Firmato nei giorni scorsi un accordo tra il nostro Ateneo e il comune del Gerrei per la creazione di un centro di studi e ricerca sul sistema fluviale del Flumendosa. L'intesa prevede la collaborazione del Dipartimento di Scienze della Vita e dell'Ambiente per l'approfondimento scientifico sull'ecosistema del bacino idrico, con l'obiettivo di coinvolgere anche altri settori scientifici della nostra Università. Un passaggio importante per la comunità, che intende puntare sul Flumendosa come elemento di sviluppo sociale, culturale ed economico. RASSEGNA STAMPA
22 February 2021
Il Flumendosa (Foto Comune di Ballao)

Un accordo tra UniCa e il Comune di Ballao per lo studio e la ricerca sul Flumendosa

Sergio Nuvoli

Cagliari, 22 febbraio 2021 - E' stato firmato il 17 febbraio scorso l'accordo tra il Comune di Ballao e l'Università di Cagliari che attiva una collaborazione scientifica tra i due enti per la valorizzazione dell'ecosistema del Flumendosa.

L'attività di studio e ricerca si svolgerà grazie alla creazione del Centro DoSA (Documentazione e Studi Acque) situato all'interno di una vecchia casa padronale del paese, oggi recuperata per la realizzazione di un percorso espositivo sugli aspetti ambientali, naturalistici e antropologici del Flumendosa.

Soddisfazione è stata espressa da Maria Del Zompo, Rettore dell'Università di Cagliari: "Sono contenta di questa firma - commenta - e ringrazio il sindaco e la popolazione di Ballao, che crede nella cultura come volano di sviluppo. L'Ateneo cagliaritano è a disposizione per queste iniziative importanti, non solo per il territorio ma per tutta la Regione e per i nostri studenti e studentesse".

L'accordo è frutto di un lungo percorso comune tra l'amministrazione del piccolo centro del Gerrei con Andrea Sabatini, docente di Anatomia comparata e Citologia del Dipartimento di Scienza della Vita e dell'Ambiente. "La collaborazione nasce oggi per lo studio degli aspetti ecologici, ma si può allargare ai temi archeologici, antropologici, geologici, idraulici" spiega il professore, evidenziando l'importante contributo che l'Ateneo potrà dare allo sviluppo del territorio.

La comunità di Ballao vuole intraprendere un percorso di sviluppo partendo dal proprio patrimonio ambientale e culturale. In prospettiva, si punta alla realizzazione del Parco Fluviale Regionale del Flumendosa insieme ai comuni del bacino (Villasalto, Escalaplano, Goni e Armungia e tutti i comuni rivieraschi del fiume).

Il Flumendosa rappresenta per queste comunità un elemento vitale che, sebbene abbia sofferto una frattura ambientale e culturale in conseguenza della realizzazione delle dighe, con questo processo mira a costruire un nuovo rapporto delle popolazioni con il fiume, che può diventare elemento trainante di un futuro sviluppo, così come nelle intenzioni del sindaco di Ballao Chicco Frongia: "Questo è un risultato per tutto il Gerrei. E in su tempus benidori, torrai a chistionai sa lingua de su frumini e de sa genti chi ddoi bividi".

Andrea Sabatini, docente del DiSVA
Andrea Sabatini, docente del DiSVA

RASSEGNA STAMPA

L'UNIONE SARDA del 24 febbraio 2021

Provincia di Cagliari - pagina 29

Nascerà un acquario fluviale

Patto tra Comune e Università per il parco del Flumendosa

Firmato l'accordo tra il Comune di Ballao e l'Università di Cagliari per la valorizzazione dell'ecosistema del Flumendosa. La collaborazione si incentrerà sulle attività di ricerca e sugli studi per la valorizzazione della vocazione fluviale di Ballao da un punto di vista biologico, antropologico, idraulico, geologico e archeologico.
Con la costituzione del Centro DoSa (Centro di Documentazione e Studi delle Acque), il Comune intende realizzare un museo destinato ad accogliere gli attrezzi della pesca fluviale, la fauna e la flora fluviale, documenti, fotografie e filmati della storia recente del Flumendosa, con annesso un acquario fluviale.
L'Università fornirà supporto scientifico per l'allestimento del Centro DoSa, valuterà scientificamente e tecnicamente i contenuti divulgativi proposti dal Centro DoSA e parteciperà a studi e ricerche volte alla sua valorizzazione, con il coinvolgimento di laureandi e tirocinanti.
Soddisfazione per Maria Del Zompo, Rettore dell'Università di Cagliari: «l'Ateneo cagliaritano è a disposizione per queste iniziative importanti, non solo per il territorio ma per tutta la Regione e per i nostri studenti».
«È un risultato per tutto il Gerrei», commenta il sindaco di Ballao Chicco Frongia «E in su tempus benidori, torrai a chistionai sa lingua de su frumini e de sa genti chi ddoi bividi». (e. m.)

La notizia su L'Unione Sarda del 24 febbraio 2021 a pagina 29
La notizia su L'Unione Sarda del 24 febbraio 2021 a pagina 29

Links

Last news

04 March 2021

Inaugurazione dell'Anno Accademico, cerimonia il 4 marzo

Si svolgerà alle 10.30 la cerimonia di inaugurazione dell'Anno Accademico 2020/2021. La prolusione affidata ad Alberto Mantovani, immunologo e oncologo di fama mondiale, avrà come tema "Immunità, dal cancro a COVID-19: sogni e sfide". Dopo gli interventi istituzionali e la relazione del Rettore Maria Del Zompo, sarà scoperta una targa commemorativa per i 400 anni dal Regio Privilegio di Fondazione del 1620. DIRETTA STREAMING della cerimonia sul sito e sui canali social di UniCa

27 February 2021

Ingegneria per l’ambiente e il territorio, festa per i primi double degree

Si tratta del secondo percorso di doppio titolo attivato dall’Università di Cagliari che arriva alle prime lauree dopo la laurea triennale in Economia e Gestione Aziendale con la University of Applied Sciences di Bielefeld, Germania. La soddisfazione di Alessandra Carucci, Prorettore per l’Internazionalizzazione: “Nonostante le difficoltà legate alla pandemia, gli studenti sono arrivati alla conclusione del percorso con successo”. Riccardo Ledda, Lukasz Bartocha e Mateusz Andrzej Frejda i primi laureati. RASSEGNA STAMPA

25 February 2021

APPesca, presentata l'applicazione

E' stata presentata, nella sede dell'AGCI a Cagliari, l'applicazione "APPesca - Riccio di mare" nata dalla collaborazione con i dipartimenti di Ingegneria Elettrica ed Elettronica (Diee) e Scienze della Vita e dell’Ambiente (Disva) del nostro Ateneo. I docenti Luigi Atzori e Andrea Sabatini hanno illustrato il funzionamento e le possibilità di sviluppo dell'applicativo che nei prossimi giorni sarà testato da un gruppo di pescatori

Questionnaire and social

Share on: