Concluso nei giorni scorsi il quinto ciclo del corso organizzato dall’Università di Cagliari. Il direttore del corso Antonello Mura: “Una boccata d’ossigeno per le scuole, le famiglie e soprattutto per i ragazzi e le ragazze in situazione di fragilità”. La soddisfazione del Rettore Francesco Mola: “L’Ateneo si è riorganizzato per mantenere l’elevata qualità del corso”. A breve il bando per il nuovo ciclo. RASSEGNA STAMPA
14 July 2021
Insegnanti di sostegno: un'immagine simbolo

"Il corso di specializzazione è stato anche l’occasione per realizzare formazione diffusa - aggiunge il Prorettore alla Didattica Ignazio Putzu - con sette convegni che hanno coinvolto anche i dirigenti e i docenti di tutte le scuole della Sardegna"

Sergio Nuvoli

Cagliari, 16 luglio 2021 - Si è concluso nei giorni scorsi all’Università degli Studi di Cagliari il quinto ciclo del Corso di Specializzazione per l’attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità: 287 insegnanti hanno raggiunto con successo il traguardo.

 “Ottimi numeri – commenta il direttore del corso, Antonello Mura - che rappresentano una boccata d’ossigeno per le scuole, per le famiglie e soprattutto per i ragazzi e le ragazze in situazione di fragilità, che già da settembre potranno fruire di insegnanti formati e altamente qualificati. Alla ripresa dell’anno scolastico i neo specializzati daranno il loro pieno contributo in tutti gli ordini e gradi di scuola, divenendo un competente volano di innovazione nei processi di inclusione scolastica e sociale”.

Soddisfazione è stata espressa dal Rettore Francesco Mola: "Per mantenere l'elevata qualità del corso, l'Ateneo si è dovuto riorganizzare, trasformando le modalità di offerta dei contenuti formativi e i contesti d’apprendimento rispetto alle esigenze, vincoli e tempi dettati dall’on line".

Il Rettore Mola ha partecipato al webinar conclusivo del corso
Il Rettore Mola ha partecipato al webinar conclusivo del corso

Il percorso ha proposto anche alcuni incontri con esperti: all'ultimo erano presenti con il Rettore anche il Direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale, il DG dell'assessorato regionale alla Cultura e il consigliere per la didattica della Ministra Messa

"Il corso di specializzazione è stato anche l’occasione per realizzare formazione diffusa - aggiunge il Prorettore alla Didattica Ignazio Putzu - con sette convegni che hanno coinvolto anche i dirigenti e i docenti di tutte le scuole della Sardegna".

All’ultimo webinar organizzato nell’ambito del corso hanno partecipato, oltre al Rettore, il Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale Francesco Feliziani, il Direttore Generale dell'Assessorato regionale alla Cultura Giorgio Cicalò, e Vincenzo Zara, consigliere per la didattica della Ministra dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa. Con loro, dieci fra i più illustri accademici italiani esperti del tema, coordinati dal direttore del Corso di specializzazione dell’ateneo cagliaritano, hanno sviluppato un interessante dibattito sugli itinerari formativi e sulle traiettorie di sviluppo professionale per l’insegnante specializzato.

Il corso di specializzazione è sostenuto dalla Regione Autonoma della Sardegna, che ha già espresso il suo parere favorevole per l'avvio del sesto ciclo. A breve uscirà perciò il bando con cui ci si potrà candidare per la selezione, che si svolgerà a settembre.

Antonella Mura ha diretto il corso di specializzazione
Antonella Mura ha diretto il corso di specializzazione

RASSEGNA STAMPA

ANSA

Disabili: 287 nuovi insegnanti di sostegno per scuole Isola

Diploma conseguito con quinto corso di specializzazione

16 Luglio , 14:38

(ANSA) - CAGLIARI, 16 LUG - Si è concluso nei giorni scorsi all'Università degli Studi di Cagliari il quinto ciclo del Corso di Specializzazione per l'attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità: 287 insegnanti hanno raggiunto con successo il traguardo. "Ottimi numeri - commenta il direttore del corso, Antonello Mura - che rappresentano una boccata d'ossigeno per le scuole, per le famiglie e soprattutto per i ragazzi e le ragazze in situazione di fragilità, che già da settembre potranno fruire di insegnanti formati e altamente qualificati. Alla ripresa dell'anno scolastico i neo specializzati daranno il loro pieno contributo in tutti gli ordini e gradi di scuola, divenendo un competente volano di innovazione nei processi di inclusione scolastica e sociale". Soddisfazione è stata espressa dal Rettore Francesco Mola: "Per mantenere l'elevata qualità del corso, l'Ateneo si è dovuto riorganizzare, trasformando le modalità di offerta dei contenuti formativi e i contesti d'apprendimento rispetto alle esigenze, vincoli e tempi dettati dall'on line". "Il corso di specializzazione è stato anche l'occasione per realizzare formazione diffusa - aggiunge il Prorettore alla Didattica Ignazio Putzu - con sette convegni che hanno coinvolto anche i dirigenti e i docenti di tutte le scuole della Sardegna". All'ultimo webinar organizzato nell'ambito del corso hanno partecipato, oltre al Rettore, il direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale Francesco Feliziani, il direttore generale dell'assessorato regionale alla Cultura Giorgio Cicalò, e Vincenzo Zara, consigliere per la didattica della Ministra dell'Università e della Ricerca Maria Cristina Messa. Con loro, dieci fra i più illustri accademici italiani esperti del tema, coordinati dal direttore del Corso di specializzazione dell'ateneo cagliaritano, hanno sviluppato un interessante dibattito sugli itinerari formativi e sulle traiettorie di sviluppo professionale per l'insegnante specializzato. Il corso di specializzazione è sostenuto dalla Regione, che ha già espresso il suo parere favorevole per l'avvio del sesto ciclo. A breve uscirà perciò il bando con cui ci si potrà candidare per la selezione, che si svolgerà a settembre. (ANSA).

ANSA.IT
ANSA.IT

L'UNIONE SARDA del 17 luglio 2021

Agenda - pagina 25

Docenti di sostegno, nuovi specializzati

Si è concluso nei giorni scorsi all'università di Cagliari il quinto ciclo del corso di specializzazione per l'attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità: 287 insegnanti hanno raggiunto con successo il traguardo. «Ottimi numeri», commenta il direttore del corso, Antonello Mura, «che rappresentano una boccata d'ossigeno per le scuole, per le famiglie e soprattutto per i ragazzi e le ragazze in situazione di fragilità, che già da settembre potranno fruire di insegnanti formati e altamente qualificati. Alla ripresa dell'anno scolastico i neo specializzati daranno il loro pieno contributo in tutti gli ordini e gradi di scuola, divenendo un competente volano di innovazione nei processi di inclusione scolastica e sociale». Soddisfazione è stata espressa dal rettore Francesco Mola: «Per mantenere l'elevata qualità del corso, l'ateneo si è dovuto riorganizzare, trasformando le modalità di offerta dei contenuti formativi e i contesti d'apprendimento rispetto alle esigenze, vincoli e tempi dettati dall'online». La formazione «Il corso di specializzazione è stato anche l'occasione per realizzare formazione diffusa», aggiunge il Prorettore alla Didattica Ignazio Putzu, «con sette convegni che hanno coinvolto anche i dirigenti e i docenti di tutte le scuole della Sardegna».Il corso di specializzazione è sostenuto dalla Regione che ha già espresso il suo parere favorevole per l'avvio del sesto ciclo. A breve uscirà perciò il bando con cui ci si potrà candidare per la selezione, che si svolgerà a settembre.

L'articolo su L'Unione Sarda del 17 luglio 2021 a pagina 25
L'articolo su L'Unione Sarda del 17 luglio 2021 a pagina 25

Links

Last news

30 January 2023

La forza del ricordo come antidoto al male

Una foltissima partecipazione questa mattina al convegno organizzato dall'ateneo per il Giorno della Memoria. Autorità civili, militari e religiose, tantissimi studenti a simboleggiare il passaggio del testimone per continuare a non dimenticare l'orrore dell'Olocausto. Gli interventi del rettore Francesco Mola, del direttore del quotidiano La Repubblica Maurizio Molinari, del professor Michele Camerota, del presidente della Regione Christian Solinas, dell'assessora alla pubblica istruzione del comune di Cagliari Marina Adamo. Al termine della manifestazione è stata scoperta la targa commemorativa in onore di Davide Teodoro Levi, Alberto Pincherle, Camillo Viterbo, i tre docenti di UniCa colpiti dalle leggi razziali del '38. VEDI LA PHOTOGALLERY

27 January 2023

Rita Levi-Montalcini e la sua lezione sulle donne di scienza

Venerdì 27 gennaio alle 17:30 il dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università di Cagliari ospita Piera Levi-Montalcini, nipote del Premio Nobel Rita Levi-Montalcini, nell’ambito dell’incontro “In direzione ostinata e contraria. L’insegnamento di Rita Levi-Montalcini per la promozione dei percorsi femminili nelle aree STEAM.” L'evento sarà trasmesso anche in diretta sulla piattaforma Microsoft Teams.

26 January 2023

Torna la Coppa Rettore di calcio a 11

SCADENZA ISCRIZIONI IL 10 FEBBRAIO. Il torneo universitario 2023 è organizzato dal Cus Cagliari in collaborazione con l’ateneo. Ogni squadra (necessario per tutti il certificato medico) può essere composta da un numero illimitato di studenti, anche appartenenti a facoltà diverse, che per tutta la durata del campionato non potranno giocare con nessun altro team partecipante

23 January 2023

Primo incontro del ciclo “Nuove sfide per la medicina” in Cittadella

PTDA SEPSI IN REAL LIFE. Un'importante iniziativa di collaborazione e scambio di migliori pratiche tra reparti e strutture ospedaliere cagliaritane prende il via con un corso dedicato alla stesura e condivisione di un Ptda in base all’esperienza dell'Arnas Brotzu. L’evento è organizzato il 26 gennaio a Monserrato da Dipartimento Medico (associazione no profit impegnata nella formazione continua per le professioni medico-sanitarie) con il patrocinio dell'Università di Cagliari e il supporto del Brotzu e dell'Aou

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie