Al via il sondaggio UNISAFE (Ending Gender-Based Violence), rivolto a tutto il personale e alla comunità studentesca. L’iniziativa, che in particolare riguarda le molestie sessiste e sessuali nel mondo accademico, è condotta nell’ambito di una inedita ricerca internazionale insieme ad altri 45 atenei di 15 diverse nazioni europee. Prosegue il costante impegno di UniCa sul fronte del cambiamento culturale, per prevenire e contrastare ogni eventuale e possibile fenomeno di violenza e discriminazione anche al suo interno
14 March 2022
Il 14 marzo parte il questionario rivolto alla popolazione studentesca, al personale docente e di ricerca, ai dipendenti tecnici, amministrativi e bibliotecari

La violenza di genere è quella diretta contro una persona a causa del suo genere o la violenza che colpisce in modo sproporzionato le persone di un genere specifico, e interessa tutti i contesti sociali e lavorativi

Neanche il mondo universitario ne è, purtroppo, esente: stalking, bullismo online, sessismo, molestie e discriminazioni sono solo alcuni esempi di possibili manifestazioni di violenza di genere. Non è tuttavia facile dare conto in maniera adeguata dell’incidenza di questo fenomeno, in quanto a livello europeo sono ancora oggi pochissimi i dati ufficiali sulla sua consistenza. Informazioni affidabili e precise, tuttavia, sono indispensabili non solo per inquadrare cause e circostanze scatenanti, ma anche per definire le migliori misure di contrasto e prevenzione a livello istituzionale.

A questo proposito, UniCa partecipa - insieme ad altre 45 università ed enti di ricerca di 15 paesi europei - alla prima ricerca internazionale sul tema, inserita nel più ampio progetto europeo UniSAFE - Ending Gender-Based Violence

A partire da oggi, lunedì 14 marzo, tutta la popolazione studentesca, il personale docente e di ricerca e il personale tecnico-amministrativo e bibliotecario riceveranno via email dall’indirizzo mittente comitatounicodigaranzia@unica.it un link dal quale accedere a un questionario anonimo sulla propria esperienza riguardante questo fenomeno.

L’indagine è rivolta a persone di tutti i generi, a prescindere dal fatto che abbiano avuto in prima persona esperienza di molestie o violenza di genere

Tutti i dati raccolti attraverso questo sondaggio sono completamente anonimizzati, senza possibilità di re-identificare chi risponde, e aggregati per escludere qualsiasi potenziale violazione della riservatezza. UniCa avrà accesso solo ai dati istituzionali resi anonimi e in forma aggregata, una volta completata l’indagine a livello europeo.

L'indagine è rivolta a tutte le persone di UniCa, a prescindere dal coinvolgimento in episodi di molestie o violenza
L'indagine è rivolta a tutte le persone di UniCa, a prescindere dal coinvolgimento in episodi di molestie o violenza

La partecipazione al sondaggio è facoltativa e per completarlo servono circa 20 minuti

Maggiore sarà la partecipazione, più ricchi e dettagliati saranno i dati raccolti, che contribuiranno a definire le politiche di prevenzione e contrasto al fenomeno in Ateneo.
 

Qui a lato e a fondo pagina è riportata la locandina dell'iniziativa, da divulgare il più possibile per favorirne la massima visibilità e diffusione in tutte le strutture dell'Università di Cagliari 

Locandina da diffondere. Anche a fondo pagina trovi il link per scaricare l'immagine
Locandina da diffondere. Anche a fondo pagina trovi il link per scaricare l'immagine

Delegata

L’iniziativa è promossa dalla Delegata del rettore per l’uguaglianza di genere, Ester Cois, ed è supportata dal Comitato unico di garanzia di UniCa e dal team del progetto H2020 Supera, in linea con quanto previsto dal Piano di uguaglianza di genere dell'ateneo. Per qualsiasi informazione e per richieste di chiarimenti è possibile scrivere una email al Cug, tramite l’indirizzo di posta elettronica comitatounicodigaranzia@unica.it

La professoressa Ester Cois
La professoressa Ester Cois

Attachments

Links

Last news

06 October 2022

Presentazione dei risultati del progetto di ricerca BIRDIE-S

Oggi, nell’aula magna del rettorato di Cagliari, si svolge il convegno sugli importanti studi condotti dalle ricercatrici e dai ricercatori di Enel Foundation, Università di Cagliari e Politecnico di Torino sulle opportunità e prospettive per la Sardegna, che può ambire a diventare un polo di eccellenza per lo studio e l’attuazione delle politiche di transizione energetica. Anche alla luce dell’attuale scenario internazionale, si parla di elettrificazione dei consumi, dello sviluppo di comunità energetiche rinnovabili, di stabilità dei prezzi e della sicurezza energetica. Fabrizio Pilo, prorettore all'innovazione e ai rapporti con il territorio: "L'obiettivo è creare le condizioni affinché la Sardegna diventi il riferimento internazionale per la transizione energetica, dalla quale può ottenere grandi benefici ambientali, sociali ed economici". L'EVENTO ANCHE IN STREAMING, SU TEAMS

06 October 2022

Urban Nature 2022

L’8 ottobre torna in tutta Italia "Urban Nature", sesta edizione dell’iniziativa promossa dal WWF per diffondere il valore e la cura della natura in città per il benessere delle persone. Al convegno organizzato nel Parco di Molentargius partecipano esperti e ricercatori universitari. Appuntamento alle 10, nell’edificio Sali Scelti del Parco naturale regionale Molentargius-Saline

05 October 2022

Igag days, si parla di Capitale Naturale

Dal 6 ottobre due giornate in cui il personale dell’Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Igag) proveniente dalle sedi di Roma, Milano e Cagliari si riunisce in Sardegna per discutere dei temi di ricerca nel campo delle scienze delle Terra solida. Apertura dei lavori nell'Aula magna di via Marengo con la partecipazione del direttore del DICAAR Giorgio Massacci

05 October 2022

Innovation Campus, Samsung e Università di Cagliari annunciano la prossima edizione

Mentre è in conclusione il corso 2022 - a fine ottobre le premiazioni dei migliori finalisti - l'ateneo e la company coreana confermano l'iniziativa anche per il 2023. Intelligenza artificiale e Internet of things al centro dei training a cui potrà partecipare gratuitamente una selezione di studenti e studentesse provenienti dalle facoltà STEM di UniCa. Il prorettore vicario con delega all'ICT, Gianni Fenu: "Un’ulteriore esperienza di crescita per i partecipanti, in termini di arricchimento professionale e funzionale al miglior inserimento nei contesti lavorativi pubblici e privati”

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie