Dottore magistrale in Economia manageriale, ha ottenuto il prestigioso riconoscimento con la tesi di laurea intitolata “Performance Measurement in ambito pubblico. La “Balanced Scorecard” come strumento per la Misurazione e Valutazione delle Performance”, discussa con il suo relatore Patrizio Monfardini. Prosegue l'autorevole tradizione scientifica e culturale del nostro Ateneo sul tema della Responsabilità Sociale d’Impresa e dello Sviluppo Sostenibile. RASSEGNA STAMPA
06 December 2021
Marco Deligios ha vinto il Premio Socialis

Si tratta del più longevo riconoscimento italiano per le migliori tesi di laurea sul tema della Responsabilità Sociale d’Impresa e dello Sviluppo Sostenibile realizzate da studenti e studentesse delle università di tutta Italia

Sergio Nuvoli

Cagliari, 6 dicembre 2021 - Con la tesi intitolata “Performance Measurement in ambito pubblico. La “Balanced Scorecard” come strumento per la Misurazione e Valutazione delle Performance”, Marco Deligios, seguito dal suo relatore Patrizio Monfardini, docente di Economia aziendale, ha vinto la XIX del prestigioso Premio Socialis.

Si tratta del più longevo riconoscimento italiano per le migliori tesi di laurea sul tema della Responsabilità Sociale d’Impresa e dello Sviluppo Sostenibile realizzate da studenti e studentesse delle università di tutta Italia.

Ideato nel 2003, il Premio Socialis è un riconoscimento unico nel suo genere, riservato a laureati e laureandi con tesi sull’argomento, considerato nei suoi diversi aspetti di realizzazione di progetti volti al sostegno umanitario, alla valorizzazione e protezione del patrimonio artistico e ambientale, ma anche di iniziative in favore della struttura interna, della società civile e dello sviluppo sostenibile.

La presentazione della tesi vincitrice
La presentazione della tesi vincitrice

I precedenti per il nostro Ateneo: nel 2016 il Premio fu vinto da Giulia Figus, laureata in Ingegneria per l'Ambiente e il territorio, e nel 2017 l'Osservatorio Socialis lodava le buone pratiche di UniCa, tra i pochi atenei a parlare di terza missione

Il bando di concorso, promosso in tutti gli atenei del Paese, premia dunque lavori su temi come la responsabilità sociale delle imprese, lo sviluppo sostenibile, l’impegno per l’ambiente, il sostegno alla cultura, l’etica nell’economia, l’attenzione alle risorse interne delle organizzazioni, il marketing sociale, il welfare aziendale, le iniziative per il non profit e il sostegno umanitario.

Questa la motivazione del premio assegnato al dottor Deligios: “Un lavoro di tesi moderno e concreto focalizzato in maniera innovativa su una sperimentazione concettuale, innestare gli aspetti di maggior successo delle realtà private sulle organizzazioni pubbliche, per creare un modello di sviluppo più efficace poiché misurato e programmato”

L’Università di Cagliari non è nuova rispetto al tema, e nemmeno rispetto al Premio Socialis: nel 2016 Giulia Figus, laureata in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio con una tesi su "Riqualificazione di un'area dismessa nel contesto urbano di San Gavino Monreale: uno studio analitico basato sulle mappe mentali" ha vinto la XIV edizione.

Nel 2017 l’Osservatorio Socialis riconobbe che l’Università di Cagliari era tra i pochi atenei italiani ad avere sulla homepage del proprio sito web un’apposita sezione che riguarda lo scopo e lo spirito della terza missione delle Università. All’epoca il nostro Ateneo era in compagnia di soli altri sette: Bergamo, Bolzano, Iuss di Pavia, Perugia, Pisa, Urbino, Venezia Cà Foscari.

Il dottor Deligios mentre illustra la sua tesi di laurea
Il dottor Deligios mentre illustra la sua tesi di laurea

RASSEGNA STAMPA

L'UNIONE SARDA del 7 dicembre 2021

Cagliari - pagina 15

Eccellenze . Tesi di laurea sulla Responsabilità sociale d'impresa e Sviluppo sostenibile

Università, a Marco Deligios il "Premio Socialis"

Marco Deligios, con la tesi intitolata "Performance Measurement in ambito pubblico. La "Balanced Scorecard" come strumento per la Misurazione e Valutazione delle Performance", ha vinto la XIX edizione del prestigioso Premio Socialis, insieme ad altri laureati provenienti dal resto d'Italia. Si tratta del più longevo riconoscimento italiano per le migliori tesi di laurea sul tema della Responsabilità sociale d'impresa e dello Sviluppo sostenibile realizzate da studenti delle università di tutta Italia. Ideato nel 2003, il Premio Socialis è un riconoscimento unico nel suo genere, riservato a laureati e laureandi con tesi sull'argomento, considerato nei suoi diversi aspetti di realizzazione di progetti volti al sostegno umanitario, alla valorizzazione e protezione del patrimonio artistico e ambientale, ma anche di iniziative in favore della struttura interna, della società civile e dello sviluppo sostenibile. Il bando di concorso, promosso in tutti gli atenei del Paese, premia lavori su temi come la responsabilità sociale delle imprese, lo sviluppo sostenibile, l'impegno per l'ambiente, il sostegno alla cultura, l'etica nell'economia, l'attenzione alle risorse interne delle organizzazioni, il marketing sociale, il welfare aziendale, le iniziative per il non profit e il sostegno umanitario. Questa la motivazione del premio: "Un lavoro di tesi moderno e concreto focalizzato in maniera innovativa su una sperimentazione concettuale, innestare gli aspetti di maggior successo delle realtà private sulle organizzazioni pubbliche, per creare un modello di sviluppo più efficace poiché misurato e programmato". Deligios è stato seguito dal suo relatore Patrizio Monfardini, docente di Economia aziendale.

La notizia su L'Unione Sarda del 7 dicembre 2021 a pagina 15
La notizia su L'Unione Sarda del 7 dicembre 2021 a pagina 15

Links

Last news

20 January 2022

Ricerca, tra sostenibilità, pratiche e materiali innovativi in edilizia

Domani pomeriggio, la quarta conferenza curata dai ricercatori del Dicaar inquadra le dinamiche inerenti il settore delle costruzioni. Dalla riduzione dei consumi ad approcci sistemici e multidisciplinari passando per modelli circolari ed emissioni climateranti. All’evento prendono parte specialisti ed esperti di atenei d’oltre Tirreno. I lavori si possono seguire in diretta streaming

20 January 2022

Un accordo con l’Istituto Giua

Siglata dal Rettore Francesco Mola e dalla Dirigente Romina Lai una convenzione che punta a creare un rapporto di stabile collaborazione per costituire un polo strategico in grado di potenziare l’attività didattica, di formazione, orientamento e ricerca. Si rafforza il rapporto con il mondo dell’istruzione

20 January 2022

Giustizia smart, in campo l’Università di Cagliari

Coinvolge i docenti di tre dipartimenti dell’Ateneo del capoluogo sardo uno dei sei macro-progetti ammessi al finanziamento dalla Direzione generale per il Coordinamento delle politiche di coesione del Ministero della Giustizia nell’ambito del bando per “la diffusione dell’Ufficio per il Processo e l’implementazione di modelli operativi innovativi negli uffici giudiziari per lo smaltimento dell’arretrato”. In campo Giurisprudenza, Scienze economiche e aziendali e Ingegneria elettrica ed elettronica

Questionnaire and social

Share on: