07 February 2022
Gli interventi del rettore, della prorettrice alla comunicazione e della delegata di UniCa per le politiche di genere aprono l’incontro nell'aula Capitini insieme a Francesco Birocchi, presidente regionale dell’Ordine dei giornalisti, e Susi Ronchi, fondatrice di Giulia giornaliste Sardegna.

---


 

“Ma che genere di cucina”: discriminazioni, linguaggio e rappresentazione di genere nel corso di formazione per giornalisti il 10 febbraio all’Università di Cagliari dalle 14.30 alle 18.30

Riprendono i corsi professionali per i giornalisti in presenza. Il prossimo si svolgerà giovedì 10 febbraio a Cagliari, nell’aula Capitini della Facoltà di Studi Umanistici dell’Università, a Sa Duchessa (p.zza D’armi), dalle 14.30 alle 18.30. Il titolo “Ma che genere di cucina” introduce il discorso dell’ottica di genere nel linguaggio giornalistico.

Ai giornalisti partecipanti verranno assegnati quattro crediti formativi.

Sarà l’occasione per approfondire il tema degli stereotipi di genere in un ambito tradizionalmente femminile: la cucina. L’immagine della donna che sta dietro i fornelli è diffusa nella cultura popolare (e non solo) del nostro Paese. Ma, quando l’asticella si solleva e dal “focolare” domestico si passa alla professione, allora la “cuoca” cede il passo allo “chef”, ruolo immaginato generalmente al maschile. E si materializza lo stereotipo. Lo chef, il responsabile della cucina che imposta i menù e inventa le ricette, che sceglie e forma il personale, lo chef “stellato” è quasi sempre un uomo. Pochissime le donne. Risultato di una discriminazione rafforzata dalle definizioni e dalla considerazione che il mondo dell’informazione attribuisce a questa qualifica che, anche grazie a trasmissioni televisive molto seguite, ha assunto un sempre maggiore rilievo professionale. Linguaggio, considerazione sociale, e rappresentazione di genere sono temi importanti per chi svolge la professione giornalistica. Essenziali per una narrazione corretta di fatti e situazioni.

Il corso è organizzato da Giulia giornaliste - coordinamento di Maria Grazia Marilotti - con l’Ordine dei giornalisti e l’Università di Cagliari.

In apertura prenderanno la parola: il rettore dell’Università, Francesco Mola, Elisabetta Gola, prorettrice alla Comunicazione e immagine, Ester Cois, delegata del rettore per le politiche di genere, Unica, Francesco Birocchi, presidente Ordine dei Giornalisti della Sardegna, e Susi Ronchi, fondatrice Giulia giornaliste Sardegna.
 



PROGRAMMA

Roberta Celot introdurrà gli interventi dopo le video interviste curate da Maria Grazia Marilotti:

  • Roberta Porceddu, presidente regionale Movimento turismo del Vino Sardegna;
  • Viviana Sirigu, ideatrice del pane Kentos (Orroli), dialogherà con Daniela Ducato, fondatrice delle filiere Edizero industrie verdi, esperta in servizi e prodotti ecologici innovativi;
  • Gianni Lovicu, responsabile Agris Sardegna settore viticoltura, dialogherà con la sommelier Sofia Carta;
  • Alessandra Guigoni (Giulia giornaliste e antropologa del food) intervisterà la chef Marina Ravarotto;
  • Mariano Murru, direttore tecnico di Argiolas, presidente AssoEnologi Sardegna, sarà intervistato da Simonetta Selloni (vice coordinatrice Giulia giornaliste nord Sardegna) e Claudia Rabellino Becce (avvocata e autrice);
  • Marco Colognese, giornalista enogastronomico;
  • Daniela Pinna, presidente del Consorzio di tutela del Vermentino di Gallura Docg e titolare di Tenute Olbios;
  • Alessandra Addari (coordinatrice Giulia giornaliste Sud Sardegna) racconterà la sua esperienza tra tv e cucine e intervisterà lo chef Luigi Pomata.

Interventi ed interviste saranno intervallati dalla lettura di versi da parte di Gavino Angius e dalla breve performance di Gianni Dettori “Caroselli e vecchi profumi” presentata da Anna Brotzu (Giulia giornaliste Sardegna).
 



I giornalisti che intendono partecipare potranno prenotarsi sulla piattaforma digitale dell’Ordine o direttamente presso la sala dove si svolgerà l’evento.

La capienza dell’aula, in base alle regole del protocollo di Ateneo, prevede 150 posti a sedere, oltre ai relatori e alle relatrici. Tutti i partecipanti dovranno essere in possesso del green pass e indossare la mascherina FFP2.

LINK

 

PER PARTECIPARE A DISTANZA: 

  • rq1voqh è il codice del Team per studenti e studentesse,
  • gli ospiti esterni a UniCa possono collegarsi online cliccando su questo link.



(IC)

Last notices

13 December 2022

FONDO ITALIANO PER LE SCIENZE APPLICATE (FISA). Bando ministeriale per l’assunzione da 2 a 5 anni di ricercatrici e ricercatori quali Principal investigator di progetti finanziati al 100% da 1 a 5 milioni di euro. SCADENZA DOMANDE: 13 DICEMBRE 2022

Pubblicato dal Segretariato generale della Direzione generale della ricerca il bando con finanziamento di 50 milioni di euro per l’assunzione a tempo determinato – da un minimo di due ad un massimo di cinque anni – di ricercatrici e ricercatori quali Principal investigator di progetti finanziati al 100% da 1 a 5 milioni di euro

05 December 2022

HRS4R. Verso la candidatura di UniCa all’ottenimento del label HR Excellence in Research: SEMINARIO ISTITUZIONALE IL 5 DICEMBRE in Rettorato e online

Nell’ambito della strategia di UniCa per la Human Resources Strategy for Researchers, appuntamento con il seminario istituzionale di presentazione il 5 dicembre 2022 alle ore 16:00 presso l’Aula Magna del Rettorato. La HRS4R è un percorso di accreditamento volontario, orientato alla promozione di iniziative a supporto delle ricercatrici e dei ricercatori. Il suo scopo principale è migliorare le condizioni di lavoro in UniCa per rendere l’ambiente di lavoro stimolante, tutelante e attraente per i migliori talenti della ricerca

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie