellettuale del Progetto 'Aria', l'iniziativa a carattere scientifico-industriale in corso di realizzazione nella miniera di Seruci (di proprietà della Carbosulcis), che punta alla produzione di gas per applicazioni in campo scientifico e medico-sanitario.    

"E' la prima volta che l'Università di Cagliari realizza una interazione di questo genere - ha detto Del Zompo – per sostenere una ricerca che, muovendo da robuste basi scientifiche e tecnologiche, può avere ricadute importanti sul territorio. Certamente non è da sottovalutare l'aspetto internazionale  sotteso a questo importante progetto".    

'Aria' sarà in grado di estrare dall'atmosfera con grandissima efficienza (e quindi con costi molto inferiori) gas che vengono utilizzati nel campo della diagnostica medica, la cui domanda su scala globale sta crescendo annualmente di oltre il 10%. Nelle scorse settimane, come si ricorderà, il Premio  Nobel per la Fisica 2015 Arthur McDonald ha tenuto una lectio magistralis nell'Aula magna del rettorato dell'Università di Cagliari, spiegando alcuni aspetti dell'importante progetto in fase di realizzazione nel Sulcis. Gli utili della Fondazione saranno dedicati a borse di studio e di ricerca che contribuiscano alla crescita scientifica in Sardegna e nel territorio del cratere del terremoto in Abruzzo. (ANSA).

ANSA
ANSA

ANSA.IT
Progetti ricerca, nasce fondazione 'Aria
Ateneo Cagliari firma costituzione, studi per gas miniera Seruci

(ANSA) - CAGLIARI, 19 OTT - Via alla fondazione Aria per rilanciare il Sulcis Iglesiente e la zona del cratere aquilano del terremoto del 2009. E' stato firmato dalla rettrice Maria Del Zompo l'atto costitutivo: fondatori sono l'Università di Cagliari, il docente Alberto Devoto e Cristiano Galbiati della Princeton University. La Fondazione, la cui sede è stata individuata nel Centro servizi dell'Ateneo per l'innovazione e l'imprenditorialità di UniCa, non ha fini di lucro. Il nuovo ente ha nel suo patrimonio domande di brevetto e la quota di controllo della proprietà intellettuale del Progetto 'Aria', l'iniziativa a carattere scientifico-industriale in corso di realizzazione nella miniera di Seruci (di proprietà della Carbosulcis), che punta alla produzione di gas per applicazioni in campo scientifico e medico-sanitario.

"E' la prima volta che l'Università di Cagliari realizza una interazione di questo genere - ha detto Del Zompo - per sostenere una ricerca che, muovendo da robuste basi scientifiche e tecnologiche, può avere ricadute importanti sul territorio.
Certamente non è da sottovalutare l'aspetto internazionale sotteso a questo importante progetto".

'Aria' sarà in grado di estrare dall'atmosfera con grandissima efficienza (e quindi con costi molto inferiori) gas che vengono utilizzati nel campo della diagnostica medica, la cui domanda su scala globale sta crescendo annualmente di oltre il 10%. Nelle scorse settimane, come si ricorderà, il Premio Nobel per la Fisica 2015 Arthur McDonald ha tenuto una lectio magistralis nell'Aula magna del rettorato dell'Università di Cagliari, spiegando alcuni aspetti dell'importante progetto in fase di realizzazione nel Sulcis. Gli utili della Fondazione saranno dedicati a borse di studio e di ricerca che contribuiscano alla crescita scientifica in Sardegna e nel territorio del cratere del terremoto in Abruzzo. (ANSA).

ANSA.IT
ANSA.IT

CAGLIARIPAD.IT
Progetti ricerca, nasce fondazione ‘Aria’
Ateneo Cagliari firma costituzione, studi per gas miniera Seruci

Via alla fondazione Aria per rilanciare il Sulcis Iglesiente e la zona del cratere aquilano del terremoto del 2009. E’ stato firmato dalla rettrice Maria Del Zompo l’atto costitutivo: fondatori sono l’Università di Cagliari, il docente Alberto Devoto e Cristiano Galbiati della Princeton University. La Fondazione, la cui sede è stata individuata nel Centro servizi dell’Ateneo per l’innovazione e l’imprenditorialità di UniCa, non ha fini di lucro. Il nuovo ente ha nel suo patrimonio domande di brevetto e la quota di controllo della proprietà intellettuale del Progetto ‘Aria’, l’iniziativa a carattere scientifico-industriale in corso di realizzazione nella miniera di Seruci (di proprietà della Carbosulcis), che punta alla produzione di gas per applicazioni in campo scientifico e medico-sanitario.

“E’ la prima volta che l’Università di Cagliari realizza una interazione di questo genere – ha detto Del Zompo – per sostenere una ricerca che, muovendo da robuste basi scientifiche e tecnologiche, può avere ricadute importanti sul territorio. Certamente non è da sottovalutare l’aspetto internazionale sotteso a questo importante progetto”.
‘Aria’ sarà in grado di estrare dall’atmosfera con grandissima efficienza (e quindi con costi molto inferiori) gas che vengono utilizzati nel campo della diagnostica medica, la cui domanda su scala globale sta crescendo annualmente di oltre il 10%. Nelle scorse settimane, come si ricorderà, il Premio Nobel per la Fisica 2015 Arthur McDonald ha tenuto una lectio magistralis nell’Aula magna del rettorato dell’Università di Cagliari, spiegando alcuni aspetti dell’importante progetto in fase di realizzazione nel Sulcis. Gli utili della Fondazione saranno dedicati a borse di studio e di ricerca che contribuiscano alla crescita scientifica in Sardegna e nel territorio del cratere del terremoto in Abruzzo.

CAGLIARIPAD.IT
CAGLIARIPAD.IT

TTECNOLOGICO.COM
Università di Cagliari. Nasce la fondazione “Aria”: promuoverà l’occupazione nel Sulcis e nel cratere aquilano e controllerà l’omonimo progetto nella miniera di Seruci per produrre gas

La firma dell'atto costitutivo della Fondazione ARIAE’ stato firmato nei giorni scorsi dal Rettore Maria Del Zompo l’atto costitutivo della Fondazione “ARIA”, i cui fondatori sono l’Università degli studi di Cagliari, il docente Alberto Devoto e il prof. Cristiano Galbiati della Princeton University. La Fondazione – la cui sede è stata individuata nella sede del Centro Servizi dell’Ateneo per l’innovazione e l’imprenditorialità di UniCa – non ha fini di lucro ed ha come scopo la promozione dell’occupazione nei territori del Sulcis Iglesiente e del cratere del terremoto aquilano del 2009.

Il nuovo ente ha nel suo patrimonio domande di brevetto e la quota di controllo della proprietà intellettuale del Progetto “ARIA”, l’importante iniziativa a carattere scientifico-industriale in corso di realizzazione nella Miniera di Seruci (di proprietà della Carbosulcis SpA), che punta alla produzione di gas per applicazioni in campo scientifico e medico-sanitario.
“E’ la prima volta che l’Università di Cagliari realizza una interazione di questo genere – è il commento del Rettore – per sostenere una ricerca che, muovendo da robuste basi scientifiche e tecnologiche, può avere ricadute importanti sul territorio. Certamente non è da sottovalutare l’aspetto internazionale sotteso a questo importante progetto”.
ARIA sarà in grado di estrare dall’atmosfera con grandissima efficienza (e quindi con costi molto inferiori) gas che vengono utilizzati  nel campo della diagnostica medica, la cui domanda su scala globale sta crescendo annualmente di oltre il 10%. Nelle scorse settimane, come si ricorderà, il Premio Nobel per la Fisica 2015 Arthur McDonald ha tenuto una lectio magistralis nell’Aula magna del Rettorato dell’Università di Cagliari, spiegando alcuni aspetti dell’importante progetto in fase di realizzazione nel Sulcis.
Gli utili della Fondazione saranno dedicati a borse di studio e di ricerca che contribuiscano alla crescita scientifica nella nostra isola e nel territorio del cratere del terremoto aquilano.

TRASFERIMENTOTECNOLOGICO
TRASFERIMENTOTECNOLOGICO

Last news

29 November 2021

Pietro Ciarlo Costituzionalista emerito

Il docente è stato nominato a larga maggioranza dal dipartimento di Giurisprudenza. A breve, il parere del Senato accademico e la formalizzazione del ministero. Tra gli esperti di diritto costituzionale, già preside e prorettore dell’Università di Cagliari, in quarant’anni di ricerca, consulenze e indirizzo ha affrontato i temi più caldi e dibattuti. Tra questi, federalismo, riforma della Costituzione, epidemia e didattica, legislazione regionale. Consulente di enti pubblici e governativi, da commissario ad acta nel 1995 ha curato la nomina dei direttori generali delle Asl sarde

29 November 2021

«Tecnologia è Biologia», una conferenza alla Fondazione di Sardegna

Venerdì 3 e sabato 4 dicembre dalle 18, nella sala conferenze della Fondazione di Sardegna a Cagliari, si svolgerà l'iniziativa dedicata alla conoscenza nell'era digitale con il coordinamento scientifico di Silvano Tagliagambe, l'organizzazione di Kitzanos e EjaTv, il sostegno della Fondazione e il patrocinio dell'Università degli Studi di Cagliari. Previsti gli interventi del Magnifico Rettore, Francesco Mola, e della viceministra allo Sviluppo economico, Alessandra Todde. RASSEGNA STAMPA

29 November 2021

Webinar sul progetto ‘‘Acuadori’’

Venerdì 3 dicembre, con inizio alle 10,30 il seminario online riguardante la Piattaforma ICT per la gestione sostenibile dell'acqua destinata alla vitivinicoltura di qualità. Il professor Massimo Barbaro, del Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica, quale responsabile scientifico del progetto per l’Università di Cagliari è nel team di cui fanno parte anche Costantino Sirca (Università Sassari), Katiuscia Zedda (Abika), Roberta Pilloni (Cantine Su’Entu) e Federico Razzu (Viticoltori Romangia). DIRETTA WEB sul canale YouTube di UniCa

29 November 2021

Un secolo di Moto Guzzi e Alfa Romeo. Evento nel polo universitario di via Marengo

Giovedì 2 dicembre 2021, in collaborazione con la facoltà di Ingegneria e Architettura, l’associazione Automoto d'epoca Sardegna organizza una conferenza per celebrare i cento anni della Moto Guzzi e i centoundici anni dell'Alfa Romeo. Nell’occasione il piazzale del campus ospiterà un’interessante esposizione di motociclette e auto storiche messe a disposizione da collezionisti e appassionati sardi

Questionnaire and social

Share on: