Dal Ministero una nota di chiarimento a firma del Sottosegretario Nando Della Chiesa
02 August 2006
Cagliari 2 agosto 2006 (unicaweb) - Lo scorso 28 luglio il sito web del MIUR ha pubblicato una nota di chiarimento per gli studenti dei corsi di laurea in Scienze motorie. La nota, firmata dal sottosegretario Nando Dalla Chiesa, annuncia l’imminente possibilità di abrogazione dell’articolo 1-septies della legge 27/2006, sull’accesso alla professione di fisioterapista per i laureati in Scienze motorie.
 
 
 
In merito all’equipollenza tra la Laurea in Scienze motorie e in Fisioterapia, sancita dall’art. 1-septies della Legge n. 27 del 3 febbraio 2006 che rende possibile l’accesso alla professione di fisioterapista anche ai laureati in Scienze motorie, il Sottosegretario all’Università e alla Ricerca, Prof. Nando Dalla Chiesa, fa presente, per responsabilità istituzionale di fronte a ogni possibile aspettativa degli studenti, che è all’esame della Camera dei Deputati una proposta di legge che intende abrogare l’articolo in questione, e sottolinea l’elevata possibilità che la proposta venga approvata. La proposta di legge, d’iniziativa dell’On. De Simone e che trova il consenso del Ministero dell’Università e della Ricerca e del Ministero della Salute, poggia infatti sulle seguenti considerevoli motivazioni:
 
i due percorsi sono completamente diversi e l’equipollenza non garantirebbe dunque un’adeguata preparazione professionale con dirette conseguenze sulla salute dei cittadini;
il corso di laurea in scienze motorie non è aderente al profilo professionale approvato dal Ministero della Salute per la formazione dei fisioterapisti, né al curriculum formativo previsto dalla recente direttiva europea 2005/36/CE;
la Legge rende inefficace la programmazione annuale per l’accesso ai corsi di laurea in fisioterapia, disposta dal Miur sulla base di dati regionali; 
l’equipollenza non comporta per i laureati in Scienze motorie l’automatica abilitazione all’esercizio della professione di fisioterapista, che si consegue solamente superando l’esame finale del corso di Laurea in Fisioterapia, avente valore di esame di Stato.
 

Last news

27 June 2022

Tra esperienze migratorie, diseguaglianze e vulnerabilità socioeconomica

Il Consorzio di ricerca internazionale è ospite dall’Università di Cagliari. Quattro giorni di confronto utile anche per testare il Diversity audit model. “Lo strumento, sviluppato con cinque atenei e altrettante Ong, dà l'opportunità di riflettere su approccio e indirizzo operativo nella valorizzazione delle diversità e dell'inclusione” dice Ester Cois

25 June 2022

Antonio Pigliaru, un pensiero ancora attuale che sfida il presente

Convegno internazionale di ampio respiro sull'opera dello studioso sardo, a 100 anni dalla nascita. In Aula Maria Lai si sono confrontati sui suoi studi docenti e ricercatori di tutto il mondo: in tutti gli interventi è emerso l'estremo rigore della sua ricerca, il metodo e la passione che costringono a confrontarsi senza retorica sui suoi scritti, a partire dalla nuova edizione del volume più noto

24 June 2022

International Smart City School 2022: the challenge of climate change

SUMMER SCHOOL EUROPEA A CAGLIARI. Dal 20 giugno sono iniziate le attività della scuola internazionale sulle smart cities e la sfida imposta dal cambiamento climatico. L’iniziativa dell’Università di Cagliari, curata dal docente Luigi Mundula e organizzata insieme agli altri atenei Ue dell’alleanza Educ - Paris Nanterre, Rennes 1, Potsdam, Masaryk, Pécs - impegnerà studenti e professori delle sei università fino al primo luglio. In programma un ricco calendario di lezioni in lingua inglese, eventi, aperiNET, lavori di gruppo, visite di studio e culturali, con ampio spazio all’interazione dei partecipanti internazionali

24 June 2022

Un percorso che punta sulle persone: inaugurato oggi il master in gestione delle risorse umane

“L’obiettivo è agire sul territorio per rilanciarlo attraverso la formazione di profili di alta professionalità”: così Gianni Fenu, prorettore vicario dell’Università di Cagliari, ha aperto l’incontro inaugurale del master di II livello in Gestione e sviluppo delle risorse umane, che formerà 36 professioniste e professionisti nel settore della gestione e valorizzazione del personale.

Questionnaire and social

Share on: