Si svolgono oggi, lunedì 18 luglio 2022, tre laboratori di ricerca-azione per la sostenibilità urbana organizzati dall’Università di Cagliari. L’iniziativa, in programma nell’aula magna “Mario Carta” del polo universitario di via Marengo, è promossa dal dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e architettura (Dicaar) in collaborazione con il dipartimento di Scienze politiche e sociali (Spol) e verte sul “Bando per promuovere progetti di ricerca a supporto dell’attuazione della strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile” (2019) finanziato dal ministero della Transizione ecologica
18 July 2022
Nel campus di via Marengo la giornata di studio organizzata dal Dicaar e Spol con la Regione Sardegna . Scarica a fondo pagina la locandina con il programma

SOSLabs nasce per supportare l’attività della Regione Autonoma della Sardegna, che, con delibera di Giunta 39/56 dell’8 ottobre 2021, ha adottato la Strategia regionale per lo sviluppo sostenibile (SRSvS) “Sardegna 2030” ed è ora impegnata nella sua attuazione, anche attraverso l’attivo coinvolgimento delle istituzioni, degli enti locali, delle imprese e del terzo settore.

Azioni congiunte UniCa-Ras nell'ambito del bando ministeriale 2019 per la strategia nazionale di sviluppo sostenibile
Azioni congiunte UniCa-Ras nell'ambito del bando ministeriale 2019 per la strategia nazionale di sviluppo sostenibile

IL PROGETTO. In questa cornice, SOSLabs opera quale progetto di ricerca-azione nel quale si sperimentano approcci innovativi, metodologie e strumenti per l’integrazione degli obiettivi della SRSvS nei processi di pianificazione locale. Nell’ambito del progetto sono stati attivati i tre laboratori pilota odierni, per lo sviluppo di modelli e procedure per la valutazione e il monitoraggio delle azioni di programmazione, pianificazione e progettazione a tre scale: territoriale, urbana ed architettonica.

STAKEHOLDER. Durante l’incontro i risultati finora raggiunti saranno presentati, condivisi e discussi con i portatori di interesse, ovvero rappresentanti delle istituzioni e degli enti locali, associazioni di categoria, nonché organizzazioni del terzo settore, allo scopo di raccogliere suggerimenti e proposte per l’affinamento di modelli e procedure sviluppati e per la definizione finale dei prodotti del progetto.

NAZIONI UNITE. L’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile è un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità su scala mondiale sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU
NAZIONI UNITE. L’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile è un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità su scala mondiale sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU

TEAM DI STUDIO. Il gruppo di lavoro del progetto è costituito, per l’Università di Cagliari, da: Corrado Zoppi, Maddalena Floris, Federica Isola, Sabrina Lai, Francesca Leccis, Federica Leone, Martina Marras (SOSLab1); Ivan Blecic, Italo Meloni, Valeria Saiu, Francesco Piras, Beatrice Scappini (SOSLab2); Donatella Rita Fiorino, Giovanni Sistu, Rossella Atzori, Giovanni Marco Chiri, Giovanna Concu, Maria Chiara Di Guardo, Silvana Maria Grillo, Elisa Pilia, Luisa Pani, Alice Scalas, Elisabetta Strazzera (SOSLab3); per la Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della difesa dell’ambiente), da: Gianluca Cocco, Filippo Arras, Emanuela Manca, Luisa Mulas, Giovanni Satta.

PROGRAMMA. Si inizia alle 9,30 con l’introduzione dei professori Giorgio Massacci (direttore Dicaar) e Italo Meloni (coordinatore del Progetto SOSLabs, Dicaar) con Gianluca Cocco (direttore generale RAS Difesa dell’ambiente). Alle 10 la presentazione del Progetto SOSLAB in tre parti: la prima, a cura del professor Corrado Zoppi (Dicaar, coordinatore SOSLab1), “Definizione di un approccio metodologico per l’integrazione della SRSvS nella prassi della pianificazione urbanistica nel contesto comunale e metropolitano"; a seguire “Valutare la sostenibilità urbana attraverso l’analisi della mobilità e delle capacità: un modello di valutazione per i progetti alla scala del quartiere”, curata dai docenti Ivan Blecic e Valeria Saiu (Dicaar, coordinatori SOSLab2); la terza, “Architettura e patrimonio sostenibile”, a cura di Donatella Rita Fiorino (Dicaar) e Giovanni Sistu (Spol), coordinatori SOSLab3. Dalle 11 si procede con le specifiche sessioni parallele dei tre laboratori tematici fino alla pausa pranzo. Dalle 15 i lavori proseguono fino al dibattito conclusivo, previsto dalle 16 per la presentazione e la discussione dei risultati dei laboratori tematici.

Agenda

9:30 | Apertura dei lavori: saluti istituzionali e introduzione ai lavori

Giorgio Massacci – Direttore del DICAAR
Gianluca Cocco – Direttore Generale della Difesa dell’ambiente, Regione Autonoma della Sardegna
Italo Meloni – DICAAR, Coordinatore del Progetto SOSLabs

10:00 | Presentazione del Progetto SOSLAB

  • SOSLab1. Definizione di un approccio metodologico per l’integrazione della SRSvS nella prassi della pianificazione urbanistica nel contesto comunale e metropolitano – Corrado Zoppi, DICAAR, Coordinatore SOSLab1
  • SOSLab2. Valutare la sostenibilità urbana attraverso l’analisi della mobilità e delle capacità: un modello di valutazione per i progetti alla scala del quartiere – Ivan Ble?i? e Valeria Saiu, DICAAR, Coordinatori SOSLab2
  • SOSLab3. Architettura e Patrimonio Sostenibile – Donatella Rita Fiorino, DICAAR, e Giovanni Sistu, SPOL, Coordinatori SOSLab3

11:00 | Percorso partecipativo dei tre laboratori tematici: sessioni parallele dei gruppi SOSLab 1, SOSLab 2, SOSLab 3, con partecipazione su invito (prima sessione)

13:30 | Pausa pranzo

15:00 | Laboratori tematici: sessioni parallele dei gruppi SOSLab 1, SOSLab 2, SOSLab 3, con partecipazione su invito (seconda sessione)

16:00 | Dibattito, conclusioni e chiusura dei lavori: presentazione e discussione dei risultati dei laboratori tematici


 

Informazioni / Contatti

Sabrina Lai, MsC, PhD
Assistant professor, tenure track position (RTD-B) in City and Regional Planning (SSD ICAR/20)
Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura
Università di Cagliari - Via Marengo 2, 09123 Cagliari, Italy
Tel. +39 070 6755201
Fax: +39 070 6755215
Email: sabrinalai@unica.it
 

 

 

(IC)

Previsti due crediti formativi professionali per gli iscritti all'ordine provinciale degli architetti
Previsti due crediti formativi professionali per gli iscritti all'ordine provinciale degli architetti

Attachments

Last news

28 September 2022

Biodiversità a rischio, un workshop all’Orto Botanico di UniCa

Al via gli incontri di SEEDFORCE, un progetto LIFE guidato dal Museo delle Scienze di Trento che coinvolge 15 partner italiani e stranieri con lo scopo di salvaguardare 29 specie autoctone dall’estinzione. Coinvolti i ricercatori dell’Università di Cagliari

28 September 2022

Tessuto Digitale Metropolitano: nuove soluzioni per una città più “intelligente”

Presentati alla Manifattura Tabacchi i risultati delle attività di ricerca, formazione e trasferimento tecnologico portate avanti in 5 anni a partire dal 2017 dall’Università di Cagliari e dal CRS4 nell’ambito del progetto TDM finanziato da Sardegna Ricerche. L’intervento del prorettore alla ricerca Luciano Colombo: "Un'iniziativa che rafforza la collaborazione con gli enti presenti sul territorio su temi di grande impatto e attualità"

27 September 2022

BESTMEDGRAPE, al via la conferenza internazionale

L'appuntamento è per martedì 27 settembre dalle 9 nell'Aula magna del Polo di via Marengo: si tratta del progetto finanziato dalla Commissione Europea con oltre tre milioni di euro, guidato dall'Università di Cagliari, che punta a promuovere il riutilizzo degli scarti della vinificazione per ottenere creme di bellezza, integratori e prodotti farmaceutici, creando al contempo nuove opportunità commerciali per giovani imprenditori

27 September 2022

La Banca del Germoplasma compie 25 anni

La struttura ospitata all'interno del polmone verde del nostro Ateneo taglia un importante traguardo: giovedì 29 settembre iniziano le celebrazioni nell'Aula Eva Mameli Calvino. BG-SAR, con il suo scrigno di biodiversità a 25 gradi centigradi sotto zero, attualmente custodisce circa 3500 lotti di semi riferibili a circa 1500 taxa vegetali provenienti da numerosi territori del Mediterraneo, specialmente insulari. Una realtà importantissima per la nostra Isola, ma non solo, in cui si confrontano ogni giorno ricercatrici e ricercatori provenienti da tutto il mondo

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie