Ospiti del Museo fondato da Alessandro Riva le responsabili della conservazione e del restauro del prestigioso museo “Josephinum” dell'Università di Vienna, Martina Peters e Julia Wechselberger. Un incontro teso a scambiare conoscenze ed esperienze ed acquisire nuove prospettive sulla presentazione delle opere in musei simili in tutta Europa
07 October 2019
Interno del Museo “Raccolta delle Cere Anatomiche di Clemente Susini” dell'Università di Cagliari

Sergio Nuvoli

Cagliari, 7 ottobre 2019 - Si consolidano i rapporti tra il Museo "Raccolta delle Cere Anatomiche di Clemente Susini" dell'Università di Cagliari, fondato da Alessandro Riva, Professore Emerito di Anatomia umana, e dal 2016 diretto dal responsabile scientifico Francesco Loy, ricercatore di Anatomia umana al Dipartimento di Scienze biomediche, ed i musei affini presenti nelle grandi città italiane ed europee.

Nei giorni scorsi, infatti, sono stati ospiti del Museo la Magister Martina Peters e la Magister Julia Wechselberger, della sezione Konservierung und Restaurierung (Conservazione e Restauro) del prestigioso museo “Josephinum” dell'Università di Vienna (https://www.josephinum.ac.at/en/).

Il Museo “Josephinum” a Vienna
Il Museo “Josephinum” a Vienna

Il museo Josephinum, fondato come Accademia Militare per l'insegnamento delle scienze medico-chirurgiche, custodisce numerose collezioni in ambito medico, tra le quali è famosa la collezione di 1192 modelli anatomici e ostetrici in cera (https://www.josephinum.ac.at/en/collections/wax-models/) realizzati a Firenze sotto la direzione di Felice Fontana, dell'anatomista Paolo Mascagni e del ceroplasta Clemente Susini, su ordine dell'imperatore Giuseppe II, dietro richiesta del suo chirurgo personale Giovanni Alessandro Brambilla.

I modelli furono prodotti a Firenze tra il 1784 e il 1788 e arrivarono a Vienna dopo un lungo viaggio a dorso di mulo attraverso il Brennero e successivamente per via fluviale sul Danubio. Tali riproduzioni in cera dovevano servire da un lato come ausili visivi per l'insegnamento della medicina, dall'altro erano, anche allora, destinati al grande pubblico per istruirlo secondo i criteri dell'Illuminismo.

La visita delle responsabili della conservazione e del restauro della collezione, finanziata dal programma Erasmus+ a Vienna, era volta a scambiare conoscenze ed esperienze ed acquisire nuove prospettive sulla presentazione delle opere in musei simili in tutta Europa.

Il professor Riva con Maria Del Zompo, Rettore di UniCa
Il professor Riva con Maria Del Zompo, Rettore di UniCa

Links

Last news

27 October 2021

Nobel per la Fisica 2021, riconoscimento importante per tutta la scienza italiana

Mercoledì 27 ottobre, alle 14,30, evento divulgativo nell’Aula A del Dipartimento di Fisica e in streaming sulla piattaforma Zoom. Per l’Università di Cagliari intervengono il prorettore alla Ricerca, Luciano Colombo, e il direttore del Dipartimento di Fisica, Gianluca Usai, con Enzo Marinari (Università La Sapienza, Roma) e Piero Olla (Isac-Cnr, Cagliari)

25 October 2021

L'Orto botanico festeggia i 400 anni di UniCa

Si concludono mercoledì 27 ottobre alle 10.30 gli appuntamenti organizzati dalla Facoltà di Biologia e Farmacia per l'anniversario dell'Università di Cagliari con una visita guidata al polmone verde del nostro Ateneo e al l Museo Herbarium. Ad accompagnare i partecipanti il direttore dell'Orto Gianluigi Bacchetta e la docente di Botanica Annalena Cogoni

25 October 2021

Ricerca, territorio e innovazione: l’Università di Cagliari capofila per la formazione avanzata nei trasporti del Mediterraneo

I simulatori di CentraLabs nel progetto da tre milioni e mezzo di euro con il Cirem capofila. Dalle gru portainer a bus e camion, logistica, competitività e performance di addetti portuali e autotrasporto. “La leadership dei colleghi è riconosciuta a livello mondiale” dice Francesco Mola. “Un passo strategico di rilievo” aggiunge Alessandra Carucci. “Dopodomani si parte con il kickoff meeting” spiega Gianfranco Fancello. “La ricerca si chiude nel gennaio 2024” rimarca Patrizia Serra

25 October 2021

«Un orto al mese» fa tappa all'Università di Cagliari

Il gruppo “Orto botanici e giardini storici” della Società Botanica Italiana racconta sui social le bellezze verdi dell'Italia attraverso una diretta con i protagonisti: dal Nord al Sud del nostro Paese in mostra i polmoni verdi che fanno respirare le nostre città. “Si tratta di una modalità certamente nuova e coinvolgente – spiega Gianluigi Bacchetta, direttore dell’Orto Botanico cagliaritano – per raccontare le collezioni e le attività che quotidianamente si svolgono nel polmone verde dell’Università di Cagliari". I LINK PER SEGUIRE LA DIRETTA GIOVEDI' 28 OTTOBRE A PARTIRE DALLE 17. RASSEGNA STAMPA

Questionnaire and social

Share on: