Sarà presentato il 20 luglio il nuovo master di II livello dal titolo “Digitalizzazione del sistema elettrico per la transizione energetica”. Il master è organizzato nell’ambito del “Tyrrenian Lab”, l’accordo di collaborazione tra Terna, società italiana che gestisce la rete di trasmissione elettrica nazionale, e le università di Cagliari, Palermo e Salerno. Digitalizzazione, intelligenza artificiale, comunicazioni e controllo avanzati saranno le parole chiave di un percorso che mira ad approfondire le sfide attuali e future del settore dell’energia
08 July 2022
Casco da lavoro con il logo di Terna

Formare risorse di eccellenza capaci di garantire un sistema elettrico sicuro, affidabile e all’avanguardia: è questo l’obiettivo principale del nuovo master di II livello intitolato Digitalizzazione del sistema elettrico per la transizione energetica, promosso da Terna, società italiana che gestisce la rete di trasmissione elettrica nazionale.

Il master sarà presentato mercoledì 20 luglio alle 14:30 presso l’Aula Magna del Rettorato, nel corso di un evento pubblico a cui tutti gli interessati sono invitati a iscriversi utilizzando il modulo presente in questa pagina.

Il percorso è gemellato con altri due master analoghi, organizzati dalle università di Palermo e Salerno nell’ambito dell’accordo Tyrrhenian Lab, che unisce Terna assieme agli atenei.

Un'immagine di repertorio dell'Aula magna del rettorato dell'Università di Cagliari
Un'immagine di repertorio dell'Aula magna del rettorato dell'Università di Cagliari

Il master sarà gestito dal dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica, sotto la direzione del prorettore per il territorio e l’innovazione Fabrizio Pilo

Il master sarà contraddistinto da una forte commistione tra studio in aula ed esperienza sul campo. Digitalizzazione, intelligenza artificiale, comunicazioni e controllo avanzati saranno le parole chiave di un percorso che mira ad approfondire le sfide attuali e future del settore dell’energia.

Durante l’evento di presentazione saranno illustrati i contenuti del master e le opportunità formative e di lavoro legate a questo percorso di specializzazione di alto livello. L'avviso per la partecipazione al master è già stato pubblicato e sarà possibile presentare domanda di partecipazione sino alle 12 del 18 settembre 2022.

Logo Tyrrhenian LAB
Logo Tyrrhenian LAB

Links

Last news

30 September 2022

Sharper 2022, la ricerca tra futuro del cibo e del clima, lauree in carcere, bullismo, fakenews, crisi idrica, farmaci anti cancro, scarti e materiali innovativi

Oggi l’Orto botanico ospita la Notte delle ricercatrici e dei ricercatori. Stili di vita, robotica, astronomia, fascino della fisica e della matematica. Oltre cinquanta tra eventi, talk, esperimenti divulgativi e giochi per i bimbi curati da specialisti e partner dell’ateneo. Prevista anche una caccia al tesoro scientifica. Ieri a Massama il rettore Francesco Mola ha presenziato alla discussione della tesi in Scienze economiche di un detenuto

29 September 2022

«Un fiore all’occhiello dell’Ateneo»

Le parole di Fabrizio Pilo, prorettore all’innovazione e ai rapporti con il territorio, all’avvio delle celebrazioni per i 25 anni della Banca del Germoplasma della Sardegna: una realtà di altissimo livello scientifico, custodita nell’Orto Botanico di UniCa, al centro di una fitta rete di collaborazioni internazionali: quasi 7 milioni e 400mila euro di finanziamenti per 65 progetti realizzati con partner di 26 Paesi, 293 articoli scientifici, di cui 258 su importanti riviste internazionali, firmati da oltre 230 autori diversi, 19 volumi pubblicati

28 September 2022

Biodiversità a rischio, un workshop all’Orto Botanico di UniCa

Al via gli incontri di SEEDFORCE, un progetto LIFE guidato dal Museo delle Scienze di Trento che coinvolge 15 partner italiani e stranieri con lo scopo di salvaguardare 29 specie autoctone dall’estinzione. Coinvolti i ricercatori dell’Università di Cagliari

28 September 2022

Tessuto Digitale Metropolitano: nuove soluzioni per una città più “intelligente”

Presentati alla Manifattura Tabacchi i risultati delle attività di ricerca, formazione e trasferimento tecnologico portate avanti in 5 anni a partire dal 2017 dall’Università di Cagliari e dal CRS4 nell’ambito del progetto TDM finanziato da Sardegna Ricerche. L’intervento del prorettore alla ricerca Luciano Colombo: "Un'iniziativa che rafforza la collaborazione con gli enti presenti sul territorio su temi di grande impatto e attualità"

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie