In occasione della Giornata Internazionale della Biodiversità, l’Orto Botanico di UniCa e l’Agenzia Laore della Regione Autonoma della Sardegna ci regalano interessanti immagini sul progetto sperimentale di coltivazione delle cultivar cerealicole autoctone donate dagli agricoltori custodi
30 June 2020
Il progetto Grani di Sardegna dell'Orto Botanico di Unica

Il progetto Grani di Sardegna dell'Orto Botanico dell'Università e di Laore per salvaguardare e valorizzare le cultivar autoctone

Roberto Ibba

Cagliari, 30 giugno 2020 - Conservare e coltivare i grani autoctoni della Sardegna. Questi gli obiettivi del progetto Grani di Sardegna, portato avanti dall’Orto Botanico dell'Università di Cagliari grazie al direttore Gianluigi Bacchetta e alla sua struttura (in particolare Marco Atzori e Gianluca Iiriti), in collaborazione con l'Agenzia Laore della Regione Autonoma della Sardegna e di alcuni contadini “custodi” (Mauro Mereu, Angelo Morittu, Marco Sara e Igino Vargiu). Nelle attività sono coinvolti anche gli alunni e le alunne della Scuola Elfica Satta, guidati dalle maestre Cicci e Simona e dal maestro Nicola

Il progetto mira alla salvaguardia e alla valorizzazione di alcune cultivar cerealicole autoctone tra cui il Trigu Cossu e il Biancu Bonorvesu (Triticum aestivum), il farro e il picco farro, in sardo Arre o Farre (Triticum dicoccon e Triticum monococcum) e la Segale (Secale cereale).

I campi sperimentali all'Orto Botanico dell'Università
I campi sperimentali all'Orto Botanico dell'Università
GUARDA IL VIDEO REALIZZATO ALL'INTERNO DELL'ORTO BOTANICO DI UNICA

Al centro del progetto il rispetto per il ciclo vitale delle piante e la riscoperta delle relazioni sociali tradizionali

"Il ciclo di tutte queste cultivar cerealicole autoctone, ovvero riferite alla dea Cerere, volge al termine - spiega Gianluigi Bacchetta - e in tanti luoghi della nostra amata Isola si perpetuano i riti della mietitura (su messonzu) e della trebbiatura (su trivulonzu). Riti che un tempo coinvolgevano intere popolazioni della nostra terra, che si realizzavano in maniera manuale e costituivano importanti momenti della vita dei campi e non solo". Per secoli, in queste settimane i contadini e gli interi villaggi sardi si attivavano per le operazioni relative alla mietitura con animo speranzoso: dal raccolto sarebbe dipesa la qualità della vita per le stagioni a venire.

"Oggi più che mai – prosegue Bacchetta - credo sia importante ricordare quanto siano fondamentali i momenti conviviali, i rapporti sociali e le interazioni positive che fanno crescere e progredire la nostra civiltà". 

In attesa della riapertura al pubblico dell’Orto Botanico, godiamoci queste immagini.

IL VIDEO DEL PROGETTO GRANI DI SARDEGNA

Gianluigi Bacchetta, direttore dell'Orto Botanico
Gianluigi Bacchetta, direttore dell'Orto Botanico

Last news

22 September 2021

Notte dei ricercatori, venerdì all’Orto botanico eventi attuali e di forte impatto per la comunità

Vaccini, diritti individuali, hacker, scene del crimine, cinema, cervello, intelligenza artificiale arte terapia, scienza della sostenibilità e antimateria. Ma anche storia, medicina e territorio. L’evento si tiene nel cuore della città e promuove la scienza avvicinante e a portata di mano. All’Orto sarà presente, per la prima volta in Italia durante la Notte, un “Punto giallo” per la raccolta fondi organizzato in collaborazione con il comitato “Verità per Giulio Regeni”

21 September 2021

Notte dei ricercatori. Vaccini e pandemia tra i temi più attesi

Anche l’edizione 2021 vede l’Università di Cagliari in prima fila, venerdì 24 settembre, con tanti eventi divulgativi coordinati da ricercatrici e ricercatori, dimostrazioni scientifiche e incontri su temi attuali e di forte impatto. L’iniziativa si tiene dalle 16 alle 22,30 all’Orto botanico e, oltre al focus di grande interesse su Covid19, prevede una serie di interessanti presentazioni e attività varie dedicate a robotica, cinema, antimateria, cervello, big data, intelligenza artificiale, Internet delle cose, storia, medicina, fisica e chimica. PER PARTECIPARE OCCORRE ISCRIVERSI ONLINE

21 September 2021

Eletti i nuovi Presidenti di Facoltà

Le sei facoltà dell’università cagliaritana hanno scelto i loro presidenti che resteranno in carica per il triennio 2021-2024. Gli eletti sono i professori ordinari Elio Acquas (Biologia e Farmacia), Daniele Cocco (Ingegneria e Architettura), Luca Saba (Medicina e Chirurgia), Paolo Ruggerone (Scienze), Nicola Tedesco (Scienze economiche giuridiche e politiche) e Antonello Mura (Studi umanistici). A tutti loro le congratulazioni del magnifico rettore Francesco Mola, sotto la cui guida si apre così un nuovo ciclo per la governance delle strutture didattiche d’ateneo.

20 September 2021

Diritto e emergenza sanitaria, un convegno a Giurisprudenza

Si svolgerà il 23 e il 24 settembre, sulla piattaforma Zoom, il primo convegno annuale del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Cagliari, sul tema "Le categorie generali nell'emergenza sanitaria". I due giorni di confronto, introdotti dal direttore Cristiano Cicero e dal Prorettore Gianni Fenu, vedranno la partecipazione di docenti afferenti ai principali atenei italiani, conclusioni affidate a Pietro Ciarlo

Questionnaire and social

Share on: