Giunge alla terza edizione il convegno scientifico organizzato dall’ADI – Associazione Dottorandi e Dottori di Ricerca Italiani. Tema di quest’anno “Ricerca è democrazia”
28 May 2018
La terza edizione del convegno che mette in dialogo accademia, istituzioni, imprese e società civile

di Valeria Aresu

Cagliari, 28 maggio 2018 – Si svolgerà  giovedì 6 e venerdì 7 dicembre a Cagliari la terza edizione del convegno “Ricerca in vetrina”, organizzato dall’ADI (Associazione Dottorandi e Dottori di Ricerca Italiani), la manifestazione che mette al centro il lavoro di tanti giovani ricercatori impegnati in Italia e all’estero.
L'obiettivo è creare una piattaforma conoscitiva e di dialogo tra accademia, istituzioni, imprese e società civile.

Il tema di quest’anno è “Ricerca è democrazia”. Come afferma Roberto Burioni “la scienza non è democratica” ma è garante di democrazia. La ricerca, infatti, ha forti implicazioni per la costruzione di un futuro equo e sostenibile, rappresenta uno strumento strategico per favorire il dialogo interculturale, incoraggiare la tolleranza, garantire pari opportunità, promuovere lo sviluppo di contesti svantaggiati e politiche di benessere per le generazioni presenti e future.

Al fine di promuovere lo scambio di conoscenza, expertise e buone pratiche tra ricercatori afferenti a diversi settori scientifici, il convegno si articola in quattro sessioni di carattere transdisciplinare: Sviluppo, risorse e ambiente; Tecnologie applicate; Il passato e la sua eredità; Connessioni e reti.

Fino al 20 luglio 2018, dottorandi e dottori di ricerca potranno presentare la propria candidatura a partecipare al convegno inviando un contributo (paper) all'indirizzo mail ricercainvetrina2018@gmail.com. Maggiori informazioni su www.dottorato.it e nelle pagine Fb ADI Sassari e ADI Cagliari.

Il progetto “Ricerca in Vetrina”, nato nel 2013 a Sassari, a partire dalla seconda edizione del 2015 è organizzato dalle due sedi regionali dell'ADI che fanno riferimento ai due grandi poli universitari di Cagliari e Sassari.
Entrambe le edizioni hanno portato alla pubblicazione di due volumi editi da FrancoAngeli che raccolgono il lavoro di centinaia di ricercatori italiani.

Attachments

Last news

11 August 2022

Dottorati di ricerca, boom delle borse di UniCa

Dalle 77 dell’anno precedente passano a 133 per il XXXVIII ciclo. Il rettore Francesco Mola: “Grande sforzo dell’Ateneo che punta decisamente sui propri giovani, dando loro una straordinaria opportunità di formazione avanzata e di crescita professionale, e sullo sviluppo del territorio, mirando a tematiche di grande urgenza e di alto impatto”

10 August 2022

Comunicazione, festoso approfondimento tv dei cinque corsi di laurea presentati al Poetto

La puntata sul successo della festosa, affascinante e inedita presentazione nel Lungomare è andata in onda all'interno di "Panorama sardo - speciale estate". "La cultura va alla città e viceversa" dice Antioco Floris. "Siamo qui per catturare un pubblico sempre più vasto" aggiunge Ester Cois. "Lavoriamo per essere sempre più vicini e inclusivi" rimarca Elisabetta Gola. All'interno il link per la visione

08 August 2022

Nuraghe project, nuove scoperte grazie ai rilievi LiDAR da drone del CNR ISPC

Grazie all’accesso ai laboratori dell’Istituto di scienze del patrimonio culturale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR ISPC) parte dell’infrastruttura di ricerca per l’Heritage Science (E-RIHS), gli archeologi dell’Università di Cagliari guidati da Riccardo Cicilloni hanno ottenuto importanti risultati nel sito nuragico di Bruncu 'e s'Omu nel territorio di Villa Verde in provincia di Oristano

05 August 2022

Nasce «The Hadron Academy»

Aperte le iscrizioni al primo dottorato in Italia dedicato allo sviluppo tecnologico e biomedico dell’adroterapia, forma avanzata di radioterapia che utilizza particelle pesanti come protoni e ioni carbonio per trattare i tumori più complessi. Coordinato da Annalisa Bonfiglio, e promosso dal CNAO, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica e dalla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, insieme all’Università degli Studi di Cagliari, è aperto a 5 studenti meritevoli a cui saranno assegnate altrettante borse di studio, una delle quali messa a disposizione dal nostro Ateneo. Iscrizioni aperte a medici, fisici medici, biologi, bioingegneri, ingegneri di processo, fisici, giuristi, economisti, filosofi

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie