Accordo tra Ministero e Regione da 36 mln di euro per colmare il digital divide
15 April 2008
Il Ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni ed il Presidente della Regione Autonoma Sardegna, Renato Soru, hanno firmato un Accordo di Programma per il potenziamento delle dotazioni infrastrutturali per la banda larga nella Regione Sardegna, avente come finalità l’abbattimento del digital divide, il potenziamento dei servizi resi dalla pubblica amministrazione ai cittadini sardi, l’offerta di nuovi strumenti di sviluppo alle imprese sul territorio.
 
Come informa una nota del ministero, l’accordo presentato annulla il divario digitale in 97 Comuni della Regione ed interessa oltre 90 mila cittadini.
L’intervento per lo sviluppo della banda larga sul territorio della Regione Sardegna - che segue gli analoghi cinque stipulati con l’Emilia-Romagna, il Lazio, la Liguria, le Marche e l’Umbria - è realizzato in cooperazione istituzionale e progettualità congiunta dalla Regione e dal Ministero delle Comunicazioni e, per esso, dalla società Infratelsoggetto attuatore” del Programma Banda Larga in tutte le aree sotto-utilizzate del Paese.
 
Il Piano per lo sviluppo della banda larga sul territorio della Regione Sardegna, oggetto dell’Accordo di Programma, è complessivamente finanziato: dal Ministero delle Comunicazioni per l’ammontare di 22 milioni di euro e dalla Regione Sardegna per 14 milioni di euro.
 
All’interno del progetto, ha sottolineato il ministero delle Comunicazioni, si privilegerà l’investimento sia in fibra ottica sia quello in modalità wireless, con il pieno rispetto del principio di neutralità tecnologica. Le infrastrutture del progetto hanno l’obiettivo di consentire nei diversi territori l’attivazione di “servizi a banda larga per i cittadini e imprese”, intesi come connettività di tipo xDSL con banda di 2048/512 Kbit/sec.


Fonte: www.key4biz.it

Last news

25 October 2021

Ricerca, territorio e innovazione: l’Università di Cagliari capofila per la formazione avanzata nei trasporti del Mediterraneo

I simulatori di CentraLabs nel progetto da tre milioni e mezzo di euro con il Cirem capofila. Dalle gru portainer a bus e camion, logistica, competitività e performance di addetti portuali e autotrasporto. “La leadership dei colleghi è riconosciuta a livello mondiale” dice Francesco Mola. “Un passo strategico di rilievo” aggiunge Alessandra Carucci. “Dopodomani si parte con il kickoff meeting” spiega Gianfranco Fancello. “La ricerca si chiude nel gennaio 2024” rimarca Patrizia Serra

25 October 2021

L'Orto botanico festeggia i 400 anni di UniCa

Si concludono mercoledì 27 ottobre alle 10.30 gli appuntamenti organizzati dalla Facoltà di Biologia e Farmacia per l'anniversario dell'Università di Cagliari con una visita guidata al polmone verde del nostro Ateneo e al l Museo Herbarium. Ad accompagnare i partecipanti il direttore dell'Orto Gianluigi Bacchetta e la docente di Botanica Annalena Cogoni

23 October 2021

L’Università, gli Special Olympics, i campioni: al Cus per un compleanno che segna un pezzo di storia

L’emozione del rettore e dell’intera comunità accademica. A corredo delle sfide a calcetto, basket e tennis, la partecipazione di Joao Pedro, Suazo e i giganti dello scudetto del ’70. A Sa Duchessa, in un’atmosfera inclusiva e solidale, utile per ripartire in presenza e sostenere anche i percorsi di formazione, socializzazione e condivisione che le attività sportive, da sempre, rendono più semplici

23 October 2021

TechLog, tre milioni e mezzo di euro per la formazione avanzata nei trasporti europei con l’Università di Cagliari capofila

Anche i simulatori per la conduzione di gru portainer, bus  e camion al centro della presentazione in rettorato del percorso curato dagli specialisti del Cirem alla guida di Egitto, Spagna, Libano e Tunisia. Logistica, ecologia, competitività ed efficientamento delle prestazioni di addetti portuali e autotrasporto. La conferenza viene aperta da Francesco Mola    

Questionnaire and social

Share on: