Farmaci, fisica, particelle, teatro e cervello nei cinque eventi ospitati alla Casa della cultura per Sharper 2021 con l’ateneo di Cagliari capofila. Si parte con gli astrofisici. “L’iniziativa rafforza l’intesa con il comune e con il territorio” dice Francesco Mola. “Ottima occasione per apprezzare la ricerca” spiega Luciano Colombo. “Sinergia culturale molto soddisfacente” aggiunge Tomaso Locci. “L’assist per diventare città universitaria” segnala Emanuela Stara 
04 September 2021
Sharper a Monserrato. Una splendida immagine di Aniello Grado e Luca Limatola

La scienza per le nuove generazioni: avvicinante, chiara, a portata di mano

Mario Frongia

Venerdì 3 settembre, si è tenuto il primo step di cinque eventi speciali. Cultura e conoscenza. Condivisione e confronto. Paletti ineludibili delle comunità democratiche. Per una scienza che dà certezze e garanzie, libera da arbitrii e superficialità. Ovvero, scienza e ricerca, un mondo di emozioni, fatiche, gioie e insuccessi. L’Università di Cagliari apre le danze in vista della Notte europea dei ricercatori, in programma il 24 settembre. “Settembre della ricerca a Monserrato” è la cornice di una cinquina di appuntamenti tesi a divulgare tematiche di forte attualità. Tavole rotonde, seminari e spettacoli con docenti e ricercatori dell’ateneo del capoluogo e dei partner della Notte-Sharper 2021, si tengono fino al 23 settembre, sempre alle 19, alla Casa della cultura, in via Giulio Cesare n. 37 a Monserrato. In campo gli specialisti dei dipartimenti di Scienze biomediche, Fisica, Lettere, lingue e beni culturali con i ricercatori di Università di Sassari, Inaf (Istituto nazionale astrofisica), Infn (Istituto nazionale fisica nucleare) e Cnr (Consiglio nazionale ricerche). Un pool di formatori che accompagna i cittadini in un viaggio alla scoperta degli aspetti più affascinanti delle attività di ricerca.  Il Progetto è finanziato dalla Commissione Europea nell'ambito dei progetti Notte europea dei ricercatori - azioni Marie Sklodowska-Curie (GA 101036106).

Monserrato. Uno scorcio della Casa della cultura
Monserrato. Uno scorcio della Casa della cultura

Il salotto della cultura, tra galassie, sonno, miniere, ricerca e falsi miti, cinema e musica

“Settembre della ricerca a Monserrato”, aperitivo di un appuntamento di alto profilo qual è Sharper-Notte europea dei ricercatori 2021. Il “salotto della cultura” del comune della Città metropolitana che ospita anche la Cittadella universitaria accoglie ricercatrici e ricercatori e nasce dalla collaborazione tra l’ateneo del capoluogo, capofila di Sharper, e la municipalità di Monserrato. La Casa della cultura si è aperta alla scienza da venerdì con lo spettacolo di divulgazione, musica e poesie “Di cose grandi grandi lontano lontano”, curato dell’Inaf-Osservatorio astronomico di Cagliari. Lunedì 13 sarà la volta di “Farmaci tra ricerca e falsi miti” a cura del dipartimento di Scienze biomediche. I ricercatori del  dipartimento di Fisica, giovedì 16, illustrano il tema “Il sogno di indagare l'Universo tra miniere e particelle”. Martedì 21 è la volta degli specialisti del Centro interdipartimentale di Medicina del sonno che dibattono l’argomento “Il nostro cervello elettrico: tra sonno, “cortocircuiti” e connettività”. Giovedì 23, si chiude con il dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali su “Cinema, musica e teatro: ricerche in corso all'Università di Cagliari”. Al primo incontro hanno preso parte ricercatori e ricercatrici che a Cagliari studiano gli ammassi di galassie, utilizzando telescopi situati in ogni parte del mondo. Con la partecipazione di Francesca Loi, Alessandro Loni, Matteo Tuveri, Fabrizio Muredda e Francesco Gaudiomonte.

I cinque eventi in programma a Monserrato: lunedì 13 alle 19 il prossimo appuntamento
I cinque eventi in programma a Monserrato: lunedì 13 alle 19 il prossimo appuntamento

Sinergie e collaborazione per un domani ricco di opportunità e prospettive per i giovani

“L’iniziativa, nuova e congiunta, conferma la volontà del nostro ateneo di rinforzare la collaborazione con il comune di Monserrato. Gli appuntamenti sono di assoluto interesse scientifico, speriamo possano incuriosire, appassionare e, perché no, ispirare i futuri talenti della ricerca. Sarà un’ottima anticipazione dell’evento clou della Notte dei ricercatori, in programma il 24 settembre all’Orto botanico di Cagliari” dice il rettore Francesco Mola. “Ospitiamo un'importante manifestazione scientifica e culturale, ricca di eventi di spessore, promossa dall' Università, che evidenzia scambio e connubio con la nostra città. Sono molto soddisfatto - spiega il sindaco di Monserrato, Tomaso Locci – per la sinergia che si sta creando con il professor Mola e il suo staff. Un percorso che creerà le condizioni affinché la nostra comunità possa vivere anche da cultura, scienza e istruzione universitaria”.

Da sinistra, Francesco Mola e Tomaso Locci
Da sinistra, Francesco Mola e Tomaso Locci

Una comunità sana si nutre anche di buone pratiche scientifiche e di attività culturali pregiate

L'esaltazione dell'insieme degli specialisti e dei ricercatori. Temi e argomenti divulgati con piglio leggero. Un mix che raggruppa alcuni dei principali enti della ricerca.  La Notte è questo e altro. “La rassegna - rimarca il prorettore alla Ricerca, Luciano Colombo - nasce in collaborazione con i partner di Sharper per offrire al pubblico della Casa della cultura l’occasione di scoprire dalla viva voce e dall’esperienza di ricercatrici e ricercatori passioni e stimoli che motivano a impegnarsi in un’avventura unica. Gli incontri consentiranno di approfondire temi scientifici affascinanti e vicini alla nostra quotidianità”. Un percorso che il professor Colombo sostiene con convinzione, competenza e attenzione ai portatori di interesse. In questo caso, il comune di Monserrato. Dall’assessora comunale ai Rapporti con l’Università, Emanuela Stara, parole di buon auspicio: “Sono onorata di ricoprire questo ruolo. Posso offrire occasioni speciali come queste e portare l’Università a Monserrato, dando la possibilità a tutti di fruire di eventi di pregio. Sono certa che in comunione con l’Università ci saranno grandi risultati culturali, sportivi, relativi ai servizi e all’urbanistica. La strada per diventare una città universitaria a tutti gli effetti”. 

Informazioni. Per accedere agli eventi adulti e over 12 devono esibire il Green pass. Si consiglia la prenotazione: 324.5628542 dal lunedì al venerdì, 16-19:30.

 

Luciano Colombo è ordinario di Fisica teorica della materia
Luciano Colombo è ordinario di Fisica teorica della materia

Last news

18 October 2021

Campus, Parco, Città: un progetto per l’Università di Cagliari

Lunedì 18 ottobre alle 18 alla presenza del Rettore Francesco Mola e del Sindaco Paolo Truzzu la presentazione del volume di Francesco Cherchi e Marco Lecis che ridisegna gli spazi universitari (e non solo) di viale Sant’Ignazio a Cagliari, nell'ambito di un progetto realizzato in perfetta sinergia tra la Facoltà di Scienze economiche, giuridiche e politiche e il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura. Un'occasione di studio e confronto proiettata sul futuro del nostro Ateneo

15 October 2021

Un ponte per il futuro di UniCa

Storia e attualità nelle celebrazioni della Facoltà di Biologia e Farmacia per i 400 anni dell’Ateneo cagliaritano. L’indicazione del Rettore Francesco Mola: “Auguri a tutti, stiamo attraversando una fase difficile della pandemia, ma ho la sensazione che ne stiamo uscendo grazie alla pazienza di tutti, docenti e studenti. La passione per l’insegnamento e per l’apprendimento ci faccia tornare tutti in presenza”. Prossimo appuntamento martedì 19 ottobre per le visite guidate alle collezioni ospitate nel polo di Ponte Vittorio. GUARDA IL VIDEO DELLA GIORNATA

15 October 2021

Green Deal, dalla transizione ecologica al progetto e al governo del territorio

Oggi pomeriggio focus su temi di forte attualità per la terza conferenza sulla ricerca del Dipartimento di ingegneria civile, ambientale e architettura. Apertura dei lavori affidata al rettore Francesco Mola. Partecipano anche Luciano Colombo, Daniele Cocco, Giorgio Massacci, Ester Cois, Antonello Sanna, Giorgio Querzoli e Arnaldo Cecchini

Questionnaire and social

Share on: