UniCa UniCa News News Videogiochi d’avventure, al via la Scuola scientifica

Videogiochi d’avventure, al via la Scuola scientifica

A Pula nella sede di Sardegna Ricerche fino a sabato 28 settembre l’iniziativa coordinata da Ivan Blecic, docente alla Facoltà di Ingegneria e Architettura, organizzata in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura
23 September 2019
Una simulazione ripresa da un videogioco

Sergio Nuvoli

Cagliari, 23 settembre 2019 - Si svolgerà da oggi fino al 28 settembre la Scuola Scientifica "Videogiochi d’avventura cinematici in prima persona", organizzata da Sardegna Ricerche e dal Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura. Sarà un'importante occasione per ragionare e offrire l'opportunità di formazione e di sviluppo delle competenze sul tema dell'impiego dei videogiochi e dello storytelling interattivo per la promozione del patrimonio territoriale, ambientale e culturale.

Oltre a seguire una serie di lezioni di alcuni prestigiosi game designer e studiosi di videogiochi, durante la scuola una quarantina di partecipanti saranno chiamati anche a sperimentare e sviluppare prototipi e dimostratori di videogiochi, con l'impiego delle tecnologie sviluppate nell'ambito del progetto cluster top-down "PAC-PAC".

Ivan Blecic, direttore della Scuola scientifica
Ivan Blecic, direttore della Scuola scientifica
Ivan Blecic presenta la scuola

Al pubblico generale si segnalano in particolare la prima giornata, lunedì 23, e la quarta, giovedì 26, aperte al pubblico, con interventi di rilievo sul game design, l'industria del videogioco, e il patrimonio.

Lunedì 23, 09.00 – 13.00 | Presentazione della Scuola e lezioni intro
o Saluti e un benvenuto da Sardegna Ricerche
o Presentazione della Scuola, Ivan Ble?i? (Università degli Studi di Cagliari)
o "L'industria del videogame e indie game developer", Andrea Assorgia (Game Maker Academy)
o "Narrative Game Design: progettare le emozioni", Claudia Molinari e Matteo Pozzi (We Are Müesli)
o "Videogiochi, territorio e patrimonio", Andrea Dresseno (IVIPRO)
o "Forme e strutture videoludiche per educare e comunicare", Alessio Ceccherelli (Università di Roma Tor Vergata), Elisabetta Gola (Università degli Studi di Cagliari) e Emiliano Ilardi (Università degli Studi di Cagliari)
o "Geotelling: raccontare lo spazio per immagini", Maurizio Memoli (Università degli Studi di Cagliari)
o “Contro la gamification: elogio del gioco come pratica sovversiva", Arnaldo Cecchini (Università di Sassari)

Giovedì 26, 09.00 – 12.00
o "Game Design in Pillole", Riccardo Fassone (Università degli Studi di Torino) e Stefano Gualeni (University of Malta)
E poi, in conclusione, la serata di presentazione pubblica dei giochi sperimentali sviluppati dai partecipanti durante la Game Jam, sabato 28 settembre, a partire dalle ore 14.

Sardegna Ricerche organizza con il DICAAR e ospita la Scuola scientifica
Sardegna Ricerche organizza con il DICAAR e ospita la Scuola scientifica

Links

Last news

22 October 2019

Borse di studio Fulbright

Opportunità di studio, ricerca e insegnamento negli Stati Uniti per studenti, laureati, dottorandi, ricercatori e docenti universitari. Martedì 29 ottobre la presentazione dei nuovi bandi nell’ex teatro anatomico di via Ospedale 121 a Cagliari

22 October 2019

I numeri più aggiornati sull'immigrazione in Sardegna

Giovedì 24 ottobre a partire dalle 10.30 nell'Aula magna Maria Lai di via Nicolodi il Centro Studi di Relazioni Industriali diretto da Piera Loi ospita la presentazione del Dossier IDOS, il rapporto socio-statistico che vanta la più lunga serie ininterrotta di pubblicazioni annuali sul fenomeno migratorio in Italia. I dati saranno illustrati dalla Consigliera di Parità della Regione Sardegna Maria Tiziana Putzolu, e immediatamente commentati

22 October 2019

DoMoMEA, lo stato dell’arte

Venerdì 25 ottobre nell’Aula magna di via Marengo la presentazione degli avanzamenti del progetto Cluster Top-Down finanziato da Sardegna Ricerche sulla Tele-riabilitazione domiciliare neuromotoria a favore dei soggetti con esiti di ictus cerebrale a disabilità moderata mediante dispositivi elettronici avanzati. Intervengono Danilo Pani, Marco Monticone, Andrea Cereatti e il team dei ricercatori coinvolti delle Università di Cagliari e di Sassari

Questionnaire and social

Share on: