L’Eurostat attesta che Sardegna e Sicilia hanno il più alto numero italiano di donne impegnate nella ricerca scientifica. Micaela Morelli, Prorettore alla ricerca scientifica, commenta il dato intervistata da “RegioneEuropa”, il settimanale della TGR della RAI in onda in tutta Italia: "Un risultato enorme, frutto anche del nostro impegno". L’Università di Cagliari indicata dal TG come un modello
22 February 2021
IL SERVIZIO ANDATO IN ONDA IN "REGIONEEUROPA", IL SETTIMANALE DELLA RAI IN ONDA TUTTE LE DOMENICHE

“Forse non è un caso un dato di questo genere”, dice il servizio che sottolinea l’eccellenza del polo scientifico universitario cagliaritano, con le immagini dei laboratori dell'Ateneo: in Sardegna e Sicilia il 37% di chi lavora nella scienza è donna

Sergio Nuvoli

Cagliari, 21 febbraio 2021 - La Sardegna e la Sicilia sono le regioni che hanno fatto segnare il record italiano con il più alto numero di donne impegnate nella scienza. Ben il 37% del totale dei lavoratori è donna, a fronte del 34% di media nazionale: è il dato fornito da Eurostat al centro del servizio “Donne e scienza”, realizzato da Chiara Zammitti e andato in onda oggi all’interno di “RegioneEuropa”. Si tratta del settimanale europeo della testata giornalistica regionale della RAI – in diretta nazionale ogni settimana su RAI3 - che racconta il rapporto tra i territori locali italiani e le loro istituzioni, Regioni, Province, Comuni e le Istituzioni dell'Unione Europea, dal Parlamento, alla Commissione, al Comitato delle Regioni.

“Forse non è un caso un dato di questo genere”, dice il servizio che sottolinea l’eccellenza del polo scientifico universitario cagliaritano, con le immagini dei laboratori del nostro Ateneo. E per commentare i numeri sulla presenza femminile nella ricerca scientifica, la giornalista ha intervistato Micaela Morelli, docente e Prorettore sul tema all’Università di Cagliari, insieme a Silvia Casu (INAF) e Francesca Frexia (CRS4). “E’ un risultato enorme – ha detto la prof.ssa – se pensiamo da quanto poco tempo le donne sono nell’ambito della ricerca. Abbiamo tante iniziative culturali in ambito scientifico: credo che questo risultato sia anche il frutto del nostro impegno”.

Il percorso è ancora lungo, ma la strada è quella giusta.

L’intervista è stata realizzata con la collaborazione del Settore Comunicazione istituzionale e ufficio stampa di UniCa.

Micaela Morelli durante l'intervista con Chiara Zammitti
Micaela Morelli durante l'intervista con Chiara Zammitti

Links

Last news

19 January 2022

Ricerca, tra sostenibilità, pratiche e materiali innovativi in edilizia

La quarta conferenza curata dai ricercatori del Dicaar inquadra le dinamiche inerenti il settore delle costruzioni. Dalla riduzione dei consumi ad approcci sistemici e multidisciplinari passando per modelli circolari ed emissioni climateranti. All’evento prendono parte specialisti ed esperti di atenei d’oltre Tirreno. I lavori si possono seguire in diretta streaming

17 January 2022

Psicologia della Salute, al via il nuovo bando

Pubblicato l'avviso per l'iscrizione alla scuola di specializzazione diretta da Marco Guicciardi. Le candidate e i candidati interessati potranno presentare le domande di partecipazione al concorso a partire dal 18 gennaio e sino al 7 febbraio, secondo le indicazioni contenute nella guida per l'iscrizione al concorso. LINK AL BANDO

15 January 2022

Le cere anatomiche di Clemente Susini in vetrina su Italia1

In prima serata tv nazionale, la trasmissione Freedom-Oltre il confine dedicata a uno dei principali e pregiati tesori dell'Università di Cagliari. Un viaggio tra le straordinarie opere scientifiche e artistiche custodite in Cittadella nel museo fondato da Alessandro Riva e curato dal suo allievo, Francesco Loy

Questionnaire and social

Share on: