Walter Fratta, Alberto Angioni, Ezio Carboni e Giorgio Giacinto nel ranking. Ventisei scienziati dell’ateneo di Cagliari inseriti dal sito
30 March 2017

/pub/7/show.jsp?id=34926&iso=20&is=7

Walter Fratta

Walter Fratta, Alberto Angioni, Ezio Carboni e Giorgio Giacinto nel ranking. Sono ventisei gli scienziati dell’ateneo inseriti dal sito specializzato. La piattaforma è in continuo aggiornamento e ospita i ricercatori che hanno caricato i lavori su Google scholar. Censiti oltre quattromila esperti, con forti ricadute e visibilità in ambito mondiale
 

Cagliari, 30 marzo 2017
Mario Frongia
 
LA CLASSIFICA. Ventisei docenti dell’Università di Cagliari nella classifica del sito www.topitalianscientists.org. Tenendo presente che la lista è in continuo aggiornamento (LINK), un bel risultato per l’ateneo del capoluogo sotto diversi punti di vista: visibilità, credibilità e ricadute nella comunità accademica internazionale. Ma anche un bel biglietto da visita su qualità della didattica e della ricerca, utile per la promozione e la reputazione di corsi di laurea e scuole di specializzazione.
 
Alberto Angioni
Alberto Angioni

Ezio Carboni
Ezio Carboni
Giorgio Giacinto
Giorgio Giacinto
 
MACRO AREE. Walter Fratta (dipartimento Scienze biomediche), Alberto Angioni (Scienze vita e ambiente;), Ezio Carboni (Scienze biomediche) e Giorgio Giacinto (Ingegneria elettrica ed elettronica) fanno parte del pool di pregio che comprende, per Scienze biomediche, Amedeo Columbano, Irene Messana, Sebastiano Banni, Stefano Mariotti, Giovanni Mantovani, Micaela Morelli e Maria Antonietta Melis. Per la Chimica c’è Vito Lippolis, per Scienze cliniche ci sono Alessandro Zuddas, Gian Benedetto Melis e Mauro Giovanni Carta. Fabio Roli e Giacomo Cao sono in classifica per Scienze del computer e Ingegneria. Astrofisica è rappresentata da Giulia Manca e Nicolò D’Amico. Per la Fisica Vincenzo Fiorentini e Sandro Massidda. Per Neuroscienze e psicologia il ranking annovera Antonio Argiolas, Fabio Fadda, Antonio Preti, Marco Pistis e Maria Rosaria Melis. Inoltre, per Scienze biomediche, compaiono i professori in quiescenza Gian Luigi Gessa, Gaetano Di Chiara e Giovanni Biggio e i deceduti Antonio Cao e Renzo Galanello.
 
clicca per ingrandire
nella foto: Giorgio Giacinto (in piedi), alla sua sinistra il prorettore Alessandra Carucci e il presidente di Ingegneria, Corrado Zoppi
 

TOP ITALIAN SCIENTISTSIl sito mostra la classifica dei Top italian scientists (Tis) della Via-Academy. In sostanza, si tratta di un censimento degli scienziati e scholars di maggior impatto, misurato con il valore di H-index, che rappresenta un numero che racchiude la produttività e l’impatto della produzione culturale o scientifica di un docente basato sulle citazioni ricevute. “Ma – spiega una nota pubblicata sul sito - ha dei limiti poiché, in particolare, la frequenza di citazioni varia nei diversi campi del sapere, e risulta massima nella fisica delle particelle e certe aree biomediche come l’immunologia. La lista non va quindi interpretata come comparazione assoluta del valore dei vari scienziati e studiosi, soprattutto fra le materie diverse riportate come ’area’ nella tabella”. Al 28 febbraio scorso la classifica del sito specializzato - che come da indicazioni, ospita i ricercatori che hanno inoltrato e caricato i propri lavori su Google scholar - comprendeva oltre quattromilacento scienziati italiani.
 


Il professor Walter Fratta in laboratorio con il suo staff
 
Ezio Carboni
Primo a sinistra il prof. Ezio Carboni, a fianco Micaela Morelli, prorettore alla ricerca scientifica dell’Università di Cagliari, con un gruppo di giovani ricercatori stranieri all’università di Cagliari (foto rep. UniCa)


Primo a sinistra il prof. Alberto Angioni



www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2017/03/30/top_italian_scientists_in_classifica_26_docenti_unica
 UNIONESARDA.it - clicca per l’articolo online

www.sardegnaoggi.it/Cronaca/2017-03-30/35509/Top_italian_scientists_in_classifica_team_Universita_Cagliariclicca per www.sardegnaoggi.it

 

 

(IC)

Last news

02 December 2022

Disturbi del neurosviluppo e dipendenze patologiche, un problema trascurato

Dalla Cittadella di Monserrato una linea diretta con le tre giornate di lavori del 4° Forum nazionale sulle dipendenze patologiche, in corso a Riva del Garda. L’iniziativa - coordinata dalla prorettrice per il presidio della Cittadella universitaria, Paola Fadda - si svolge grazie alla collaborazione tra il Dottorato di ricerca in neuroscienze dell’Università di Cagliari e l’Istituto di neuroscienze del Cnr insieme ai colleghi medici e farmacologi di Verona

30 November 2022

Municipalità, social e pandemia: lo stato dell'arte con Le parole giuste

La comunicazione pubblica delle amministrazioni comunali in Sardegna durante il lockdown. Epic Pops, progetto diretto dal sociologo Alessandro Lovari, ha analizzato circa 70 mila post pubblicati nel periodo pandemico sulle pagine istituzionali facebook e instagram dei municipi della Sardegna. Sono stati presentati i risultati nel corso del seminario che si è tenuto nell’aula magna Maria Lai. Contattati i 377 comuni isolani

29 November 2022

Con la Rete delle università sostenibili, l’ateneo di Cagliari in luce per la Settimana europea dei rifiuti

Terza missione sempre uno dei punti di forza del nostro ateneo. In occasione dell'European Week for Waste Reduction, le attività di UniCa in particolare evidenza con gli interessanti progetti di economia circolare curati dai professori Mauro Coni e Aldo Muntoni (Dipartimento di ingegneria civile, ambientale e architettura), presentati recentemente anche nel programma Linea Verde Life su Rai1

29 November 2022

Quando c'era Enrico Berlinguer

Si è tenuta ieri la seconda delle tre giornate del convegno “La cultura italiana negli anni di Berlinguer”, organizzato dalla Fondazione Enrico Berlinguer con il patrocinio dell’Università di Cagliari e il sostegno di Fondazione di Sardegna, Legacoop, Unipol e Cgil. Si parlerà di cinema, letteratura, teatro, musica, arti visive. Ai lavori hanno preso parte numerosi docenti del nostro ateneo

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie