Proteste a Lecce per l’arrivo di Renato Curcio all’Università del Salento, invitato per presentare il suo libro "Il carcere speciale"
07 January 2007
R A S S E G N A   W E B
 
Polemiche a Lecce per l’arrivo di Renato Curcio all’Università del Salento, invitato per presentare il suo libro "Il carcere speciale"



Porta di mare .it
 
Lecce, domenica 7 gennaio 2007 - L’ideologo della lotta armata, che ha già scontato 28 anni di carcere, arriverà all’Università di Lecce mercoledì per presentare il suo libro «Il carcere speciale» e partecipare, il giorno successivo, ad un convegno promosso dall’Università del Salento.
«Una visita faziosa e inutile». Così il centrodestra leccese, Poli Bortone in testa, giudica la visita nella città salentina dell’ex brigatista Renato Curcio.
«Non vedo cosa mai potrà insegnare un personaggio come lui», attacca Adriana Poli Bortone. La sua critica è condivisa dagli altri esponenti del suo partito, Alleanza nazionale, ma anche di Forza Italia. Fuori dal coro l’Udc: le persone cambiano. Lo stesso era accaduto nel 2001, quando l’arrivo di Curcio era stato bocciato dalla Cdl e dai professori di destra.
Il professore Piero Fumarola, ordinario di Sociologia delle religioni e autore dell’invito a Curcio replica: «Criticare l’invito di Renato Curcio a Lecce è un atto di intolleranza, ma stavolta diversamente da sei anni fa il programma è confermato. Alza la voce solo certa politica».
Curcio fu, per un quadriennio, assieme alla moglie Mara ed ad Alberto Franceschini nel direttorio delle BR, fu arrestato nel settembre 1974. Come conseguenza di un’azione diretta e guidata da Mara, Curcio evase dal carcere già nel febbraio 1975, per esser poi ripreso e definitivamente incarcerato all’inizio del 1976. Nel frattempo, in un conflitto a fuoco coi carabinieri, Mara era morta nel giugno del ’75.
Con la morte di Mara e con la carcerazione di Curcio e di Franceschini, la direzione del movimento passò ai "duri e puri" e nel giugno del 1976, con l’omicidio del magistrato Coco, iniziò ufficialmente la stagione degli omicidi e dei ferimentisi. Curcio non aveva teorizzato lo spargimento di sangue e mai si è pentito delle sue scelte, rimanendo uno dei cosiddetti "irriducibili". Curcio è rimasto in carcere dal 1976 al 7 aprile del 1993. 
 
 


IN RETE

- Porta di mare .it

- Corriere del mezzogiorno

Last news

06 October 2022

Presentazione dei risultati del progetto di ricerca BIRDIE-S

Oggi, nell’aula magna del rettorato di Cagliari, si svolge il convegno sugli importanti studi condotti dalle ricercatrici e dai ricercatori di Enel Foundation, Università di Cagliari e Politecnico di Torino sulle opportunità e prospettive per la Sardegna, che può ambire a diventare un polo di eccellenza per lo studio e l’attuazione delle politiche di transizione energetica. Anche alla luce dell’attuale scenario internazionale, si parla di elettrificazione dei consumi, dello sviluppo di comunità energetiche rinnovabili, di stabilità dei prezzi e della sicurezza energetica. Fabrizio Pilo, prorettore all'innovazione e ai rapporti con il territorio: "L'obiettivo è creare le condizioni affinché la Sardegna diventi il riferimento internazionale per la transizione energetica, dalla quale può ottenere grandi benefici ambientali, sociali ed economici". L'EVENTO ANCHE IN STREAMING, SU TEAMS

06 October 2022

Urban Nature 2022

L’8 ottobre torna in tutta Italia "Urban Nature", sesta edizione dell’iniziativa promossa dal WWF per diffondere il valore e la cura della natura in città per il benessere delle persone. Al convegno organizzato nel Parco di Molentargius partecipano esperti e ricercatori universitari. Appuntamento alle 10, nell’edificio Sali Scelti del Parco naturale regionale Molentargius-Saline

05 October 2022

Igag days, si parla di Capitale Naturale

Dal 6 ottobre due giornate in cui il personale dell’Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Igag) proveniente dalle sedi di Roma, Milano e Cagliari si riunisce in Sardegna per discutere dei temi di ricerca nel campo delle scienze delle Terra solida. Apertura dei lavori nell'Aula magna di via Marengo con la partecipazione del direttore del DICAAR Giorgio Massacci

05 October 2022

Innovation Campus, Samsung e Università di Cagliari annunciano la prossima edizione

Mentre è in conclusione il corso 2022 - a fine ottobre le premiazioni dei migliori finalisti - l'ateneo e la company coreana confermano l'iniziativa anche per il 2023. Intelligenza artificiale e Internet of things al centro dei training a cui potrà partecipare gratuitamente una selezione di studenti e studentesse provenienti dalle facoltà STEM di UniCa. Il prorettore vicario con delega all'ICT, Gianni Fenu: "Un’ulteriore esperienza di crescita per i partecipanti, in termini di arricchimento professionale e funzionale al miglior inserimento nei contesti lavorativi pubblici e privati”

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie