Cerimonia con L’Aquila e Lecce. Nel Comitato di UniCa i fisici Viviana Fanti, Alberto Devoto, Giuseppe Mezzorani e Matteo Cadeddu
07 May 2017

clicca per la pagina FB

Roberto BurioniIl libro "Il vaccino non è un’opinione" del medico e immunologo Roberto Burioni si è aggiudicato la seconda edizione del Premio Asimov per la divulgazione scientifica. La cerimonia alla Cittadella universitaria di Monserrato in collegamento con L’Aquila e Lecce. Verdetto espresso da una giuria composta da oltre 1400 studenti italiani - LINK
 
Medico immunologo, ricercatore e professore Ordinario di Microbiologia e Virologia all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, Roberto Burioni è noto al grande pubblico per la sua attività divulgativa a difesa della verità scientifica sui vaccini e contro le tesi antivacciniste.

Questo premio è per me una sorpresa e una gioia - ha scritto l’autore nella sua pagina Facebook - Una sorpresa perché un anno fa non sapevo di essere in grado di scrivere e comunicare la scienza; una gioia perché è un premio che viene da un’istituzione prestigiosissima e soprattutto perché il libro è stato votato da giovani delle scuole superiori, che sono il futuro del nostro paese. Il motivo per cui ho scritto questo libro è proprio guardando il futuro, del quale loro saranno protagonisti, immaginando un mondo più sicuro grazie alle vaccinazioni ma soprattutto una società dove la verità e la scienza trionfano sulla menzogna e sulla superstizione; dove l’umiltà di chi studia prevale sull’arroganza dell’ignorante. Un mondo che i ragazzi di oggi potranno costruire con l’impegno, il lavoro e l’istruzione. Ringrazio la giuria che ha selezionato il mio libro, ogni singolo studente che mi ha votato e anche quelli che, non avendomi votato, hanno comunque dedicato del tempo a leggermi. Un grazie particolare a Mondadori per la fiducia concessa a un esordiente e alle molte persone che mi hanno accompagnato in questa avventura aiutandomi a rendere questo libro migliore. Ringrazio anche tutti voi che mi seguite con un affetto e un entusiasmo che mi commuove e mi spinge a continuare. Però il grazie più grande va a mia figlia Caterina Maria, "la mia luce del presente e il mio sguardo nel futuro", che ha da poco compiuto sei anni e alla quale il libro è dedicato: è il pensiero di lei in quel mondo prossimo che mi ha spinto a provare a scrivere questo libro.

ic

 
   
PREMIO ASIMOV PER L’EDITORIA SCIENTIFICA DIVULGATIVA - SECONDA EDIZIONE 2017
www.gssi.it/home-asimov-2017
 
L’evento sulla divulgazione scientifica prevede la cerimonia congiunta con L’Aquila e Lecce. La giuria è formata da 1.400 studenti italiani. Il Comitato dell’ateneo di Cagliari è composto dai fisici Viviana Fanti, Alberto Devoto, Giuseppe Mezzorani e Matteo Cadeddu
 
Cagliari, 4 maggio 2017
Mario Frongia
  
www.gssi.it/home-asimov-2017Sabato 6 maggio, alle 11.30, la sala congressi (asse E) - Cittadella universitaria, Monserrato - ospita la cerimonia congiunta con L’Aquila e Lecce del Premio Asimov 2017 per la divulgazione scientifica. La giuria che sceglie il vincitore è composta dagli oltre 1400 di studenti italiani, giurati e recensori delle opere finaliste alla seconda edizione del Premio. Alla cerimonia interviene Micaela Morelli (pro rettore Ricerca).
 
Opere in finale. “Per un pugno di idee”, di Massimiano Bucchi (Bompiani), “Il vaccino non è un’opinione”, di Roberto Burioni (Mondadori), “L’universo senza parole”, di Dana Mackenzie (Rizzoli), “La nascita imperfetta delle cose, di Guido Tonelli (Rizzoli), “Dall’infinito poetico all’infinito matematico”, di Giuseppe Zappalà (Aracne Editrice) e “Che cos’è la chimica?” (Zanichelli) sono le opere giunte in finale. Una delle cinque succederà a “Che cos’è la chimica?” (Zanichelli) del chimico e divulgatore inglese, Peter Atkins.
 
Il Premio Asimov. Istituito e organizzato per la prima volta nel 2016 dal Gran Sasso Science Institute (Gssi) dell’Aquila, per la seconda edizione il Premio Asimov si è ampliato anche a Puglia e Sardegna grazie al contributo per la Sardegna della Sezione INFN di Cagliari e per la Puglia della Sezione INFN di Lecce e dell’Università del Salento che, insieme al GSSI coordinano l’edizione 2017 del Premio. Per l’ateneo di Cagliari hanno aderito e curato l’iniziativa - con la partecipazione di 32 istituti superiori - i docenti del dipartimento di Fisica, Alberto Devoto, Viviana Fanti, Giuseppe Mezzorani e il dottorando Matteo Cadeddu (www.gssi.it/comitato-scientifico-2017/item/1183-sardegna). Inoltre, col compito di selezionare le migliori www.gssi.it/home-asimov-2017recensioni scritte dagli studenti, è stato costituito un comitato scientifico multidisciplinare di docenti, ricercatori, scrittori e giornalisti provenienti dagli Istituti Superiori coinvolti nel progetto e da realtà scientifiche e culturali nazionali tra cui l’Università di Cagliari, i Laboratori nazionali del Gran Sasso dell’Infn, l’Università di Cagliari, il Cnr, Radio3Scienza e Cicap. Il Comitato scientifico premierà anche gli studenti - tre per libro, per un totale di quindici per Regione - che si sono distinti come autori delle migliori recensioni e che saranno chiamati a presentare le cinque opere in gara. L’attività di lettura, analisi e recensione delle opere in gara da parte degli studenti è stata certificata dagli Enti organizzatori ed è valida ai fini dei percorsi di alternanza scuola-lavoro e dell’attribuzione dei crediti formativi.
 
Patrocini. L’iniziativa è patrocinata da Università di Cagliari, Regione Abruzzo, Accademia dei Lincei, Società italiana di fisica (Sif), Società italiana di relatività generale e fisica della gravitazione (Sigrav) e Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sulle pseudoscienze (Cicap).
 

 

Last news

17 January 2022

Psicologia della Salute, al via il nuovo bando

Pubblicato l'avviso per l'iscrizione alla scuola di specializzazione diretta da Marco Guicciardi. Le candidate e i candidati interessati potranno presentare le domande di partecipazione al concorso a partire dal 18 gennaio e sino al 7 febbraio, secondo le indicazioni contenute nella guida per l'iscrizione al concorso. LINK AL BANDO

15 January 2022

Le cere anatomiche di Clemente Susini in vetrina su Italia1

In prima serata tv nazionale, la trasmissione Freedom-Oltre il confine dedicata a uno dei principali e pregiati tesori dell'Università di Cagliari. Un viaggio tra le straordinarie opere scientifiche e artistiche custodite in Cittadella nel museo fondato da Alessandro Riva e curato dal suo allievo, Francesco Loy

14 January 2022

La solidarietà dell'Ateneo alla studentessa aggredita

L’Università di Cagliari supporta con forza la necessità di denunciare ogni episodio violento di cui si sia vittime o testimoni alle autorità competenti, con le quali conferma un rapporto di massima e fattiva collaborazione, e di promuovere e tenere vivo il dibattito pubblico su questi temi fondamentali per la tutela e l’esercizio dei diritti di cittadinanza sostanziale di tutte e tutti

Questionnaire and social

Share on: