ORIENTAMENTO E NUOVI CORSI. Presentato il nuovo indirizzo in Mediazione orale (Interpreti di conferenza) del corso di laurea in Traduzione specialistica dei testi. Antonietta Marra, Michela Giordano e Francesca Chessa hanno illustrato agli studenti l’articolazione del piano di studi e gli sbocchi professionali. Tra i punti di forza, l’apprendimento delle diverse tecniche di traduzione e la grande variabilità dei contesti professionali in cui il laureato in questo percorso può trovare occupazione
23 May 2019
Mediazione orale, la presentazione in Aula Wagner condotta da Antonietta Marra, Francesca Chessa e Michela Giordano

Sergio Nuvoli

Cagliari, 23 maggio 2019 - “Diventerete artigiani delle lingue, a prescindere dall’indirizzo che deciderete di seguire nel corso di laurea in Traduzione specialistica dei testi: in entrambi si imparano le lingue e si sviluppano al contempo professionalità forti”. Lo ha detto Antonietta Marra, docente di Glottologia e Linguistica alla Facoltà di Studi umanistici, presentando questo pomeriggio agli studenti in Aula Wagner il nuovo indirizzo in Mediazione orale (Interpreti di conferenza), insieme alle colleghe Francesca Chessa e Michela Giordano. All'incontro era presente anche Luisanna Fodde, docente e direttrice del Centro Linguistico d'Ateneo.

“Sappiamo che si tratta di competenze molto richieste dal mondo del lavoro – ha aggiunto la docente - abbiamo fatto partire questo secondo indirizzo proprio a seguito di una precisa domanda dal mondo delle imprese”. Prima di lei, Michela Giordano ha illustrato gli sbocchi professionali del corso di laurea in Traduzione specialistica dei testi: “Le vie sono molte – ha detto, tra l’altro - Il mercato del lavoro cerca questo genere di laureati: le prospettive di impiego che vi si apriranno sono diverse”.

Alcuni degli studenti e delle studentesse presenti all'incontro
Alcuni degli studenti e delle studentesse presenti all'incontro

“È un lavoro di squadra ed è una continua sfida – ha specificato Francesca Chessa, riferendosi in particolare alla figura professionale formata dal nuovo indirizzo del corso di laurea - Nella cabina di traduzione non sarete soli: è fondamentale poter contare su un collega o una collega che si alterna con voi nel lavoro. Durante il corso imparerete le tecniche principali grazie alle lezioni di docenti che in tanti casi hanno svolto questa professione. Ci sono strategie utili che capirete lungo il percorso che è stato predisposto e completato con tirocini appositi”.

La grande variabilità delle situazioni professionali che il laureato in Traduzione specialistica dei testi può affrontare è tra i punti di forza anche del nuovo indirizzo in Mediazione orale. Fondamentale per gli iscritti – è stato detto più volte - imparare la tecnica: “Questo vi consentirà di passare anche ad una ulteriore lingua”, ha rimarcato la prof.ssa Chessa.

Francesca Chessa, docente di Lingua e traduzione - Lingua francese
Francesca Chessa, docente di Lingua e traduzione - Lingua francese

“Durante il corso apprenderete le principali tecniche di interpretazione di conferenza – ha concluso - ci sono studi di neurolinguistica realizzati sul cervello degli interpreti, che riesce a utilizzare strumenti diversi nello stesso momento. C’è per esempio la tecnica del note taking con cui si riesce attraverso la scrittura di simboli precisi a riassumere concetti anche lunghi e complessi. Serve molta curiosità e interesse a informarsi sulle varie tecniche e per apprenderle lungo il nuovo percorso istituito dall’Ateneo di Cagliari”.

Antonietta Marra e Francesca Chessa durante l'incontro
Antonietta Marra e Francesca Chessa durante l'incontro
IL VIDEO DI PRESENTAZIONE DEL NUOVO INDIRIZZO

Links

Last news

28 October 2021

Il ricordo, la memoria

Attivato un sito in ricordo di Angelo Aru, per tanti anni docente del nostro Ateneo e maestro di Pedologia. Gli allievi e i familiari scrivono a UNICANEWS: "Non il ricordo sincero di un grande studioso ma il primo nucleo di un lavoro di ricerca e approfondimento che, con i contributi di quanti lo vorranno, potrà arricchirsi di testi, immagini, filmati

28 October 2021

«Un orto al mese» fa tappa all'Università di Cagliari

Il gruppo “Orto botanici e giardini storici” della Società Botanica Italiana racconta sui social le bellezze verdi dell'Italia attraverso una diretta con i protagonisti: dal Nord al Sud del nostro Paese in mostra i polmoni verdi che fanno respirare le nostre città. “Si tratta di una modalità certamente nuova e coinvolgente – spiega Gianluigi Bacchetta, direttore dell’Orto Botanico cagliaritano – per raccontare le collezioni e le attività che quotidianamente si svolgono nel polmone verde dell’Università di Cagliari". I LINK PER SEGUIRE LA DIRETTA GIOVEDI' 28 OTTOBRE A PARTIRE DALLE 17. RASSEGNA STAMPA

28 October 2021

“Retrofront, tra terra e mare - Urban regeneration in Cagliari”

Architetti ed esperti di fama internazionale con docenti e studenti delle università di Cagliari e Sassari tra i protagonisti del seminario di studio e progettazione ‘’Villard’’, ventitreesima edizione, che si svolge per la prima volta a Cagliari da oggi a sabato 30 ottobre . Tema di lavoro l’avvio di riflessioni progettuali sullo sviluppo urbano del capoluogo sardo, fondato sui forti caratteri ambientali, dalle aree umide al sistema dei colli, quali elementi generatori del paesaggio per la città storica e anche per la città contemporanea.

28 October 2021

L’UNIVERSITA’ DELL’INNOVAZIONE

Speciale spazio dedicato dal TG della RAI ai progetti coordinati da Massimo Barbaro, Danilo Pani, Luigi Atzori e Davide Spano e ai loro team di giovani ricercatori. L’Ateneo al servizio della società e del territorio con ricadute rapide, intelligenti ed efficaci: da ACUADORI, la piattaforma ICT per la gestione dell'acqua destinata alla viticoltura, a People Mobility Analytics per migliorare la gestione di servizi pubblici delle pubbliche amministrazioni, da DoMoMEA, per la teleassistenza domiciliare ai pazienti, a ECARules4All, che consente di creare ambienti di realtà virtuale. L’innovazione non aspetta, l’Università di Cagliari la anticipa. GUARDA IL VIDEO

Questionnaire and social

Share on: