L’Università degli Studi del Sannio ha avvisato gli iscritti interessati che per l’anno accademico 2005/06 &è; possibile presentare presso gli sportelli della segreteria istanza di iscrizione come “studente a contratto”.
11 January 2006

Con il contratto vengono definiti i tempi in cui lo studente compirà i suoi studi, la ripartizione annuale delle attività formative e dei relativi crediti.
Nell’istanza, da produrre entro il termine perentorio del 31 gennaio 2006, lo studente dovrà predisporre un proprio percorso formativo con la distribuzione degli insegnamenti negli anni previsti dal percorso prescelto, nel rispetto delle propedeuticità. Per gli studenti iscritti agli anni successivi, il percorso formativo dovrà essere relativo agli insegnamenti per i quali lo studente non ha ancora superato i relativi esami. Al consiglio di corso di studio competente spetta l’approvazione del percorso formativo individuale presentato.
Coloro i quali abbiano già presentato richiesta in anni accademici precedenti dovranno regolarizzare la propria posizione, riproponendo l’istanza in base all’attuale normativa entro il predetto termine. La stessa segreteria specifica che possono avvalersi dell’iscrizione come studente a contratto esclusivamente gli studenti in corso dei corsi di laurea triennale e specialistica.
L’avviso specifica altresì che:
-la posizione di studente a contratto esclude il ritorno alla posizione di studente a tempo pieno ad eccezione del caso in cui, a seguito di passaggio ad altro corso di studio, lo studente non abbia reiterato la relativa istanza;
-il contratto non può prevedere tempi superiori al doppio di quelli legali previsti per il relativo corso di studio;
-lo studente a tempo parziale è escluso dai benefici erogati direttamente dall’ateneo, quali i rimborsi per merito, le borse di studio, le collaborazioni studentesche part-time.
Per ulteriori e più dettagliate informazioni gli interessati potranno rivolgersi presso gli sportelli della segreteria studenti dove, a breve, sarà possibile ritirare copia del regolamento emanato in materia.

Last news

28 November 2021

Cultura, formazione, supporto e inclusione per dire basta alla violenza sulle donne

Amministratori pubblici, docenti, magistrati, legali, giornalisti e associazioni di categoria assieme in un confronto utile ad innescare pratiche concrete e virtuose su un fenomeno dai numeri agghiaccianti: 109 “muliericidi” solo nel corso di quest’anno. In aula consiglio a Sestu le riflessioni di Maria Paola Secci, Ilaria Annis, Paolo De Angelis, Cristina Ornano, Elisabetta Gola, Antioco Floris, Susi Ronchi, Daniela Pinna e Valeria Aresti

27 November 2021

Smart Grid Technologies, evento conclusivo del MOST project

Si svolgerà lunedì 13 dicembre alle 14 il webinar “The Smart Grid as Digital Superhero leading the Energy Transition", appuntamento conclusivo del master dedicato alla formazione di esperti ed esperte nella progettazione e gestione di tecnologie per le reti elettriche di nuova generazione. Il corso di alta formazione è coordinato dall'Università degli Studi di Cagliari e vede la partecipazione di atenei, enti di ricerca e imprese internazionali

27 November 2021

«Tecnologia è Biologia», una conferenza alla Fondazione di Sardegna

Venerdì 3 e sabato 4 dicembre dalle 18, nella sala conferenze della Fondazione di Sardegna a Cagliari, si svolgerà l'iniziativa dedicata alla conoscenza nell'era digitale con il coordinamento scientifico di Silvano Tagliagambe, l'organizzazione di Kitzanos e EjaTv, il sostegno della Fondazione e il patrocinio dell'Università degli Studi di Cagliari. Previsti gli interventi del Magnifico Rettore, Francesco Mola, e della viceministra allo Sviluppo economico, Alessandra Todde

27 November 2021

Orto Botanico e Musei cittadini, verso il biglietto unico

Definito nei giorni scorsi un accordo che fa muovere i primi passi all'intesa firmata qualche settimana fa tra il Rettore Francesco Mola e il Sindaco Paolo Truzzu: Comune e Università favoriscono le visite ai beni culturali introducendo una speciale scontistica a favore di chi visita prima il polmone verde dell'Ateneo e poi i siti di proprietà del Comune, e viceversa. Cresce la sinergia a favore della cultura e della ricerca scientifica: la soddisfazione del Rettore, del Sindaco e dell'Assessora alla Cultura

Questionnaire and social

Share on: