Il 28 marzo presentazione delle linee guida per la progettazione di un veicolo da competizione
23 March 2007
 
Il giorno 28 marzo 2007 alle ore 9.00 si terrà, nell’aula magna della Facoltà di Ingegneria, un seminario dal titolo “Linee guida per la progettazione di un veicolo da competizione” tenuto dal Prof. Daniele Rosti, dell’Università di Firenze. Tale appuntamento, inserito nel Dottorato di ricerca in Progettazione Meccanica del Dipartimento di Ingegneria Meccanica, si colloca all’interno del progetto “Formula ATA”, partito lo scorso mese di dicembre nella nostra Università.
La “Formula ATA” o “Formula SAE Italy” si colloca in un contesto di manifestazioni tecnico-economico-sportive, inserite all’interno di un circuito internazionale curato dalla SAE (Society of Automotive Engineers), composto da eventi analoghi che si svolgono in diversi Stati del mondo (“Formula SAE” e “Formula SAE West” negli Stati Uniti, “Formula SAE Brazil” in Brasile, “Formula SAE Australasia” in Australia, “Formula Student” in Inghilterra e “Formula SAE Italy” in Italia). L’evento italiano, al quale la nostra Università è già iscritta, avrà luogo, per l’anno 2007, presso il Circuito di Fiorano in data 21-23 settembre.
L’intento delle manifestazioni "Formula SAE" è quello di stimolare gli studenti universitari a progettare, costruire e sviluppare una mini vettura da competizione e ad affrontare i diversi problemi legati alla produzione in serie (virtuale) del veicolo all’interno di una piccola impresa, fino ad arrivare alla fase della competizione in pista per poter valutare le caratteristiche tecniche e le prestazioni della vettura.
Gli studenti dell’Università degli Studi di Cagliari hanno aderito con grande entusiasmo all’iniziativa, dando vita a una squadra composta da circa 40 unità tra laureandi, specializzandi e dottorandi delle Facoltà di Ingegneria Meccanica, Elettrica, Elettronica e della Facoltà di Economia. La squadra, denominata “UnicaR”, intende partecipare alla manifestazione con la presentazione – nel mese di Settembre - del progetto tecnico-economico della vettura. Viene rinviata al 2008 la realizzazione concreta della monoposto e la partecipazione nell’ambito della manifestazione inglese (luglio 2008) e, eventualmente, a tutte le manifestazioni successive, così che la Formula SAE possa diventare negli anni futuri un elemento di distinzione e continuità per l’Ateneo di Cagliari.
La manifestazione sopra delineata è di indubbio interesse e, certamente, partecipare ad essa significa – per gli studenti coinvolti – accettare di confrontarsi con altri studenti universitari e “mettere in gioco” le professionalità acquisite. La partecipazione alla manifestazione richiede non solo il superamento di difficoltà tecniche – comunque presenti – quanto soprattutto il superamento di non pochi ostacoli di natura economica, poiché, secondo il regolamento, la squadra deve provvedere da sola al proprio finanziamento, con l’indispensabile aiuto di sponsor e partner interessati all’iniziativa.
La presenza della squadra UnicaR alla manifestazione non costituisce un fatto “privato” degli studenti universitari o dell’Università nel suo complesso, ma è soprattutto una valida modalità per comunicare al mondo le capacità, troppo spesso non conosciute, dei Sardi.

IN RETE:

Last news

01 October 2022

Sharper 2022, la festa della scienza e della ricerca all’Orto botanico

Una Notte speciale nel cuore di Cagliari. Oltre duemila presenze, 400 volontari, un centinaio di ricercatrici e ricercatori e una cinquantina di eventi. La divulgazione chiara e immediata tra salute, stili di vita, robotica, astrofisica, costruzione di strade e ponti con gli scarti, fascino della chimica e della matematica, riciclo, crisi idrica, droghe, mondo animale, farmaci antitumorali, preistoria, tecniche di indagine di Polizia e Carabinieri, impronte digitali, voce e visi contraffatti: ricerche e discipline raccontate nei talk, tra laboratori, esperimenti e giochi per i bimbi curati. Molto apprezzato anche l’angolo solidale per Giulio Regeni. La manifestazione ha colto una forte attenzione da comunità civile e sociale, giovani e associazioni. In chiusura la caccia al tesoro scientifica con il successo dei team “Spagna” e “Stati Uniti”. “La scienza è passione e lavoro. Siamo soddisfatti, l’Università punta a coinvolgere e includere le diverse fasce della popolazione” ha detto Luciano Colombo

29 September 2022

«Un fiore all’occhiello dell’Ateneo»

Le parole di Fabrizio Pilo, prorettore all’innovazione e ai rapporti con il territorio, all’avvio delle celebrazioni per i 25 anni della Banca del Germoplasma della Sardegna: una realtà di altissimo livello scientifico, custodita nell’Orto Botanico di UniCa, al centro di una fitta rete di collaborazioni internazionali: quasi 7 milioni e 400mila euro di finanziamenti per 65 progetti realizzati con partner di 26 Paesi, 293 articoli scientifici, di cui 258 su importanti riviste internazionali, firmati da oltre 230 autori diversi, 19 volumi pubblicati

28 September 2022

Biodiversità a rischio, un workshop all’Orto Botanico di UniCa

Al via gli incontri di SEEDFORCE, un progetto LIFE guidato dal Museo delle Scienze di Trento che coinvolge 15 partner italiani e stranieri con lo scopo di salvaguardare 29 specie autoctone dall’estinzione. Coinvolti i ricercatori dell’Università di Cagliari

28 September 2022

Tessuto Digitale Metropolitano: nuove soluzioni per una città più “intelligente”

Presentati alla Manifattura Tabacchi i risultati delle attività di ricerca, formazione e trasferimento tecnologico portate avanti in 5 anni a partire dal 2017 dall’Università di Cagliari e dal CRS4 nell’ambito del progetto TDM finanziato da Sardegna Ricerche. L’intervento del prorettore alla ricerca Luciano Colombo: "Un'iniziativa che rafforza la collaborazione con gli enti presenti sul territorio su temi di grande impatto e attualità"

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie