Gia’ disattivati 10 corsi
28 December 2006

Il rettore dell’Alma Mater, Pier Ugo Calzolari, annuncia che l’Università di Bologna sta disattivando tutti i corsi di studio con meno di 25 iscritti, salvo la necessità che un corso sopravviva fino all’esaurimento degli allievi.

Calzolari specifica che già nell’anno accademico in corso sono 10 i corsi che sono stati disattivati. Di conseguenza, non esistono situazioni di docenti che si ritrovano a far lezione ad un unico studente, aggiunge Calzolari.

Ritengo di dover sottolineare il clamoroso errore in cui è incorso il più autorevole quotidiano nazionale -dichiara il rettore in risposta a quanto scritto oggi dal ’Corriere della Sera’. L’Università di Bologna non ha nessun corso con un solo iscritto", afferma il rettore aggiugendo che "l’università italiana ha oggettivamente tanti problemi, non è necessario inventarne degli altri".

L’Alma Mater, inoltre, diffonde un elenco dei suoi corsi a cui viene attribuito un solo iscritto, facendo notare invece che Scienze antropologiche ne conta 1.072, il corso di Storia, culture e civiltà orientali ne ha 401, quello di Beni archeologici ne conta 485, Ingegneria edile 297, Scienze giuridiche 224. Sono 644, invece, gli studenti di Sociologia e scienze criminologiche per la sicurezza, 69 quelli di Fisica dell’atmosfera e meteorologia, ben 908 gli iscritti al corso di Educatore sociale che si tiene a Bologna. Lo stesso corso di Educatore sociale nelle sede di Rimini ne ha invece 514. Economia dei mercati e dei sistemi turistici vanta 443 iscritti, Comunicazione interlinguistica applicata 327, Studi internazionali 236. Sono pochi, infine, gli iscritti a Tossicologia dell’ambiente, solo 16.

Last news

06 October 2022

Presentazione dei risultati del progetto di ricerca BIRDIE-S

Oggi, nell’aula magna del rettorato di Cagliari, si svolge il convegno sugli importanti studi condotti dalle ricercatrici e dai ricercatori di Enel Foundation, Università di Cagliari e Politecnico di Torino sulle opportunità e prospettive per la Sardegna, che può ambire a diventare un polo di eccellenza per lo studio e l’attuazione delle politiche di transizione energetica. Anche alla luce dell’attuale scenario internazionale, si parla di elettrificazione dei consumi, dello sviluppo di comunità energetiche rinnovabili, di stabilità dei prezzi e della sicurezza energetica. Fabrizio Pilo, prorettore all'innovazione e ai rapporti con il territorio: "L'obiettivo è creare le condizioni affinché la Sardegna diventi il riferimento internazionale per la transizione energetica, dalla quale può ottenere grandi benefici ambientali, sociali ed economici". L'EVENTO ANCHE IN STREAMING, SU TEAMS

06 October 2022

Urban Nature 2022

L’8 ottobre torna in tutta Italia "Urban Nature", sesta edizione dell’iniziativa promossa dal WWF per diffondere il valore e la cura della natura in città per il benessere delle persone. Al convegno organizzato nel Parco di Molentargius partecipano esperti e ricercatori universitari. Appuntamento alle 10, nell’edificio Sali Scelti del Parco naturale regionale Molentargius-Saline

05 October 2022

Igag days, si parla di Capitale Naturale

Dal 6 ottobre due giornate in cui il personale dell’Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Igag) proveniente dalle sedi di Roma, Milano e Cagliari si riunisce in Sardegna per discutere dei temi di ricerca nel campo delle scienze delle Terra solida. Apertura dei lavori nell'Aula magna di via Marengo con la partecipazione del direttore del DICAAR Giorgio Massacci

05 October 2022

Innovation Campus, Samsung e Università di Cagliari annunciano la prossima edizione

Mentre è in conclusione il corso 2022 - a fine ottobre le premiazioni dei migliori finalisti - l'ateneo e la company coreana confermano l'iniziativa anche per il 2023. Intelligenza artificiale e Internet of things al centro dei training a cui potrà partecipare gratuitamente una selezione di studenti e studentesse provenienti dalle facoltà STEM di UniCa. Il prorettore vicario con delega all'ICT, Gianni Fenu: "Un’ulteriore esperienza di crescita per i partecipanti, in termini di arricchimento professionale e funzionale al miglior inserimento nei contesti lavorativi pubblici e privati”

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie