Didattica innovativa: conclusa l’escursione nella parte nord-orientale dell’isola guidata da Stefania Da Pelo, Cristina Buttau e Antonio Funedda. Il progetto finanziato dal Rettore per lo studio di ambienti di rilevante interesse geologico oltre il territorio della Sardegna: così i futuri geologi acquisiscono maggiori e più approfondite competenze
05 June 2019
Gli studenti imparano a riconoscere in carta le morfologie glaciali osservate sul terreno

Si tratta di una tipica attività sul terreno che gli studenti in geologia praticano durante tutto il loro corso di studi, con la peculiarità che va oltre lo studio del ricco patrimonio geologico sardo

Sergio Nuvoli

Cagliari, 5 giugno 2019 - Gli studenti del terzo anno del Corso di Laurea in Scienze geologiche hanno partecipato ad un'escursione didattica in Corsica nord-orientale nell'ambito del progetto innovativo finanziato dal Magnifico Rettore per lo "Studio di Ambienti di rilevante interesse geologico oltre il territorio della Sardegna".

L'osservazione dell’instabilità delle falesie di Bonifacio
L'osservazione dell’instabilità delle falesie di Bonifacio

Il progetto si propone per il terzo anno consecutivo di permettere ai futuri geologi, al termine del loro percorso formativo, di acquisire nuove competenze studiando quegli aspetti geologici tipici dell'evoluzione alpina non presenti in Sardegna

Il progetto si propone per il terzo anno consecutivo di permettere ai futuri geologi, al termine del loro percorso formativo, di acquisire nuove competenze studiando quegli aspetti geologici tipici dell'evoluzione alpina non presenti in Sardegna.

Si tratta di una tipica attività sul terreno che gli studenti in geologia praticano durante tutto il loro corso di studi, con la peculiarità che va oltre lo studio del ricco patrimonio geologico sardo, già di per sè inusuale per la geodiversità che lo contraddistingue, andando a studiare rocce e contesti tipici dell'orogenesi che hanno formato le Alpi e le problematiche applicative connesse.

Gli studenti erano accompagnati da Stefania Da Pelo, Cristina Buttau e Antonio Funedda, docenti del corso di laurea.

In questa immagine, gli studenti imparano a rilevare le caratteristiche geomeccaniche
In questa immagine, gli studenti imparano a rilevare le caratteristiche geomeccaniche

Last news

24 May 2022

Dottorato di ricerca, e poi? Le tante prospettive per il post-doc

OGGI 24 MAGGIO IN DIRETTA WEB. Grazie agli interventi di molti ex studenti di UniCa, oggi affermati professionisti in diversi contesti lavorativi di ottimo livello, che racconteranno la loro esperienza di successo, l’incontro ‘’Dottorato di ricerca: quale futuro "oltre" l'accademia?’’ permetterà di evidenziare le molteplici opportunità occupazionali al di fuori del mondo accademico. Organizzato dalla Consulta dei Coordinatori dei corsi di dottorato, presieduta dal professor Giuseppe Sergioli, l’evento sarà preceduto dagli interventi del magnifico rettore Mola e dei prorettori Putzu, Colombo e Carucci. COLLEGAMENTO SU TEAMS DALLE 15,30

24 May 2022

Cagliari, per una mobilità intelligente e sostenibile

Ideata dai ricercatori del Crimm un’applicazione innovativa e gratuita per smartphone che verrà utilizzata per la prima volta nel capoluogo. Il progetto Svolta ha coinvolto dal 2019 oltre undicimila cagliaritani. Alla conferenza stampa di presentazione prendono parte, per l’Università di Cagliari, Gianni Fenu e Italo Meloni. Per la municipalità intervengono Paolo Truzzu e Alessio Mereu

24 May 2022

RadUni. Unica Radio si aggiudica il premio per il miglior programma 2022

Nel corso del festival nazionale delle radio universitarie, a Catania, la radio degli studenti dell'ateneo cagliaritano vince un nuovo riconoscimento con ''Dietro le quinte'', format dedicato alla musica classica in programma al Teatro lirico di Cagliari. Estremamente positivo il commento di Angelo Di Benedetto, speaker di RTL 102.5

23 May 2022

DONA IL 5x1000 ALL'ATENEO DI CAGLIARI

Per sostenere la ricerca in Sardegna e il lavoro dei nostri giovani studenti e ricercatori, nella dichiarazione dei redditi firma nel riquadro “Finanziamento agli enti della ricerca scientifica e dell’università” indicando il numero di codice fiscale 80019600925

Questionnaire and social

Share on: