UniCa UniCa News News Trattamento delle dipendenze in Sardegna, nasce un Centro informazioni

Trattamento delle dipendenze in Sardegna, nasce un Centro informazioni

NUOVO SERVIZIO DELLA RAI sull'opportunità nata nell’ambito del lavoro di tesi di sei laureandi dei corsi di laurea in Assistenza Sanitaria e Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica: fornirà telefonicamente informazioni affidabili sul tipo di struttura a cui rivolgersi in base alla dipendenza che viene manifestata. E’ la risposta dell’Ateneo al bisogno di salute che arriva dal territorio: “Solo il 10% degli alcolisti chiede aiuto – spiega Roberta Agabio, responsabile del Centro – e spesso per farlo impiega 20 anni”. Il numero da chiamare è lo 0706754307. RASSEGNA STAMPA e i due SERVIZI del TG della RAI
17 April 2019
RIVEDI il servizio andato in onda all'interno di Buongiorno Regione Sardegna della RAI

Sergio Nuvoli

Cagliari, 17 aprile 2019 - E' andata in onda questa mattina all'interno di Buongiorno Regione Sardegna la versione estesa del servizio di Antonia Moro sul Centro Informazioni Trattamento delle dipendenze, attivato dal nostro Ateneo e diretto da Roberta Agabio, ricercatrice di Farmacologia. Una versione più breve era già andata in onda il 4 aprile scorso durante le normali edizioni del TGR Rai Sardegna (vedi il video più in basso nella pagina).

Ecco il servizio di questa mattina, introdotto in studio da Chiara Zammitti: si tratta di una nuova opportunità offerta da UniCa che può essere di grande aiuto a tante persone, attivata grazie alla disponibilità e all'impegno di alcuni laureandi dei corsi di laurea in Assistenza Sanitaria e Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica.

 

---------

Roberta Agabio durante l'intervista con Antonia Moro
Roberta Agabio durante l'intervista con Antonia Moro

Sergio Nuvoli

Cagliari, 2 aprile 2019 – E’ attivo da oggi il Centro Informazioni sul trattamento delle Dipendenze in Sardegna, con l’obiettivo di fornire informazioni dettagliate sui servizi, centri e associazioni che si occupano di trattamento delle dipendenze in Sardegna: “alcol, fumo, droghe, gioco d'azzardo, dipendenza da tecnologie e dipendenze comportamentali”, specifica la locandina dell’iniziativa.

Il Centro rappresenta un’attività dei corsi di laurea in Assistenza Sanitaria e Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica dell’Università di Cagliari ed è parte del lavoro di tesi di sei laureandi dei due corsi. Più nel dettaglio, i laureandi hanno elaborato un elenco delle strutture disponibili per il trattamento della dipendenza in Sardegna e per ogni struttura hanno raccolto indirizzo, recapito telefonico, orario di apertura, tipologia di dipendenza trattata e tipologia di utenti a cui è destinata.

Sotto la supervisione di Roberta Agabio, responsabile del progetto, ricercatrice di Farmacologia del Dipartimento di Scienze biomediche e docente di Alcologia dei due corsi, gli studenti - Alessia, Eleonora, Erika, Giulia, Luigi e Monica, questi i loro nomi di battesimo - forniranno telefonicamente tali informazioni, per quattro giorni alla settimana, dal martedì al venerdì, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. Il numero da chiamare è lo 0706754307.

“Da tempo studiamo le strategie migliori per avvicinare il mondo dei giovani alla rete di strutture esistenti sul territorio – spiega Roberta Agabio – Con questo progetto forniamo indicazioni sul tipo di struttura a cui rivolgersi in base alla dipendenza che ci viene manifestata. Aiutiamo l’interazione attraverso il supporto di laureandi che possono certamente entrare più facilmente in contatto con i ragazzi più giovani. Non chiederemo nome e cognome della persona che si rivolge al Centro, ma sosterremo la sua richiesta dando informazioni verificate e affidabili in modo da ridurre i tempi di ricerca di un supporto e favorire l’approccio terapeutico migliore”.

“Per esempio, solo il 10% degli alcolisti chiede aiuto – aggiunge la responsabile del Centro – Spesso attendono fino a 20 anni per chiedere aiuto. In questo modo pensiamo di ridurre il carico di sofferenza che queste attese portano”.

Al progetto collaborano i docenti dei due corsi di laurea Paolo Contu, coordinatore del corso di laurea in Assistenza sanitaria, Mauro Carta, Claudia Sardu e Alessandra Mereu. Si tratta di un’attività che rappresenta un tentativo di soddisfare un bisogno di salute, ovvero rendere più facilmente fruibili i servizi per le dipendenze per la popolazione in generale. L’attività del Centro, in cui le informazioni verranno fornite da giovani laureandi, è rivolta, in particolare, alla popolazione giovanile all’interno della quale le dipendenze sono particolarmente diffuse.

Roberta Agabio, ricercatrice di Farmacologia e responsabile del Centro
Roberta Agabio, ricercatrice di Farmacologia e responsabile del Centro
RIVEDI il servizio di Antonia Moro andato in onda nel TG della RAI il 4 aprile 2019, introdotto in studio da Lorenzo Manunza

RASSEGNA STAMPA

L’UNIONE SARDA di mercoledì 3 aprile 2019
Prima Cagliari (Pagina 17 - Edizione CA)
Un team per sconfiggere le dipendenze
UNIVERSITÀ. Schiavi di droga, alcol e gioco d'azzardo

L'Università crea un Centro informazioni sul trattamento delle dipendenze. L'obiettivo è fornire informazioni dettagliate sui servizi, centri e associazioni che si occupano di trattamento delle dipendenze da alcol, fumo, droghe, gioco d'azzardo, dipendenza da tecnologie e dipendenze comportamentali.
Il Centro rappresenta un'attività dei corsi di laurea in Assistenza sanitaria e Tecnica della riabilitazione psichiatrica dell'Università ed è parte del lavoro di tesi di sei laureandi dei due corsi. Più nel dettaglio, i laureandi hanno elaborato un elenco delle strutture disponibili per il trattamento della dipendenza in Sardegna e per ogni struttura hanno raccolto indirizzo, recapito telefonico, orario di apertura, tipologia di dipendenza trattata e tipologia di utenti a cui è destinata. Sotto la supervisione di Roberta Agabio, responsabile del progetto, ricercatrice di Farmacologia del Dipartimento di scienze biomediche e docente di Alcologia dei due corsi, gli studenti - Alessia, Eleonora, Erika, Giulia, Luigi e Monica - forniranno telefonicamente tali informazioni, per quattro giorni alla settimana, dal martedì al venerdì, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. Il numero da chiamare è lo 070/6754307.

L'UNIONE SARDA
L'UNIONE SARDA

Attachments

Links

Last news

19 October 2019

Microcosmi di sofferenza, uno sguardo trasversale

Al via lunedì 21 ottobre alle 15 con i saluti del Rettore Maria Del Zompo l’iniziativa “IN/OUT. Percorsi di prigionia e di libertà”: intorno ad una conferenza internazionale che proseguirà fino al 23 ottobre un variegato caleidoscopio di mostre, seminari e installazioni interdisciplinari e contaminanti che coinvolge docenti e studenti

18 October 2019

Criptovalute e Blockchain: verso le applicazioni reali

Martedì 22 ottobre dalle 14.30 nell’Aula Magna di Ingegneria di via Marengo 2 a Cagliari l’evento organizzato da Università di Cagliari e Sardegna Ricerche nell’ambito del progetto “Sardcoin: tecnologie blockchain a supporto del turismo in Sardegna” coordinato da Michele Marchesi

18 October 2019

La sfida del cosmopolitismo al pensiero scientifico

COSMOMED, il Prorettore alla Didattica Ignazio Putzu indica la rotta dell’evento che coinvolgerà la città di Cagliari nelle prossime due settimane. Francesco Mola (Prorettore vicario): “Coinvolto un numero davvero notevole di ricercatori di differenti settori scientifico-disciplinari: rilevante apporto dell’Ateneo a un tema fondamentale per la società”. RESOCONTO con IMMAGINI e VIDEO del convegno di apertura

18 October 2019

La cannabis in gravidanza espone i figli agli effetti psicotici del THC

Fa letteralmente il giro del mondo la notizia dello studio - pubblicato su Nature Neuroscience - guidato da Miriam Melis (Dipartimento di Scienze biomediche), realizzato dall’Università di Cagliari in collaborazione con l’Accademia delle Scienze Ungheresi a Budapest e l’Università del Maryland a Baltimora. Articoli anche su THE ECONOMIST, oltre che sulle principali testate giornalistiche italiane e sarde. Mostrate dai ricercatori le conseguenze negative sullo sviluppo del sistema nervoso centrale del bambino dell’assunzione in gravidanza di una droga considerata “leggera”. RASSEGNA STAMPA

Questionnaire and social

Share on: