Domenica 10 aprile alle 10, nel Lungomare Poetto di Quartu Sant'Elena alla Bussola, anche il nostro Ateneo sarà protagonista della manifestazione nazionale promossa dalla onlus Plastic Free. Gli studenti e le studentesse, il personale docente e tecnico amministrativo su base volontaria e sotto la guida dei referenti dell'associazione, daranno il loro contributo per ripulire dalla plastica un'area simbolo della città insieme a tutti gli altri volontari. IL LINK PER REGISTRARSI ALL'EVENTO
02 April 2022
Appuntamento domenica 10 aprile sul Lungomare Poetto di Quartu Sant'Elena

Attenzione all’ambiente, sostenibilità, impegno nella riduzione dei consumi sono comportamenti che l'Ateneo ha adottato ormai da tempo, coerentemente con la volontà di dare attuazione agli Obiettivi di Sviluppo sostenibile dell'Agenda ONU 2030

Cagliari, 31 marzo 2022 - L'Università degli Studi di Cagliari aderisce alla manifestazione nazionale "Clean Up Plastic Free 2022" che si svolgerà nel Lungomare del Poetto domenica 10 aprile, con appuntamento alle 10 alla Bussola.

Attenzione all’ambiente, sostenibilità, impegno nella riduzione dei consumi sono comportamenti che l’Ateneo ha adottato ormai da tempo, coerentemente con la volontà di dare attuazione agli Obiettivi di Sviluppo sostenibile dell'Agenda ONU 2030. Si inquadra in quest’ottica l’adesione che UniCa ha dato all’iniziativa organizzata dall’associazione Plastic Free Onlus per una giornata di rimozione dei rifiuti in plastica dalla spiaggia cittadina.

L'associazione Plastic Free promuove a livello nazionale ormai da alcuni anni iniziative di sensibilizzazione alla tutela dell'ambiente su tutto il territorio italiano. Gli studenti e le studentesse, il personale docente e tecnico amministrativo dell’Università, su base volontaria e sotto la guida dei referenti dell'associazione, daranno il loro contributo per ripulire dalla plastica un'area simbolo della città insieme a tutti gli altri volontari.

L'impegno del nostro Ateneo sulle tematiche ambientali è continuo ed è inquadrato in un cammino più ampio, che persegue la sostenibilità a 360 gradi. L'adesione all’iniziativa fa parte di questo percorso e la scelta del luogo è la testimonianza dell’attenzione dell’Università verso il contesto cittadino nel quale è inserita.

La locandina dell'evento
La locandina dell'evento

Attachments

Links

Last news

27 September 2022

BESTMEDGRAPE, al via la conferenza internazionale

L'appuntamento è per martedì 27 settembre dalle 9 nell'Aula magna del Polo di via Marengo: si tratta del progetto finanziato dalla Commissione Europea con oltre tre milioni di euro, guidato dall'Università di Cagliari, che punta a promuovere il riutilizzo degli scarti della vinificazione per ottenere creme di bellezza, integratori e prodotti farmaceutici, creando al contempo nuove opportunità commerciali per giovani imprenditori

27 September 2022

La Banca del Germoplasma compie 25 anni

La struttura ospitata all'interno del polmone verde del nostro Ateneo taglia un importante traguardo: giovedì iniziano le celebrazioni nell'Aula Eva Mameli Calvino. BG-SAR, con il suo scrigno di biodiversità a 25 gradi centigradi sotto zero, attualmente custodisce circa 3500 lotti di semi riferibili a circa 1500 taxa vegetali provenienti da numerosi territori del Mediterraneo, specialmente insulari. Una realtà importantissima per la nostra Isola, ma non solo, in cui si confrontano ogni giorno ricercatrici e ricercatori provenienti da tutto il mondo

26 September 2022

Il mondo della virologia al Parco scientifico di Pula

Il Dipartimento di Scienze della vita e dell'ambiente dell'Università di Cagliari al lavoro con Sardegna Ricerche per costruire un polo di eccellenza per la ricerca sugli antivirali. Si tratta del più importante evento formativo europeo per dottorandi ed early-post doc nel campo della virologia e della terapia antivirale che dal 26 settembre radunerà docenti e studenti provenienti da ogni parte del mondo

26 September 2022

Percorsi mediterranei di mediazione per la pace, interviene il Segretario della CEI

L'arcivescovo di Cagliari mons. Giuseppe Baturi apre i lavori dell'iniziativa organizzata dal docente di Diritto privato Carlo Pilia: l'appuntamento è per lunedì 26 settembre alle 16 con una relazione sulla "Carta di Firenze". “L’inizio delle lezioni è l’occasione propizia per animare un confronto con gli studenti universitari sulle tematiche di interesse generale e di maggiore attualità – spiega il professore - che quest’anno riguardano lo sviluppo sostenibile e gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite”.

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie