RICERCA e TERZA MISSIONE. Il TgR della RAI dedica un'intera puntata ad alcuni studi realizzati dai team dell’Ateneo: la corretta gestione della Posidonia nelle parole di Sandro Demuro, i rischi derivanti dall’abbandono delle microplastiche nei mari analizzati da Giovanni De Giudici. VIDEO
15 June 2019
A sinistra Mauro Scanu con Sandro Demuro, a destra Carlo Manca con Giovanni De Giudici

Sandro Demuro: "Ad ogni spiaggia serve una sorta di direttore dei lavori, perchè ciascuna è diversa dalle altre, per caratteristiche e problemi. Formiamo ottimi laureati in Scienze naturali che potrebbero essere coinvolti nella corretta gestione"

Sergio Nuvoli

Cagliari, 13 giugno 2019 – Questa mattina è andata in onda su Rai3 una puntata davvero speciale di “Buongiorno Regione”, la striscia quotidiana informativa curata dalla redazione giornalistica del TgR Rai Sardegna.

La trasmissione, condotta oggi in studio da Chiara Zammitti, è stata dedicata quasi integralmente al mare, e ad alcuni fenomeni che lo riguardano molto vicino. Si tratta di situazioni che i ricercatori dell’Università di Cagliari conoscono benissimo e studiano da anni. Anche questo è un modo per mettere a disposizione della società le conoscenze e le competenze acquisite in tanti anni di ricerche e approfondimenti sul campo, specie da parte di alcuni.

Di Posidonia ha parlato Sandro Demuro, docente di Morfologia e conservazione dei litorali: il professore era in collegamento dalla spiaggia di Santa Margherita di Pula, dove è stato intervistato da Mauro Scanu mentre mostrava in diretta i cascami sull’arenile indicando tra l’altro le regole per la corretta gestione. “Le spiagge sono come le persone – ha spiegato – Ciascuna deve essere tratta secondo le proprie caratteristiche, perché è diversa da tutte le altre”. Concetti ripresi più volte da Demuro, che con l’Osservatorio Coste e Ambiente Naturale Sottomarino (OCEANS) è spesso impegnato in ogni punto della Sardegna nella divulgazione delle migliori pratiche di tutela delle nostre risorse più importanti.

“Ad ogni spiaggia serve una sorta di direttore dei lavori – ha aggiunto questa mattina – Penso ai nostri laureati in Scienze naturali, che conoscono davvero bene la biosfera: potrebbero essere impegnati in questo settore così delicato”.

Mauro Scanu e Sandro Demuro sulla spiaggia di Santa Margherita di Pula
Mauro Scanu e Sandro Demuro sulla spiaggia di Santa Margherita di Pula
VIDEOPITCH: il video con l'intervista di Mauro Scanu con Sandro Demuro

Giovanni De Giudici: "Dagli anni ’70 sono aumentate le concentrazioni delle molecole sintetiche negli oceani. Parlare di epidemia o di conseguenze certe sulla salute dell’uomo è complesso”

Subito dopo è andato in onda un servizio di Carlo Manca sulle “microplastiche nella catena alimentare”, durante il quale è stato intervistato Giovanni De Giudici, docente di Mineralogia, che ha spiegato la situazione delle acque intorno alla nostra Isola, e non solo, illustrando anche le finalità del progetto TESTARE, che analizza particolari organismi unicellulari – i foraminiferi – che incorporano molecole inquinanti.

L’inquinamento chimico del mare, ha fatto notare il giornalista, è un fenomeno meno conosciuto e studiato rispetto per esempio al cambiamento climatico. Non all’Università di Cagliari, dove i ricercatori guidati da De Giudici portano avanti ricerche specifiche in questo campo e in altri affini. “Bisogna dire basta alla plastica – ha detto il professore – Dagli anni ’70 sono aumentate le concentrazioni delle molecole sintetiche negli oceani. Parlare di epidemia o di conseguenze certe sulla salute dell’uomo è complesso”.

Giovanni De Giudici durante l'intervista
Giovanni De Giudici durante l'intervista
VIDEOPITCH: il video con l'intervista di Carlo Manca con Giovanni De Giudici

Links

Last news

14 July 2020

HORIZONS, un messaggio di speranza

Inaugurata questa mattina l'opera dello street artist Manu Invisible, all'ingresso della Cittadella universitaria di Monserrato. “E’ il senso di una rinascita – ha spiegato il Rettore Maria Del Zompo - L’immagine e la parola usata sono un segnale di futuro e di speranza rivolto a noi e al territorio: al personale, ai ricercatori, agli assegnisti, ma anche agli studenti e alle loro famiglie. E alle future matricole, che speriamo di accogliere numerosi alla riapertura, che sarà certamente controllata ma sarà pur sempre una rinascita per tutti noi. Parlare di orizzonte ha un significato di crescita e quindi di speranza: c’è sempre la curiosità di sapere cosa c’è dietro l’orizzonte”. IMMAGINI e VIDEO, con la GALLERIA FOTOGRAFICA, la RASSEGNA STAMPA e i servizi dei TG

13 July 2020

Condivisione, giustizia sociale, inclusione: l’Islam e il progetto europeo Oltre

Web serie, formazione, campagne social, Mahmood testimonial. Il team del dipartimento di Pedagogia, psicologia e filosofia partner di un percorso che supera stereotipi e radicalizzazioni. “Abbiamo coinvolto ragazzi da 18 ai 30 anni, di religione musulmana per divulgare conoscenze corrette su ruolo delle donne, velo, maturazione identitaria” spiega Elisabetta Gola

13 July 2020

Geologia, al via la Summer school

Dal 20 al 24 luglio si svolgerà a Posada la scuola estiva organizzata dai docenti del corso di laurea in Geologia, rivolta agli insegnanti delle scuole medie superiori. La partecipazione al corso è gratuita e ci si può iscrivere compilando il form nella pagina web dedicata

13 July 2020

Classifica CENSIS-Repubblica, UniCa è quinta

Tra gli Atenei grandi, secondo i parametri considerati dall’istituto di ricerca: grande recupero sul parametro delle borse di studio, sempre più alto il giudizio su comunicazione e servizi digitali. Il commento del Rettore Maria Del Zompo: “Continua il percorso di crescita costante nel tempo. C’è ancora tanto da fare per migliorare ulteriormente, ma questo risultato del gioco di squadra di tutte le componenti rende ragione della politica di crescita attuata dagli organi di governo. Il senso di appartenenza è finalmente radicato: l’Ateneo continuerà nel suo percorso di innovazione e di miglioramento”. RASSEGNA STAMPA con i SERVIZI dei TG

Questionnaire and social

Share on: