Attivo nel nostro Ateneo l’innovativo percorso di formazione gratuito offerto agli studenti e ai neolaureati che vogliono accrescere le proprie conoscenze e la competitività del proprio profilo professionale. Gianni Fenu, delegato ICT: “La collaborazione con aziende di livello internazionale rafforza la presenza del Nostro Ateneo sugli scenari nazionali e internazionali più vicini ai modelli di diffusione e rafforzamento della cultura del digitale a favore della crescita delle competenze dei nostri studenti”. E' POSSIBILE ISCRIVERSI ON LINE
10 January 2020
Anche a Cagliari è attivo il Samsung Innovation Camp

Il corso propone 25 ore di formazione online sulle principali discipline digital: marketing, comunicazione, business, data analytics, uso innovativo delle tecnologie, privacy e sicurezza online

Sergio Nuvoli

Cagliari, 16 dicembre 2019 - A seguito dell’accordo tra Università degli Studi di Cagliari e Samsung siglato il mese scorso, ha preso il via nei giorni scorsi la Samsung Innovation Camp con una giornata di presentazione alla presenza, tra gli altri, di Gianni Fenu, delegato rettorale per l’ICT, e di Anastasia Buda, Corporate Citizenship Manager di Samsung.

Samsung Innovation Camp è un programma che oltre agli enti firmatari coinvolge una serie di aziende partner internazionali e locali (Accenture, Randstad, ecc.) per promuovere l’avvicinamento alle competenze digitali e si svolge, prevalentemente on line, in un arco di tre mesi.

Si tratta di un percorso di formazione gratuito offerto agli studenti iscritti alle università pubbliche italiane e ai neolaureati che vogliono accrescere le proprie conoscenze e la competitività del proprio profilo professionale. Oltre alla formazione in aula il corso propone 25 ore di formazione online sulle principali discipline digital: marketing, comunicazione, business, data analytics, uso innovativo delle tecnologie, privacy e sicurezza online.

Il professor Fenu presenta il programma agli studenti
Il professor Fenu presenta il programma agli studenti

Il programma è incentrato sull’approfondimento delle discipline ICT, aperto a tutti gli studenti, e si rivolge alle discipline sia STEM sia non STEM dell’ultimo anno delle triennali

Il corso si propone di essere di supporto alla didattica fornendo agli studenti competenze complementari a quelle fornite dall’università; fornire competenze tecniche a studenti con background formativi diversi, relativi sia agli ambiti umanistici che a quelli economici e tecnico-scientifici, favorendo la collaborazione tra studenti di corsi di laurea differenti; fare da tramite tra mondo accademico e aziende favorendo l’inserimento degli studenti nel mondo del lavoro nel loro contesto territoriale. Il progetto è nato nel 2017 con l’intento di formare giovani professionisti sulle competenze digitali per rispondere alle esigenze del mercato del lavoro. Nelle scorse edizioni hanno preso parte al progetto 15mila studenti e neolaureati provenienti da 16 atenei pubblici dislocati su tutto il territorio nazionale e 30 aziende con sede nelle aree geografiche delle università coinvolte.

“La collaborazione con aziende di livello internazionale rafforza la presenza del Nostro Ateneo negli scenari, nazionali e internazionali – commenta il professor Fenu - più vicini ai modelli di diffusione e rafforzamento della cultura del digitale a favore della crescita delle competenze dei nostri studenti”.

Il programma è incentrato sull’approfondimento delle discipline ICT, aperto a tutti gli studenti, e si rivolge sia alle discipline STEM che non STEM dell’ultimo anno del corso di studio triennale e ai neolaureati. Per partecipare, è sufficiente partecipare alla selezione dei migliori 60 tra tutti coloro che compileranno il modulo di iscrizione disponibile al link indicato in questa pagina.

Il programma è attivo, oltre che nell’Università di Cagliari, anche negli Atenei di Bari, Catania, Firenze, Genova, Milano (Politecnico e Bicocca), Pisa, Salerno, Trento e Verona.

Anastasia Buda, Corporate Citizenship Manager di Samsung, durante il suo intervento alla presentazione
Anastasia Buda, Corporate Citizenship Manager di Samsung, durante il suo intervento alla presentazione

Links

Last news

25 September 2021

Notte dei ricercatori: la festa della scienza, appassionante e a disposizione della società civile e delle nuove generazioni 

L’Università di Cagliari in prima fila nell'evento europeo che si è tenuto all'Orto Botanico. Robotica, pandemia, cinema, antimateria, cervello, internet delle cose, vaccini, diritti e storia, criminologia e medicina, chimica e geologia tra i trentaquattro eventi divulgativi su temi attuali e di forte impatto. "L'emozione della ripartenza, con un pensiero per la popolazione universitaria presente e futura" ha detto Francesco Mola. "La passione che anima ricercatrici e ricercatori è al centro degli eventi" ha aggiunto Luciano Colombo

24 September 2021

Cristina Bicchieri inaugura il Dottorato in Scienze economiche e aziendali

Martedì 28 settembre alle 16 con la lezione della docente della University of Pennsylvania si aprirà il nuovo anno accademico del corso dottorale in discipline economiche. "Norms and nudges: opening the black box" sarà il tema dell'intervento, che si potrà seguire in diretta streaming nel canale YouTube dell'Ateneo. IL LINK PER SEGUIRE LA DIRETTA

23 September 2021

Il ricordo, la memoria

In ricordo di David Carpenter Nilson, lettore (1986-2004) e professore a contratto di Traduzione nel 2004 nella allora Facoltà di Lingue di Cagliari

22 September 2021

Transizione energetica, la roadmap per la neutralità climatica della Sardegna

Università di Cagliari, Sotacarbo ed Enea curano la due giorni sul tema chiave per lo sviluppo del sistema Italia. Tecnologie, scenari e politiche di riqualificazione, formazione e neutralità climatica al centro del dibattito con le massime cariche regionali e nazionali del comparto. Apertura dei lavori con i rettori Francesco Mola e Gavino Mariotti. Nel team organizzativo lo staff di Fabrizio Pilo, prorettore per Innovazione e territorio

Questionnaire and social

Share on: