Comincia venerdì 14 gennaio un ciclo di incontri sul Romanico in Sardegna. Il primo seminario vedrà la partecipazione dei suoi amici ed allievi, che ne ricorderanno l’opera a dieci anni dalla morte. Appuntamento al Museo Diocesano Arborense a partire dalle 17.30 nel rispetto delle normative anti-Covid
11 January 2022
Roberto Coroneo

Roberto Coroneo, professore ordinario di Storia dell’arte medievale dell’ateneo cagliaritano, apprezzato e indiscusso maestro della cultura storico-artistica della Sardegna e del Mediterraneo medievale

Sergio Nuvoli

Cagliari, 11 gennaio 2022 – Inizierà venerdì 14 gennaio nel segno di Roberto Coroneo un prestigioso ciclo di incontri che vedrà protagonisti i suoi allievi ed amici, organizzato dall’Associazione Amici del Romanico. In questi giorni, infatti, ricorre il decimo anniversario della morte dell’indimenticato studioso e allora Preside di Lettere: in queste ore, si moltiplicano i ricordi in tutte le bacheche social di quanti – studenti e studentesse, colleghi e colleghe, semplici amici e conoscenti – lo hanno conosciuto.

Roberto Coroneo (Cagliari 1958-2012), è stato professore ordinario di Storia dell’arte medievale dell’ateneo cagliaritano, apprezzato e indiscusso maestro della cultura storico-artistica della Sardegna e del Mediterraneo medievale.

All’interno dell’iniziativa “I pomeriggi del Romanico”, a partire dalle 17.30 di venerdì nei locali del Museo Diocesano Arborense, saranno Antonello Figus, Andrea Pala e Nicoletta Usai, coordinati da Rossana Martorelli a tratteggiarne le grandi doti di instancabile e geniale ricercatore. L’evento si svolgerà in presenza nel rispetto delle normative anti-Covid19, l’accesso in sala sarà consentito solo previa esibizione di Green Pass valido.

La locandina del primo incontro
La locandina del primo incontro

Tutti gli incontri inizieranno alle 17.30 nei locali di Piazza Duomo ad Oristano, ed i partecipanti dovranno attenersi scrupolosamente alla normativa anti-Covid

Il percorso seminariale proseguirà con il ciclo di conferenze dal titolo “Il ‘Bestiario’ nelle chiese romaniche sarde: simbologia e significati” secondo un fitto calendario: il 21 gennaio sarà Andrea Pergola a parlare dell’origine e dell’evoluzione di una categoria di libri in uso nel Medioevo, mentre il 4 febbraio Marco Mangino terrà un incontro dal titolo “Bovini e felini: l’eterna lotta tra il forte e il debole”.

Il 18 febbraio “Serpenti, draghi e rettili: animali dalle oppositae qualitates” sarà il tema del seminario di Nicoletta Usai, mentre l’ultimo degli incontri – fissato per il 4 marzo – vedrà Andrea Pala parlare di “Rapaci nell’immaginario medievale: tra realtà e fantasia”.

Tutti gli incontri inizieranno alle 17.30 nei locali di Piazza Duomo ad Oristano, ed i partecipanti dovranno attenersi scrupolosamente alla normativa anti-Covid.

La locandina del ciclo di incontri
La locandina del ciclo di incontri

Last news

27 June 2022

Tra esperienze migratorie, diseguaglianze e vulnerabilità socioeconomica

Il Consorzio di ricerca internazionale è ospite dall’Università di Cagliari. Quattro giorni di confronto utile anche per testare il Diversity audit model. “Lo strumento, sviluppato con cinque atenei e altrettante Ong, dà l'opportunità di riflettere su approccio e indirizzo operativo nella valorizzazione delle diversità e dell'inclusione” dice Ester Cois

25 June 2022

Antonio Pigliaru, un pensiero ancora attuale che sfida il presente

Convegno internazionale di ampio respiro sull'opera dello studioso sardo, a 100 anni dalla nascita. In Aula Maria Lai si sono confrontati sui suoi studi docenti e ricercatori di tutto il mondo: in tutti gli interventi è emerso l'estremo rigore della sua ricerca, il metodo e la passione che costringono a confrontarsi senza retorica sui suoi scritti, a partire dalla nuova edizione del volume più noto

24 June 2022

International Smart City School 2022: the challenge of climate change

SUMMER SCHOOL EUROPEA A CAGLIARI. Dal 20 giugno sono iniziate le attività della scuola internazionale sulle smart cities e la sfida imposta dal cambiamento climatico. L’iniziativa dell’Università di Cagliari, curata dal docente Luigi Mundula e organizzata insieme agli altri atenei Ue dell’alleanza Educ - Paris Nanterre, Rennes 1, Potsdam, Masaryk, Pécs - impegnerà studenti e professori delle sei università fino al primo luglio. In programma un ricco calendario di lezioni in lingua inglese, eventi, aperiNET, lavori di gruppo, visite di studio e culturali, con ampio spazio all’interazione dei partecipanti internazionali

24 June 2022

Un percorso che punta sulle persone: inaugurato oggi il master in gestione delle risorse umane

“L’obiettivo è agire sul territorio per rilanciarlo attraverso la formazione di profili di alta professionalità”: così Gianni Fenu, prorettore vicario dell’Università di Cagliari, ha aperto l’incontro inaugurale del master di II livello in Gestione e sviluppo delle risorse umane, che formerà 36 professioniste e professionisti nel settore della gestione e valorizzazione del personale.

Questionnaire and social

Share on: