Scoperte scientifiche, innovazioni, farmaci e opportunità terapeutiche tra i temi del convegno internazionale curato da Alberto Cauli. “L’Università di Cagliari investe nella ricerca e nel futuro di specializzande e specializzandi” le parole del Rettore Francesco Mola
17 September 2022
Il Rettore Francesco Mola e il professor Alberto Cauli in un momento del convegno

Spondyloarthritis & friends in Sardinia. Ieri, venerdì 16 settembre, l’aula magna del rettorato ha ospitato il convegno internazionale “Spondyloarthritis & friends in Sardinia”. I lavori sono patrocinati da Università di Cagliari e Azienda ospedaliera universitaria di Cagliari. L’evento prosegue oggi, sabato 17 settembre. Il congresso approfondisce le nuove scoperte scientifiche e le opportunità terapeutiche innovative provenienti dalla ricerca farmacologica. L’organizzazione è stata curata dal professor Alberto Cauli, docente di Reumatologia della Facoltà di Medicina di Unica (Dipartimento di Scienze mediche e sanità pubblica) e direttore della Reumatologia del Policlinico Duilio Casula. Al convegno prendono parte una ventina di relatori. In apertura i saluti del rettore, Francesco Mola. “Le specializzande e gli specializzandi sono una delle più grandi risorse presenti in Ateneo, l’investimento sulle Scuole è fondamentale e - ha detto il professor Mola - l’Università di Cagliari continuerà ad investire”.

Genetica, ambiente, traumi e stress. Spondiloartrite è il termine che si usa per definire una serie di malattie del tessuto connettivo che provocano importanti infiammazioni articolari, in particolare alla colonna vertebrale. Patologie autoimmuni, con un quadro clinico caratterizzato da manifestazioni scheletriche ed extra-scheletriche. Ci si ammala principalmente per predisposizione genetica, ma anche per cause ambientali, germi intestinali o urogenitali soprattutto (Salmonella, Shigella, Micoplasmi), oppure per traumi fisici o psichici, ad esempio lo stress. Le spondiloartriti colpiscono prevalentemente individui in un’età compresa tra i 15 e i 50 anni, i principali sintomi sono dolore, rigidità e gonfiore; la terapia in uso è un mix di trattamenti farmacologici e non farmacologici: antinfiammatori non steroidei e cortisonici accompagnati da una riabilitazione fisica. L’obiettivo del convegno è quello di approfondire le più recenti scoperte scientifiche sulle spondiloartriti e le importanti opportunità terapeutiche consentite dai nuovi farmaci, sempre più innovativi.

A che punto è la ricerca? Quali sono le opportunità offerte dai nuovi farmaci?

Reumatologia in Sardegna, come e perché. Nell’introdurre i lavori, il professor Cauli ha ripercorso brevemente la storia della Reumatologia in Sardegna, a partire dalle prime ricerche compiute sul gene noto come HLA-B27 dal gruppo di lavoro che operava alla clinica Aresu. Ha poi rivolto lo sguardo al futuro: “Noi siamo allievi degli allievi di personaggi illustri, è nostro dovere continuare un percorso, abbiamo un testimone da passare ai giovani per far crescere il nostro Ateneo e la nostra Scuola di Medicina”. È poi intervenuto il professor Roberto Gerli, presidente della Società italiana di reumatologia (Sir), che ha parlato delle varie iniziative di supporto alla ricerca e alla didattica della Sir.

Il convegno prosegue oggi, sabato 17 settembre, all’hotel Regina Margherita, in viale Regina Margherita 44. (qui il programma completo)

(m.l.)

il professor Cauli durante il suo intervento
il professor Cauli durante il suo intervento

Last news

08 December 2022

Chiusura uffici del 9 dicembre

Per il ponte dell'Immacolata 2022 le strutture dell’amministrazione centrale dell’Università di Cagliari resteranno chiuse nella giornata di venerdì 9 e riapriranno regolarmente lunedì 12 dicembre. Nel periodo delle festività di fine e inizio anno gli uffici osserveranno chiusure per ferie nei giorni 23, 27, 30 del mese di dicembre e, a gennaio 2023, nei giorni 2 e 5

06 December 2022

Laureandi dell’Università di Cagliari a Ecomondo

Transizione ecologica e innovazione tecnologica, i corsi di UniCa precorrono i tempi e preparano gli specialisti per un mondo più sostenibile e vivibile. Report della visita tecnica di studentesse e studenti del corso di laurea magistrale in Ingegneria ambientale per lo sviluppo sostenibile dell’ateneo agli stand dell’esposizione internazionale che si è svolta a Rimini dal 10 al 12 novembre scorso. Ad accompagnare e guidare il gruppo il professor Aldo Muntoni (Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e architettura)

06 December 2022

CAREER DAY 2023 (#incontrailtuofuturo). Aperte le registrazioni ai colloqui di selezione

Il 12 e il 13 gennaio 2023 sono in calendario le due giornate organizzate dall’Università di Cagliari con l’Assessorato regionale del Lavoro e con l’Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro (Aspal) per favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Da una parte laureati/e, studenti e studentesse di UniCa e dall’altra le imprese del territorio impegnate nella ricerca di giovani preparati per garantire un apporto innovativo alle esigenze aziendali presenti e future. CHALLENGE A PREMI: IL 28 DICEMBRE LA SCADENZA PER PARTECIPARE ALLE "SFIDE"

06 December 2022

Piano nazionale di ripresa e resilienza, 85 milioni di euro per i progetti curati da UniCa

Approvate da Senato accademico e Cda le nomine dei ventidue referenti scientifici dell’ateneo di Cagliari per il Pnrr. Mobilità sostenibile, terapie geniche, scenari energetici, rischi ambientali, malattie infettive, biofarmacologia, economia, medicina di previsione, ecosistema dell’innovazione e cybersecurity tra gli ambiti delle ricerche

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie