Il 1 ottobre nell’Aula Consiliare del Comune di Gonnostramatza convegni e laboratori dedicati ad adulti e bambini appassionati di archeologia. Coinvolti anche i dottorandi dell’Università di Granada
01 October 2017
La locandina dell'Archeofestival

di Sara Piras

Nell’ambito del "Gonnostramatza Project. Ricerche archeologiche in Marmilla”, la cattedra di Preistoria e Protostoria dell’Università di Cagliari e il comune di Gonnostramatza organizzano il 1 ottobre l’Archeofestival Gonnostramatza – Territorio e archeologia – Festa delle associazioni. La manifestazione, finanziata dalla Fondazione Banco di Sardegna e dai fondi comunali, ha l’obiettivo di divulgare le conoscenze scientifiche relative all’archeologia del territorio circostante il paese di Gonnostramatza, presentando a giovani e adulti appassionati le ricerche effettuate negli anni dall’Università e dalla Soprintendenza Archeologica.

Durante le prime due annualità del Gonnostramatza Project - con la direzione scientifica del professor Riccardo Cicilloni del Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio ed il coordinamento sul campo del dottor Marco Cabras, dottorando dell’Università di Granada – gli studenti delle Università di Cagliari e Bologna hanno effettuato attività di ricognizione archeologica su siti e monumenti presenti nel territorio di Gonnostramatza.

L’Archeofestival avrà inizio alle 9.30 nell’Aula Consiliare del Comune di Gonnostramatza, con il convegno archeologico “I Tesori archeologici di Gonnostramatza. Dalla tomba di Bingia ‘e Monti alle nuove ricerche”, a cui parteciperanno ricercatori e studiosi dell’Università e della Soprintendenza Archeologica. Il tema archeologico proseguirà alle 17 col Docufilm Gonnostramatza project a cura di N. Castangia, e alle 18.30 con il Viaggio fotografico fra le tombe preistoriche della Sardegna, di R. Cicilloni e N. Castangia.

Per i più piccoli sono invece previsti due laboratori didattici, tenuti dagli studenti del corso di laurea in Beni Culturali dell’Università di Cagliari e da dottorandi dell’Università di Granada: la mattina, dalle 10.30, “Il nuraghe lo costruisco io”, in cui verranno realizzati monumenti preistorici con l’utilizzo dei mattoncini d’argilla; il pomeriggio, dalle 17.30, “Impariamo a fare gli archeologi” in cui verrà simulato uno scavo archeologico.

Per saperne di più visita la pagina Facebook dedicata all’evento e segui l’hashtag #Gonnostramatzaproject.

Consulta il programma completo
Consulta il programma completo

Last news

29 September 2022

«Un fiore all’occhiello dell’Ateneo»

Le parole di Fabrizio Pilo, prorettore all’innovazione e ai rapporti con il territorio, all’avvio delle celebrazioni per i 25 anni della Banca del Germoplasma della Sardegna: una realtà di altissimo livello scientifico, custodita nell’Orto Botanico di UniCa, al centro di una fitta rete di collaborazioni internazionali: quasi 7 milioni e 400mila euro di finanziamenti per 65 progetti realizzati con partner di 26 Paesi, 293 articoli scientifici, di cui 258 su importanti riviste internazionali, firmati da oltre 230 autori diversi, 19 volumi pubblicati

29 September 2022

Sharper 2022, la ricerca tra futuro del cibo e del clima, lauree in carcere, bullismo, fakenews, crisi idrica, farmaci anti cancro, scarti e materiali innovativi

Domani l’Orto botanico ospita la Notte delle ricercatrici e dei ricercatori. Stili di vita, robotica, astronomia, fascino della fisica e della matematica. Oltre cinquanta tra eventi, talk, esperimenti divulgativi e giochi per i bimbi curati da specialisti e partner dell’ateneo. Prevista anche una caccia al tesoro scientifica. Stamani a Massama il rettore Francesco Mola presenzia alla discussione della tesi in Scienze economiche di un detenuto

28 September 2022

Biodiversità a rischio, un workshop all’Orto Botanico di UniCa

Al via gli incontri di SEEDFORCE, un progetto LIFE guidato dal Museo delle Scienze di Trento che coinvolge 15 partner italiani e stranieri con lo scopo di salvaguardare 29 specie autoctone dall’estinzione. Coinvolti i ricercatori dell’Università di Cagliari

28 September 2022

Tessuto Digitale Metropolitano: nuove soluzioni per una città più “intelligente”

Presentati alla Manifattura Tabacchi i risultati delle attività di ricerca, formazione e trasferimento tecnologico portate avanti in 5 anni a partire dal 2017 dall’Università di Cagliari e dal CRS4 nell’ambito del progetto TDM finanziato da Sardegna Ricerche. L’intervento del prorettore alla ricerca Luciano Colombo: "Un'iniziativa che rafforza la collaborazione con gli enti presenti sul territorio su temi di grande impatto e attualità"

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie