Oltre 2000 studenti italiani in appena un mese
09 November 2006

www.studiLN.it, è la consorella di www.studiVZ.net, il network per studenti più grande d’Europa, che unisce già un milione di studenti in Germania, Svizzera, Austria, Francia, Spagna, e Polonia. Da un mese è attivo anche in Italia e conta ormai più di 2000 iscritti. "Superiamo definitivamente le barriere tra Paesi attraverso una rete internazionale di studenti" spiega Ehssan Dariani, studente e fondatore della piattaforma online.

StudiLN è dedicato agli studenti universitari e quegli studenti delle scuole superiori che intendono intraprendere il percorso universitario. Le possibilità che il portale offre sono vaste ed articolate: gli utenti possono creare la propria rete conoscenze internazionale per informarsi su tematiche che riguardano il mondo universitario, possono mantenersi in contatto in maniera semplice e immediata con colleghi e amici. Possono ricercare in tempo reale materiale ed informazioni utili.

L’iscrizione e l’uso sono gratuiti. Ogni utente ha un proprio profilo, nel quale si possono inserire i propri dati (foto, contatti, corsi frequentati, interessi, hobby); il funzionamento è semplice ed intuitivo grazie alla tecnologia Web2.0. La possibilità di creare album fotografici permette di condividere foto con i propri amici e di commentarle attraverso la funzione di messaggeria.

Ogni utente può fondare un gruppo di discussione: in questo modo i gruppi tematici sono numerosi e le discussioni molto attive. I gruppi affrontano gli argomenti piú diversi, da quelli specificamente accademici a quelli che si occupano di svago e divertimento, come per esempio "viaggi nel mondo" e "vita notturna".

StudiVZ è stato fondato dagli studenti tedeschi Ehssan Dariani (25 anni, Università di San Gallo) e Dennis Bemmann (27 anni, Università Humboldt di Berlino); al gruppo si è aggiunto Michael Brehm (26, WHU). Il loro scopo è di unire tutte le università d’Europa, rompere le barriere fra Paesi e offrire a studenti e organizzazioni una piattaforma online semplice e gratuita, in cui ci si possa anche divertire. "Tutto questo - dicono i fondatori - finora mancava".

Questo genere di servizi viene dagli Stati Uniti, dove dal 2003 le online communities, come per esempio Facebook.com e Myspace.com riscuotono un grandissimo successo. Facebook mette in collegamento ogni giorno 7,3 milioni di studenti da 22.000 scuole superiori e 2.100 università.

Fonte: http://www.adnkronos.com

 

Last news

02 December 2022

Disturbi del neurosviluppo e dipendenze patologiche, un problema trascurato

Dalla Cittadella di Monserrato una linea diretta con le tre giornate di lavori del 4° Forum nazionale sulle dipendenze patologiche, in corso a Riva del Garda. L’iniziativa - coordinata dalla prorettrice per il presidio della Cittadella universitaria, Paola Fadda - si svolge grazie alla collaborazione tra il Dottorato di ricerca in neuroscienze dell’Università di Cagliari e l’Istituto di neuroscienze del Cnr insieme ai colleghi medici e farmacologi di Verona

02 December 2022

L’Università di Cagliari verso l’award ''HR Excellence in Research''

Lunedì 5 dicembre 2022 nell’aula magna del rettorato il seminario istituzionale per presentare la strategia dell’ateneo e il lavoro della Struttura interna e della Cabina di regia che soprintendono a tutte le fasi di attuazione della Human Resources Strategy for Researchers (HRS4R) per ottenere il riconoscimento ufficiale dalla Commissione Europea. Ospiti e relatori dell'evento il professore emerito Fulvio Esposito (Università di Camerino) e la dottoressa Chiara Biglia (Politecnico di Torino)

30 November 2022

Municipalità, social e pandemia: lo stato dell'arte con Le parole giuste

La comunicazione pubblica delle amministrazioni comunali in Sardegna durante il lockdown. Epic Pops, progetto diretto dal sociologo Alessandro Lovari, ha analizzato circa 70 mila post pubblicati nel periodo pandemico sulle pagine istituzionali facebook e instagram dei municipi della Sardegna. Sono stati presentati i risultati nel corso del seminario che si è tenuto nell’aula magna Maria Lai. Contattati i 377 comuni isolani

29 November 2022

Con la Rete delle università sostenibili, l’ateneo di Cagliari in luce per la Settimana europea dei rifiuti

Terza missione sempre uno dei punti di forza del nostro ateneo. In occasione dell'European Week for Waste Reduction, le attività di UniCa in particolare evidenza con gli interessanti progetti di economia circolare curati dai professori Mauro Coni e Aldo Muntoni (Dipartimento di ingegneria civile, ambientale e architettura), presentati recentemente anche nel programma Linea Verde Life su Rai1

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie