COLLABORAZIONE INTERNAZIONALE. Premiate con l'assegnazione di un contributo varie iniziative targate UniCa, tra cui il progetto architettonico del DICAAR a Maputo, in Mozambico, per la costruzione e lo sviluppo del campus universitario dell'ateneo “Eduardo Mondlane”. Grazie ai fondi della L.R. 19/96 in programma ulteriori rapporti di scambio tra esperti e amministratori dei due Paesi sui temi dello sviluppo urbano sostenibile
11 December 2018
Assegnazione di un contributo della Regione al progetto PAIS. Gli accordi preliminari siglati dal direttore del Dicaar - Antonello Sanna - e dal professor Joao Teodosio Tique per la Faculdade de Arquitectura e Planeamento Físico di Mobuto

Cinque progetti UniCa finanziati dalla Regione con 143mila euro per iniziative rivolte a Burkina Faso, Tunisia e Mozambico. Ottima la valutazione per il progetto del Dicaar

Ivo Cabiddu
 

Il progetto “PAIS - PROJETO DE ARQUITETURA INCLUSIVA E SUSTENTÁVEL - MOÇAMBIQUE”, presentato dal Dipartimento di Ingegneria Civile Ambientale e Architettura dell’Università di Cagliari (DICAAR) è tra i vincitori del Bando regionale per la Cooperazione con i Paesi in via di sviluppo e di Collaborazione internazionale.

Il progetto si inquadra nelle attività di cooperazione internazionale già in essere tra l’Università Eduardo Mondlane di Maputo (Mozambico) e l’Università degli Studi di Cagliari tramite il progetto Erasmus Mundus DREAM, il progetto Erasmus+ International Credit Mobility e grazie all'impegno nello sviluppo degli scambi internazionali del nostro Settore Mobilità Studentesca (ISMOKA).

Oltre all’Università Eduardo Mondlane di Maputo (Mozambico) è partner del progetto Dicaar anche l’Associazione Internazionale Città della Terra Cruda

Il progetto Dicaar, coordinato dal professor Gianmarco Chiri e dalla ricercatrice Maddalena Achenza, con il supporto della dottoranda Marta Pilleri, istituisce un laboratorio accademico permanente congiunto Dicaar-Fapf per la progettazione sostenibile del Campus dell’Università "Eduardo Mondlane" (UEM) a Maputo.
 

Il Laboratorio internazionale multidisciplinare previsto dal progetto Dicaar sarà permanente e partecipativo, concepito come ‘cabina di regia’ delle attività di trasformazione e sviluppo del Campus negli anni a venire e avrà il compito di progettare le strutture edilizie necessarie al completamento del campus universitario già esistente mettendo insieme le competenze e le conoscenze dei due istituti universitari coinvolti.

Con il progetto si intende favorire il coinvolgimento della componente studentesca per la condivisione, lo scambio e il trasferimento delle esperienze e delle competenze sia sul piano delle didattica che su quello della ricerca. Per sostenere questi scambi, la L.R. n. 19/96 mette a disposizione del progetto quasi 40mila euro. Tra le attività in programma sono inoltre previsti incontri, tra amministratori italiani e del Mozambico, finalizzati allo scambio di esperienze precedenti sui temi dello sviluppo urbano sostenibile che possano agevolare future interazioni a livello internazionale.

Sullo skyline di Maputo, da sinistra: Marta Pilleri (dottoranda di UniCa che ha trascorso un periodo Erasmus a Maputo), Joao Teodosio Tique e il professor Gianmarco Chiri
Sullo skyline di Maputo, da sinistra: Marta Pilleri (dottoranda di UniCa che ha trascorso un periodo Erasmus a Maputo), Joao Teodosio Tique e il professor Gianmarco Chiri

Previsti ulteriori rapporti di cooperazione e scambio tra esperti, amministratori e progettisti sui temi dello sviluppo urbano sostenibile

In questo quadro, nel mese di marzo 2018, il DICAAR di Cagliari e la Faculdade de Arquitectura e Planeamento Físico (FAPF) di Maputo – sotto la direzione, rispettivamente, dei professori Antonello Sanna Joao Teodosio Tique – hanno siglato un Memorandum of Understanding per la redazione di un “General Masterplan” per il Campus della UEM–Maputo (vedi in proposito su Unica.it la nostra precedente news "L’Ateneo di Cagliari progetta il Campus universitario di Maputo").
 
Il DICAAR e l’Associazione internazionale Città della Terra Cruda collaborano fattivamente da circa un ventennio per la promozione, la valorizzazione e la diffusione dei metodi per la conservazione del patrimonio esistente e per la nuova costruzione di edifici sostenibili, con l’utilizzo di tecniche costruttive innovative mutuate dalle culture costruttive storiche, l’uso di materiali naturali e delle tradizioni locali, sostenendo l’artigianato ed il comparto produttivo del luogo.
 

Accordo di collaborazione scaturito dai progetti "Erasmus Mundus DREAM" e "Erasmus+ International Credit Mobility"
Accordo di collaborazione scaturito dai progetti "Erasmus Mundus DREAM" e "Erasmus+ International Credit Mobility"

I cinque progetti dell’Università degli Studi di Cagliari finanziati dal Bando RAS 2018

  1. Dipartimento di Scienze della vita e dell’ambiente, progetto “Ricerca e cooperazione: un ponte tra Sardegna e Burkina Faso per combattere la malnutrizione infantile (Synergie et coopération dans le domaine de la malnutrition infantile:un pont entre la Sardaigne et le Burkine Faso)” - contributo € 24.431,00 euro;
     
  2. Dipartimento di Scienze mediche e sanità pubblica, progetto “Le determinanti del benessere psicosociale e della qualità di vita e la protezione dei gruppi vulnerabili nella popolazione tunisina” - contributo € 40.000,00 euro;
     
  3. Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e architettura, progetto “PAIS - Projeto de arquitetura inclusiva e sustentável - Moçambique” - contributo € 39.900,00 euro;
     
  4. Dipartimento di Giurisprudenza, progetto “Riciclaggio denaro sporco e sviluppo sostenibile in Tunisia: una taskforce italo-tunisina per migliorare il quadro legislativo e rafforzare l’attuazione delle leggi antiriciclaggio alle attività e professioni non finanziarie designate (Dnfbps)” - contributo € 14.000,00 euro;
      
  5. Università degli Studi di Cagliari, progetto “Longevità, stili di vita e alimentazione: l'importanza dell’educazione” – contributo € 24.669,00 euro.

Links

Last news

20 October 2021

L’Università di Cagliari accoglie altri due studenti di origine eritrea

UNICORE 3.0. Tiegisti e Nahom sono arrivati dall’Etiopia per seguire i corsi di UniCA grazie al progetto «University Corridors for Refugees» promosso dall’Agenzia Onu UNHCR e sostenuto in città dalla Caritas diocesana e dal College universitario Sant’Efisio di Cagliari, che collaborano con il nostro ateneo. Ieri la conferenza stampa presieduta dall’arcivescovo, monsignor Giuseppe Baturi, e dalla prorettrice all’internazionalizzazione, Alessandra Carucci

19 October 2021

Giornate Deleddiane, UniCa celebra la scrittrice premio Nobel

Dal 20 al 22 ottobre, l'Università degli Studi di Cagliari approfondirà gli aspetti letterari e umani di Grazia Deledda, a 150 anni dalla nascita, attraverso un convegno con esperte e esperti di letteratura e cinema. L'iniziativa fa parte del ricco calendario di eventi realizzato dall'Istituto Superiore Regionale Etnografico in collaborazione con il nostro Ateneo e l'Università di Sassari. IL RETTORE SARA' PRESENTE ALL'APERTURA DEI LAVORI

19 October 2021

Campus di viale Sant’Ignazio, non solo spazi verdi

Serata di pregio nell’Aula magna Vera Cao Pinna di Palazzo Baffi per la presentazione del volume di Pier Francesco Cherchi e Marco Lecis che ridisegna gli spazi della Facoltà di Scienze economiche, giuridiche e politiche. Il Rettore Francesco Mola: “Avremo sempre più studenti e studentesse abituati ad un mondo sempre connesso che simula gli spazi aperti. Noi dobbiamo offrire loro l’esperienza reale. Tenere una comunità in spazi chiusi è un delitto”. L’iniziativa segna il passaggio di testimone tra Stefano Usai e Nicola Tedesco alla guida della Facoltà. RASSEGNA STAMPA

19 October 2021

UniCa Welcome Days

Al via oggi le giornate dedicate all'accoglienza delle matricole iscritte al nostro Ateneo. Nelle postazioni allestite nelle facoltà saranno distribuiti, fino a mercoledì 21 ottobre, i kit con i gadget e un opuscolo informativo per orientarsi nella vita universitaria. "Nell'accogliervi e nel darvi il benvenuto, auspico che nel nostro Ateneo vi sentiate sempre a casa", queste le parole nel messaggio del Rettore Francesco Mola. SFOGLIA LA GALLERIA DELLE IMMAGINI

Questionnaire and social

Share on: